Fasolari gratinati

I fasolari gratinati sono un antipasto decisamente elegante e raffinato da portare a tavola in occasioni particolari o in giorni di festa. Ecco come prepararli ed alcuni consigli per rendere il vostro piatto perfetto

Fasolari gratinati
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I fasolari gratinati sono un antipasto davvero molto raffinato da portare a tavola ai vostri ospiti nelle occasioni più diverse, come una festa o una ricorrenza particolare. I fasolari vengono gratinati con del pangrattato arricchito con del prezzemolo tritato e del parmigiano reggiano. Preparare i fasolari gratinati è davvero semplice e veloce ma il risultato è davvero molto scenografico. Vediamo, quindi, come preparare degli ottimi fasolari gratinati.

Ingredienti

  • 10 fasolari
  • 120 g di pangrattato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 70 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • Prezzemolo q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei fasolari gratinati dovete partire proprio dai fasolari, che andranno aperti quando sono ancora crudi. Staccate il mollusco dai gusci e raccoglietelo su un tagliere per tagliarlo in pezzetti più piccoli.

Durante l’apertura dei fasolari fuoriuscirà anche dell’acqua, non gettatela perché potrà essere filtrata ed aggiunta alla preparazione dei fasolari gratinati così da arricchirne il sapore. Mettete tutto momentaneamente da parte e dedicatevi alla preparazione del composto per la gratinatura. Prendete una ciotola ben capiente ed aggiungete il pangrattato, il formaggio, l’aglio ed il prezzemolo precedentemente tritati molto finemente ed il pepe. Amalgamate per bene il tutto ed ammorbidite il tutto con due cucchiai circa di olio extravergine d’oliva e l’acqua dei fasolari tenuta da parte prima. Il composto che dovrete ottenere infatti dovrà essere denso ma morbido allo stesso tempo. Regolatevi voi, quindi, per ottenere il risultato perfetto. Aggiungete anche i fasolari precedentemente tagliati.

Adesso disponete i gusci dei fasolari su una teglia coperta con della carta da forno. Se volete che i vostri fasolari gratinati rimangano ben fermi potete avvicinarli il più possibile così che si reggano per bene tra loro oppure potete creare un piccolo supporto con della carta alluminio così che il risultato sia davvero perfetto.

Farcite, quindi, ogni singolo fasolare con il ripieno appena creato e mettete i vostri fasolari gratinati in forno preriscaldato a 200°C per 20 minuti. Gli ultimi minuti di cottura dei fasolari gratinati andrà fatta con la funzione grill così da consentire la perfetta gratinatura dei vostri fasolari gratinati.

Una volta pronti i vostri fasolari gratinati andranno serviti ai vostri ospiti ancora ben caldi.

Consigli e varianti

I fasolari gratinati sono già molto saporiti ma in alternativa potete aggiungere un formaggio dal sapore più intenso oppure potete aggiungere del basilico al posto del prezzemolo. Il risultato sarà comunque molto buono. Per chi non amasse l’aglio potete anche ometterlo.

I fasolari gratinati sono degli ottimi antipasti, ma in alternativa potete servire delle cozze gratinate o delle capesante gratinate. Gli amanti del pesce ameranno anche dell’insalata di mare, un cocktail di gamberetti, delle polpette di pesce, dei gamberetti gratinati, degli spiedini di gamberi, una tartare di scampi, una tartare di tonno, delle alici marinate o un tortino di alici. Per chi non amasse il pesce potete servire degli arancini di riso, delle crocchette di patate, delle crocchette di patate con mozzarella e prosciutto, delle frittelle di patate, delle pizzette di sfoglia, un tris di tartine, dei cornetti salati, delle polpette di pane, dei funghi ripieni, dei carciofi ripieni, delle cipolle al forno, delle olive all’ascolana o della mozzarella in carrozza.

Conservazione

I fasolari gratinati si conservano per la massimo un giorno in frigorifero coperti con della pellicola trasparente o chiusi all’interno di un contenitore ermetico. Andranno scaldati in forno irrorandoli con dell’olio extravergine d’oliva prima di poterli servire nuovamente ai vostri ospiti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!