Antipasti   •   Sfiziosi e veloci   •   Vegeteriano   •   Light

Involtini di peperoni con Philadelphia

Gli involtini di peperoni con Philadelphia sono un antipasto leggero, facile da preparare e ottimo davvero per tutti. Ecco la ricetta per prepararli

Involtini di peperoni con Philadelphia
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli involtini di peperoni con Philadelphia sono un antipasto leggero, facile e veloce da preparare e di sicuro successo tra i vostri amici.

Si tratta, infatti, di una ricetta che si può preparare molto velocemente e non richiede lunga preparazione, il che rende questo piatto perfetto per chi ha poco tempo da dedicare alla preparazione dei pasti ma non vuole per questo rinunciare al sapore dei piatti più complessi. Gli involtini di peperoni con Philadelphia saranno perfetti da servire come antipasti in un buffet e saranno buoni in ogni stagione dell’anno.

Vediamo, quindi, insieme come prepararli ed alcune varianti altrettanto buone e saporite.

Ingredienti

  • 2 peperoni (rossi e gialli)
  • 250 gr di philadelphia
  • q.b di sale

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli involtini di peperoni con Philadelphia dovete partire dai peperoni, che andranno messi in forno preriscaldato a 220°C per circa 20 minuti, rigirandoli così da non farli bruciare in superficie.

Quando i peperoni inizieranno ad afflosciarsi potrete sfornarli ed aggiungerli all’interno di un sacchetto per alimenti. Chiudete per bene e fate riposare in questo modo per una decina di minuti. Così, grazie all’umidità che si verrà a creare all’interno, la buccia si solleverà dalla polpa e sbucciare i vostri peperoni sarà un vero gioco da ragazzi.

Involtini di peperoni con Philadelphia

Una volta eliminati semi e filamenti interni, oltre alla buccia, potete ridurre i peperoni in piccoli filetti. Prendete adesso la Philadelphia, lavoratela per un minuto con una forchetta così da ammorbidirla e spalmatela all’interno dei vostri involtini. A questo punto non dovrete fare altro che avvolgerli e fermare con dell’erba cipollina o semplicemente con uno stuzzicadenti, specie se avete realizzato dei piccoli involtini, perfetti anche per dei fingerfood.

I vostri involtini di peperoni con Philadelphia sono quindi pronti per essere serviti ai vostri ospiti cospargendone la superficie con un po’ di sale.

In alternativa potete servire degli involtini di peperoni con un composto con pangrattato o degli involtini di melanzane.

Involtini di peperoni con Philadelphia

Conservazione

Gli involtini di peperoni con Philadelphia si conservano per 2 giorni al massimo chiusi in un contenitore ermetico e posti in frigorifero. Lasciateli a temperatura ambiente per almeno un’ora prima di servirli ai vostri ospiti così che tornino alla giusta temperatura e siano gradevoli da consumare.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete scegliere di sostituire la Philadelphia con della ricotta ed aggiungere delle note di sapore, come delle olive verdi in pezzetti. Ottimo anche del salmone affumicato da aggiungere alla crema. Sarà ottimo anche del mascarpone. Il sapore sarà comunque fresco e molto delicato. Scegliete prodotti light se volete rendere questo piatto ancora più leggero.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!