Mozzarella in carrozza

La mozzarella in carrozza è un antipasto semplice e sfizioso da portare a tavola. Vediamo come prepararla ed in quali varianti servirla ai vostri ospiti

Mozzarella in carrozza
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La mozzarella in carrozza è una ricetta davvero deliziosa e squisita, perfetta per degli antipasti rustici, che arriva direttamente dalla Campania, ma che ormai è diventata un vero e proprio must in tutto il nostro paese. La mozzarella in carrozza è composta da due fette di pane in cassetta ripiene di mozzarella filante. Il tutto poi viene fritto per dare vita ad un piatto molto gustoso, apprezzato dai grandi e dai più piccoli. La mozzarella in carrozza va realizzata con mozzarella di bufala o con fiordilatte. La versione campana, ad esempio, utilizza la mozzarella di bufala, ma esistono varianti con il fiordilatte come quella romana, dove la mozzarella in carrozza viene anche arricchita con prosciutto ed acciughe. Vediamo, quindi, come realizzare una mozzarella in carrozza classica e qualche altra variante interessante.

Ingredienti

  • 100 ml di latte
  • 3 uova
  • 10 acciughe
  • 200 g di mozzarella di bufala
  • 200 g di fiordilatte
  • 6 fette di pane in cassetta o pancarrè
  • 4 fette di prosciutto cotto
  • Sale q.b.
  • Farina q.b.
  • Pepe q.b.

Ingredienti per friggere

  • Olio di semi di arachide

Mozzarella-in-carrozza-47767

Preparazione

Per iniziare la preparazione della mozzarella in carrozza iniziate con il pane in cassetta. Per preparare la mozzarella in carrozza potete utilizzare del pane in cassetta oppure del pancarrè, ma in entrambi i casi dovrete privare le varie fette della crosta. Tagliate tutto il bordo esterno, quindi, con un coltello affilato.

La realizzazione della classica versione della mozzarella in carrozza, come abbiamo detto, prevede l’uso della mozzarella di bufala. Per procedere, quindi, vi servirà della mozzarella di bufala, che andrete ad affettare in maniera da creare una fetta di circa 1 cm di spessore. Fate attenzione a non creare delle fette di mozzarella troppo spesse, perché in questo caso rischiereste di vederla fuoriuscire dalla vostra mozzarella in carrozza quando andrete a friggere. Evitate, inoltre, che questa sbordi oltre il pane. Una perfetta mozzarella in carrozza deve avere la mozzarella tutta al suo interno.

Adagiate la fetta di mozzarella, che avete appena creato, su una fetta di pancarrè e andate a richiudere con un’altra fetta di pane. Procedete in questo modo fino a quando non avrete terminato la mozzarella o comunque fino a quando non avrete ottenuto il numero di mozzarella in carrozza che vi serve.

Ci sono versioni un po’ più ricche della mozzarella in carrozza, come quella romana, che aggiungono alla mozzarella anche una fetta di prosciutto cotto e delle acciughe. In questo caso, però, si va ad utilizzare una mozzarella fiordilatte e non la mozzarella di bufala tipica della versione campana.

Nel caso in cui voleste realizzare entrambe le versioni vi converrà cercare di dare una forma diversa per riuscire a distinguerle poi, quando le andrete a servire ai vostri ospiti. Potete, ad esempio, dare una forma triangolare a quella campana classica e una quadrata o rettangolare a quella romana. Si tratta, ovviamente, soltanto di indicazioni per cui potete sbizzarrirvi con la fantasia.

Quando avrete creato tutti i sandwich desiderati potete procedere con la fase successiva ella preparazione della mozzarella in carrozza. Prendete una ciotola abbastanza larga e versatevi le uova ed il latte. Sbattete bene il tutto finché non avrete ottenuto un composto ben omogeneo e uniforme. Salate e pepate a vostro piacimento e continuate ad amalgamare. In questa operazione potete aiutarvi con una frusta, che vi permetterà di amalgamare al meglio tutti gli ingredienti.

In un’altra ciotola o in un piatto disponete un po’ di farina. La prima operazione che dovrete andare a compiere è proprio quella di prendere i sandwich di mozzarella in carrozza e passarli nella farina da entrambi i lati. Andranno ricoperti anche e sopratutti i bordi laterali per evitare che la mozzarella possa fuoriuscire. La parte più golosa, infatti, della mozzarella in carrozza è proprio la mozzarella e se questa dovesse fuoriuscire in fare di cottura il risultato non sarebbe più molto appetitoso, per non parlare poi dell’aspetto estetico che ne soffrirebbe parecchio.

Andando a ricoprire tutto bene con la farina andrete a sigillare la vostra mozzarella in carrozza, che terrà quindi benissimo la cottura. A questo punto passate la mozzarella in carrozza nel composto di latte e uova che avete realizzato prima. In questo modo sigillerete del tutto la vostra mozzarella in carrozza. Se volete essere ancora più sicuri potete procedere con una seconda panatura. Ripassare, quindi, nella farina e poi nuovamente nella pastella di latte e uova.

Quando tutti i sandwich di mozzarella in carrozza saranno stati preparati in questo modo potete procedere alla frittura. Prendete una padella molto ampia e riempitela con abbondante olio di semi di arachide. Questo tipo di olio è quello più indicato dal momento che ha un punto di fumo più alto e, quindi, non brucia molto facilmente. Il vostro olio dovrà raggiungere una temperatura di circa 170-180°C.

Quando il vostro olio sarà arrivato a temperatura potete procedere con la frittura della vostra mozzarella in carrozza. Aggiungete la mozzarella in carrozza poco per volta. In questo modo,infatti, non andrete ad abbassare troppo la temperatura dell’olio, che deve rimanere sempre ben alta. A metà cottura girate i sandwich di mozzarella in carrozza e continuate la cottura. In questo modo la cottura sarà uniforme su entrambi i lati.

Quando la mozzarella in carrozza sarà pronta potete scolarli e metterli su un vassoio con della carta assorbente. In questo modo perderanno tutto l’olio in eccesso. La mozzarella in carrozza andrà servita ben calda per poterla gustare al massimo.

La mozzarella in carrozza è un piatto davvero unico e gustoso, che delizierà i palati più esigenti ma anche quelli più semplici, come quelli dei piccoli.

Mozzarella-in-carrozza-47767

Consigli e varianti

Come abbiamo detto, le varianti della mozzarella in carrozza sono innumerevoli. La versione campana è quella classica più conosciuta, ma oltre a quella romana ne esistono anche molte altre. In ogni caso, comunque, potete arricchire la vostra mozzarella in carrozza come preferite, seguendo i vostri gusti o quelli dei vostri ospiti.

La mozzarella in carrozza è perfetta per degli antipasti e si accompagna benissimo con delle patatine fritte o degli arancini di riso. Per un buffet di antipasti potete anche decidere di preparare delle polpette fritte di carne o di pesce o delle golose crocchette di patate, che faranno impazzire i più piccoli. Per gli amanti del pesce potete preparare anche delle alici marinate, delle cozze gratinate o delle capesante gratinate. Gli amanti della carne e della verdura invece apprezzeranno dell’insalata di pollo, degli involtini di verza o del vitello tonnato.

Conservazione

La mozzarella in carrozza si mantiene anche per un giorno intero, ma di certo la consumazione è consigliata subito dopo la preparazione per poterne apprezzare al meglio il sapore e la bontà.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!