Caprese fritta

La caprese fritta è un modo molto originale e creativo per portare a tavola un piatto classico della nostra cucina. Vediamo la ricetta per prepararla ed alcuni consigli utili

Caprese fritta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La caprese fritta è un antipasto semplicissimo da preparare ma al tempo stesso molto particolare e diverso dalla semplice caprese o da una bruschetta caprese. Le caprese fritta, infatti, aggiunge alla bontà di due alimenti tanto tipici del nostro paese, come mozzarella e pomodoro, il sapore di una golosissima pastella croccante. Il risultato è un piatto davvero molto sfizioso, che può essere servito come antipasto al tavolo o costituire una delle possibilità all’interno di un buffet di antipasti. Vediamo, quindi, la ricetta della caprese fritta.

Preparazione

  • 8 pomodori a grappolo
  • 4 mozzarelle
  • Basilico q.b.
  • Sale q.b.
  • pepe q.b.
  • Origano q.b.

Ingredienti per la pastella

  • 100 ml di latte
  • 80 g di farina
  • 1 uovo
  • Sale q.b.

Ingredienti per friggere

  • Olio di semi

Caprese-fritta-64429

Preparazione

Per iniziare la preparazione della caprese fritta dovete partire dalla realizzazione della pastella, che andrà ad avvolgere il pomodoro e la mozzarella. Separate il tuorlo dall’albume e lavoratelo con un pizzico di sale. Aggiungete il latte e poco per volta la farina, che avrete prima setacciato per evitare la formazione di grumi che rovinerebbero la pastella per la vostra caprese fritta.

Incorporate poco per volta e continuate a lavorare con le fruste fino a quando non avrete ottenuto un composto ben liscio ed omogeneo. Fatto questo dedicatevi all’albume che farete montare a neve con un pizzico di sale. Quando l’albume avrà raggiunto la tipica consistenza della schiuma da barba potete fermarvi ed incorporare al composto preparato prima, facendo attenzione che i movimenti siano dall’alto verso il basso per non smontare il vostro composto.

A questo punto la pastella è pronta per cui per il momento mettetela da parte coprendo con un canovaccio o con della pellicola e proseguite la preparazione della caprese fritta dedicandovi al ripieno del vostro piatto, ovvero alla mozzarella ed al pomodoro. Entrambi gli ingredienti andranno tagliati a fette, cercando di mantenere una giusta proporzione tra i due elementi.

Disponete le varie fette di pomodoro sul piano di lavoro ed adagiatevi sopra la mozzarella, una foglia di basilico e dell’origano. Ponete sopra un’altra fetta di pomodoro, come a formare un piccolo sandwich.

A questo punto tutto è pronto per cui non vi resta che mettere una padella sul fuoco con dell’olio di semi all’interno, che andrà portato a temperatura prima di poter cuocere la vostra caprese fritta. Quando l’olio sarà alla giusta temperatura prendete i vostri sandwich di pomodoro e mozzarella e passateli in pastella così da ricoprirne l’intera superficie. Fate colare la pastella in eccesso e mettete nell’olio ben caldo, magari aiutandovi con una schiumarola per evitare di bruciarvi.

Fate cuocere per un paio di minuti e girate a metà cottura. La vostra caprese fritta sarà pronta quando la pastella sarà ben dorata e croccante. A quel punto potete togliere la caprese fritta dall’olio, sempre utilizzando una schiumarola, e poi adagiarla su un piatto di portata coperto con della carta assorbente così da eliminare tutto l’olio in eccesso.

La caprese fritta è a questo punto pronta per essere servita ai vostri ospiti quando è ancora ben calda così da apprezzare la croccantezza della pastella ma anche la bontà del ripieno filante. La caprese fritta è ottima in mille occasioni e spesso piace moltissimo anche ai bambini.

Consigli e varianti

La caprese fritta è  davvero molto buona, ma se volete potete arricchirla utilizzando al posto della mozzarella della scamorza affumicata, che darà al vostro piatto un sapore ancora più intenso.

La caprese fritta è un ottimo antipasto, ma in alternativa o per arricchire il vostro buffet potete preparare della mozzarella in carrozza, delle olive all’ascolana, delle verdure in pastella, dei carciofi fritti in pastella, della crema fritta, delle polpette di pane, degli arancini di riso, dei crostini di polenta, delle crocchette di patate, delle crocchette di salmone e patate o delle barchette di pane ripiene. Il risultato sarà sempre molto goloso e soprattutto accontenterete davvero tutti.

Conservazione

La caprese fritta va consumata ben calda subito dopo essere stata preparata. Per questo motivo non è consigliabile conservare la caprese fritta in frigorifero perché la pastella perderebbe la sua croccantezza tipica e la mozzarella si indurirebbe.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!