Crostini di polenta

I crostini di polenta sono un'idea molto simpatica e gustosa per un antipasto leggero e sfizioso. Vediamo la ricetta per realizzarli e come poterli farcire

Crostini di polenta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I crostini di polenta sono un antipasto molto sfizioso e goloso, che può esser arricchito in mille modi diversi, per accontentare i palati più diversi. I crostini di polenta sono perfetti da preparare in inverno o per utilizzare della polenta avanzata. Possono essere conditi ad esempio con della salsiccia o con dello speck, ma le soluzioni sono davvero infinite. I crostini di polenta, proprio per questa loro flessibilità, sono molto amati e costituiscono un antipasto di sicuro successo per i grandi come per i più piccoli. Vediamo, quindi, come realizzare per perfetti crostini di polenta.

Ingredienti

  • 250 g di farina di mais a cottura istantanea
  • 1 l di acqua
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • Sale q.b.

Ingredienti per condire

  • 80 g di fontina
  • 80 g di speck
  • 250 g di salsiccia
  • 150 g di stracchino
  • Semi di finocchietto selvatico q.b.
  • 50 ml di vino rosso

Crostini-di-polenta-47424

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei crostini di polenta vi servirà un tegame con 1 litro d’acqua portata ad ebollizione. Quando l’acqua inizierà a bollire salatela, aggiungete un cucchiaio circa di olio ed aggiungete a pioggia la polenta istantanea. Questa operazione è molto importante perché vi consentirà di evitare la formazioni di grumi. È altrettanto importante, però, che continuiate a mescolare con una frusta, in maniera da evitare anche che parte del composto si attacchi sul fondo. Continuate così fino a quando la vostra polenta non avrà raggiunto la consistenza desiderata. Soltanto a questo punto potete toglierla dal fuoco.

Per realizzare dei crostini di polenta perfetti vi servirà anche uno stampo per plumcake, dove andrete a versare, dopo averla unta con dell’olio, la vostra polenta. A questo punto lasciatela rassodare per almeno un’ora, in maniera tale poi da poter ricavare i vostri crostini di polenta.

Nel frattempo iniziate a preparare il condimento per i vostri crostini di polenta. Come abbiamo detto in precedenza i crostini di polenta possono essere realizzati davvero in mille modi per cui potete tranquillamente lasciarvi guidare dalla fantasia, ma soprattutto dai vostri gusti e da quelli dei vostri ospiti.

Potete, ad esempio, farcire con della salsiccia, che andrà a dare una nota decisa ai vostri crostini di polenta, che da soli hanno un sapore molto neutro. Prendete la salsiccia, eliminate la pelle esterna e sbriciolatela all’interno di una padella antiaderente. Fatela rosolare per bene e poi sfumate con del vino rosso. Potete tranquillamente rosolare la salsiccia senza aggiungere dell’altro olio, dal momento che la salsiccia contiene già del grasso e questo inizierà a sciogliersi con il calore. Sfumate, quindi, con del vino rosso e proseguite con la cottura.

Quando il vino sarà completamente evaporato potete aggiungere alcuni semi di finocchietto selvatico e continuare la cottura. Attenzione alla quantità di semi di finocchio che aggiungete alla vostra preparazione, perché si tratta di un sapore molto forte per cui ne basteranno davvero pochissimi semi.

A questo punto la vostra polenta dovrebbe essersi ben freddata e dovrebbe essere ben consistente, tanto da poterla uscire dallo stampo e procedere alla realizzazione dei crostini di polenta. Lo spessore giusto è di circa 2 cm. Una polenta troppo sottile, infatti, sarebbe troppo fragile da maneggiare.

A questo punto prendete una piastra, unta precedentemente con un po’ d’olio extravergine d’oliva, e riponetevi sopra i crostini di polenta che avete appena realizzato ed abbrustoliteli leggermente su entrambi i lati. Attenzione a questa fase. Ricordate che la polenta è già stata cotta per cui questa deve essere un’operazione abbastanza veloce. Non fate bruciare i vostri crostini di polenta perché in questo caso avrebbero un retrogusto amaro poco piacevole per chi le consumerà.

Quando i crostini di polenta saranno ben dorati, toglieteli dal fuoco ed adagiateli uno per volta su un piatto di portata, che utilizzerete poi per servirli ai vostri ospiti. A questo punto non resta che farcire. Aggiungete la fontina sui crostini, che dal momento che questi sono ancora caldi si fonderà praticamente subito, e lo speck, che deve essere tagliato in fette molto sottili. Gli altri crostini di polenta possono essere farciti con lo stracchino e con la salsiccia, che avete preparato e rosolato prima.

I crostini di polenta vanno serviti quando sono ancora caldi per poterli gustare ed apprezzare al massimo. Si tratta di un antipasto molto goloso, che realizzato in questo modo diventa un perfetto finger food per un buffet ricco ed appetitoso.

Crostini-di-polenta-47424

Consigli e varianti

Potete realizzare dei crostini di polenta partendo da qualsiasi tipo di preparazione di polenta. In questo caso avete utilizzato una polenta istantanea, ma potete ovviamente utilizzare quella bianca o quella avanzata dal pranzo o dalla cena del giorno prima. Scegliete, quindi, in base ai vostri gusti ed alle vostre esigente.

I crostini di polenta sono perfetti per un antipasto a buffet e possono essere accompagnati da della tartare di tonno, da cozze gratinate o da capesante gratinate oppure, per gli amanti della carne da un’insalata di pollo o del vitello tonnato. Come alternativa per i più piccoli potete realizzare delle simpatiche e sfiziose polpette fritte di carne o di pesce, degli arancini di riso oppure delle crocchette di patate, che potete farcire con degli ingredienti che richiamino quelli dei crostini di polenta. Gli amanti delle verdure potrebbero particolarmente apprezzare gli involtini di verza.

Conservazione

I crostini di polenta si conservano anche per un giorno ma l’ideale è consumarli appena fatti ed ancora caldi, in maniera tale da apprezzarne tutto il loro sapore e la loro croccantezza. Inoltre, quando i crostini sono ancora caldi il fomaggio della farcitura si fonde e diventa ancora più goloso. La polenta per la realizazione dei crostini di polenta può essere preparata anche il giorno prima ma la farcitura dei crostini di polenta deve avvenire nel momento stesso in cui pensate di portare a tavola questo gustoso ed ottimo antipasto, che può facilmente esser accompagnato con del formaggio, della carne, dei salumi o addirittura del pesce. Le possibilità sono praticamente infinite, ma in ogni caso sarete sicuri di portare a tavola un sapore intenso e molto deciso, che verrà apprezzato dagli adulti ma anche dai piccoli, divertiti dalla forma e dai colori di questo tipo di piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!