Insalata russa

L'insalata russa è un antipasto molto veloce e sfizioso da potere servire anche in occasioni speciali. Vediamo come realizzarla passo dopo passo ed in quali varianti poterla realizzare

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

L’insalata russa è un vero e proprio piatto tipico della tradizione culinaria russa. Si tratta di un antipasto molto gustoso che nel corso degli anni ha subito diverse modifiche e cambiamenti. L’insalata russa può essere preparata in diversi modi dal momento che ne esistono svariate varianti, ma la versione più tradizionale la vuole con diverse varietà di verdure e maionese. L’insalata russa può essere proposta tutto l’anno, anche se spesso viene utilizzata per le feste, soprattutto per quelle di natale. Potete arricchire l’insalata russa in svariati modi a vostro piacimento per creare un piatto che possa piacere davvero a tutti. Vediamo, quindi, come preparare una perfetta insalata russa.

insalata-russa

Ingredienti

  • 2 uova
  • 200 g di carote
  • 300 g di piselli
  • 500 g di patate
  • 300 g di maionese
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

insalata-russa
Carote, patate e piselli

Per iniziare la preparazione dell’insalata russa iniziate con le varie verdure contenute al suo interno. Come abbiamo detto all’interno dell’insalata russa, infatti, sono presenti diverse varietà di verdure. Iniziate con le patate e le carote. Sbucciatele e poi tagliatele in dadini molto piccoli. L’insalata russa, infatti, è caratterizzata da verdure ridotte in pezzetti molto piccoli, più o meno della grandezza di un pisello. L’operazione è un po’ lunga ma il risultato merita qualche sacrificio.

Prendete una pentola con abbondante acqua e portata ad ebollizione. Lessate le carote ed a parte le patate. La stessa operazione andrà fatta con i piselli. Potete scegliere di utilizzare dei piselli freschi oppure dei piselli surgelati. Lessateli in abbondante acqua salata e bollente. Potete anche decidere di cuocerli a vapore. Scegliete in base ai vostri gusti ed a quelli dei vostri ospiti.

Fate molta attenzione alla cottura delle verdure perché queste dovranno essere croccanti e non eccessivamente cotte, il che vi farebbe correre il rischio di vedere rompersi i vostri cubetti di verdure. Con dei dadini così piccoli la cottura perfetta verrà raggiunta in circa 7-10 minuti per le patate e in 5-7 minuti per le carote.

insalata-russa
Verdure a cubetti

Quando la cottura sarà ultimata scolate le verdure e lasciatele raffreddare per bene. Mettetele dentro un colino perché in questo modo le verdure avranno la possibilità di perdere tutta l’acqua in eccesso. Nel frattempo prendete un pentolino con dell’acqua che porterete ad ebollizione e mettete all’interno le uova, che dovranno rassodate. Dopo qualche minuto intiepidite le uova sotto dell’acqua fredda corrente, sbucciatele e lasciatele quindi raffreddare.

Quando tutte le verdure che avete preparato fino a questo momento saranno tiepide potete unirle tutte in un’unica ciotola. Condite, quindi con un filo d’olio e un paio di cucchiaini di aceto. Fate attenzione a non versare troppo olio per evitare che la vostra insalata russa risulti troppo grassa e di conseguenza poco piacevole da consumare.

Salate e pepate a vostro piacimento e lasciate raffreddare del tutto. Soltanto quando le verdure, che comporranno la vostra insalata russa, saranno ben fredde potete aggiungere anche la maionese. Aggiustate, quindi, ancora di sale. Adesso prendete le uova, che a questo punto saranno ben fredde, e tagliatele a cubetti, inserendole poi all’interno della vostra insalata russa. Se volete, però, potete anche utilizzarle nella decorazione e non inserirle all’interno, specie se qualcuno dei vostri ospiti non le amasse particolarmente.

insalata-russa
Insalata russa pronta

L’insalata russa andrà messa in frigorifero per almeno un’ora. In questo modo infatti si insaporirà per bene e tutti gli ingredienti si fonderanno tra loro. Passato questo lasso di tempo la vostra insalata russa sarà pronta per essere servita. Fatela stare fuori dal frigo, però, almeno per un’ora perché la sua temperatura sia perfetta per essere consumata.

Se state preparando un buffet e volete portare a tavola l’insalata russa in maniera più originale potete utilizzare dei piccoli stampi in alluminio. Riempite i singoli stampi oppure utilizzare una teglia in alluminio di dimensioni più grandi e riponete in frigo, coperta da della carta alluminio.

Quando avrete fatto riposare per un’ora in frigo la vostra insalata russa potete capovolgere lo stampo e disporre su un piatto da portata, dove procederete con la decorazione del piatto. Potete decorare, come abbiamo detto prima con delle fette di uova sode, oppure con dei cetriolini o ancora con dei ciuffetti di maionese e olive. Insomma le possibilità sono davvero tantissime e non vi resta che dare libero sfogo alla vostra fantasia.

insalata-russa

Consigli e varianti

Come abbiamo detto, l’insalata russa nel corso del tempo ha subito parecchie modifiche. Potete, infatti, arricchire la vostra insalata russa come volete, aggiungendo del tonno, che andrete a sbriciolare nella maionese e poi inserita all’interno dell’insalata russa. Potete anche aggiungere o togliere alcuni tipi di verdure per realizzare un’insalata russa sempre più golosa e buona da mangiare.

Se state servendo degli antipasti e volete dare delle alternative potete realizzare anche dell’insalata capricciosa, delle crocchette di patate, degli arancini di riso, della mozzarella in carrozza, delle alici marinate o delle polpette fritte di carne o di pesce. Per chi ama il pesce potete preparare delle cozze gratinate o delle capesante gratinate, che si sposano molto bene con l’insalata russa. Per gli amanti della carne e delle verdure, invece, potete scegliere di preparare del vitello tonnato, degli involti di verza o dell’insalata di pollo. Molto interessanti anche i crostini di polenta.

Conservazione

L’insalata russa si mantiene in frigorifero per al massimo due giorni, e chiusa in un contenitore ermetico o coperta con della pellicola trasparente. I tempi di conservazione dipendono anche dalla qualità degli ingredienti che avete utilizzato. La maionese, infatti, è un ingrediente molto particolar e soprattutto molto delicato. Se potete optate per una maionese fatta in casa, che di certo sarà ancora più gustosa e vi garantir un risultato più duratura e soprattutto buono da portare a tavola ai vostri ospiti. In questo caso la vostra insalata russa si manterrà anche un giorno in più. Ricordate, infatti, che all’interno della preparazione ci sono degli ingredienti che deperiscono molto facilmente e che quindi non possono essere tenti in frigorifero per molto tempo. Il consiglio è quello di consumare l’insalata russa subito dopo la sua preparazione.