Cipolline in agrodolce

Le cipolline in agrodolce sono un ottimo antipasto ma si prestano bene ad essere servite come contorno per diversi tipi di secondi, sia di carne che di pesce. Vediamo insieme come prepararle ed alcuni consigli utili per un risultato davvero perfetto

Cipolline in agrodolce
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le cipolline in agrodolce sono un antipasto sfizioso ma possono tranquillamente essere servite come contorno sfizioso. Per realizzare questa ricetta servono delle cipolline borettane, che sono quelle che si prestano meglio per questo tipo di preparazione e che si distinguono per la propria dolcezza e la forma leggermente schiacciata. La preparazione delle cipolline in agrodolce è facile e veloce mail successo è davvero assicurato. Vediamo insieme come prepararle.

Ingredienti

  • 500 g di cipolline
  • 2 cucchiai di aceto
  • 50 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Cipolline-in-agrodolce-88136

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle cipolline in agrodolce dovete partire proprio dalle cipolline, che andranno sbucciate e poi lavate sotto acqua fredda corrente. Fatto questo le cipolline vanno versate in un pentolino abbastanza capiente insieme a dell’olio extravergine d’oliva. Fate saltare per qualche minuto così che le cipolline inizino a dorarsi per bene.

Aggiustate di sale ed aggiungete l’aceto. Allungate con l’acqua e fate proseguire la cottura per circa 15 minuti. A questo punto aggiungete lo zucchero e fate proseguire la cottura per altri 10 minuti circa, mescolando di tanto in tanto le vostre cipolline in agrodolce così che non si attacchino sul fondo.

Fate proseguire la cottura fino a quando le cipolline in agrodolce saranno ben dorate, caramellate e cotte, ma non troppo perché devono rimanere abbastanza consistenti. Fate asciugare bene il liquido di cottura perché le cipolline in agrodolce devono essere ben morbide ma non liquide. Aggiustate di sale se serve e lasciatele riposare su un piatto di portata prima di servirle ai vostri ospiti, per un antipasto sfizioso o per un contorno diverso dal solito.

Cipolline-in-agrodolce-88136

Consigli e varianti

Se preferite una salsa agrodolce più o meno zuccherino potete aumentare o diminuire le dosi a vostro piacimento. Regolate voi l’equilibrio tra il dolce dello zucchero e l’asprezza dell’aceto in base ai vostri gusti o a quelli dei vostri ospiti.

Le cipolline in agrodolce si prestano benissimo per un antipasto a buffet ma sono ottime anche come contorno per secondi piatti sia di carne che di pesce. In alternativa potete servire delle cipolle ripiene o delle cipolle al forno. Come alternativa per accompagnare i vostri piatti, invece, potete servire della peperonata, dei peperoni con patate oppure delle classiche patate al forno con le quali di certo non potete mai sbagliare.

Conservazione

Le cipolline in agrodolce si conservano per 3-4 giorni in frigorifero coperte con della pellicola trasparente oppure chiuse all’interno di un contenitore ermetico. Possono essere servite a temperatura ambiente ma in questo caso è bene lasciarle fuori dal frigorifero per almeno un paio d’ore prima di portarle a tavola così che tornino alla giusta temperatura per essere consumate. Se lo desiderate, però, le cipolline in agrodolce possono anche essere servite calde per cui potete intiepidirle ripassandole in pentola oppure scaldandole in microonde per qualche secondo. Il risultato saranno sempre delle cipolline in agrodolce davvero squisite ed ottime per mille occasioni diverse.

Altre ricette di Antipasti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!