Pancake di patate al forno

I pancake di patate al forno sono sfiziosi, filanti e molto semplici da preparare. Il risultato però sarà davvero irresistibile. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I pancake di patate al forno sono degli ottimi antipasti, perfetti anche per arricchire un buffet, ma possono anche costituire un contorno particolare e diverso dal solito da proporre ai propri ospiti.

La preparazione è molto semplice ma il risultato sarà filante e davvero strepitoso. Si tratta di un piatto che si può proporre in tante varianti, aggiungendo una maggiore o minore quantità di formaggio o di mozzarella e che si possono anche cuocere in padella in olio bollente. Il risultato sarà davvero strepitoso e molto particolare.

Vediamo, quindi, insieme come preparare degli ottimi pancake di patate al forno ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto ed ancora più goloso.

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 300 g di mozzarella
  • 1 uova
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • 100 g di farina 00
  • q.b di sale
  • q.b di prezzemolo

Ingredienti per la panatura

  • q.b di pangrattato

1494497468_87a3fd8f1087668f7e2b43ddf0ac50f9f857f971-860077967

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei pancake di patate al forno dovete partire dalle patate, che dovranno essere lavate accuratamente e poi lessate in abbondante acqua salata fino a quando i rebbi di una forchetta si inseriranno perfettamente al loro interno senza incontrare resistenza.

Per la cottura delle patate potete scegliere la modlità che preferite. Potete, infatti, abbattere i tempi di cottura utilizzando il forno a microonde oppure potete optare per la cottura al vapore. Una volta cotte le patate andranno schiacciate utilizzando l’apposito strumento. Dovrete, infatti, ottenere una purea ben fine e senza pezzi, che dovrete aggiungere all’interno di una ciotola.

Dedicatevi, quindi, alla mozzarella che andrà frullata all’interno di un mixer. Potete decidere se continuare a frullare fino a quando avrete ottenuto una grana ben fine oppure se volete rendere il composto più grossolano e quindi più evidente, poi, nell’impasto. Per ottenere un risultato perfetto è bene utilizzare della mozzarella ben compatta, come quella in panetto per pizza.

Patate lesse e schiacciate
Patate lesse e schiacciate

Fatto questo non vi resta che unire tutti gli ingredienti all’interno di una ciotola. Aggiungete alle patate la mozzarella frullata che avete preparato poco prima.

Mozzarella frullata
Mozzarella frullata

Aggiungete quindi l’uovo, la farina, il formaggio grattugiato, sale e prezzemolo. Amalgamate, quindi, tutti gli ingredienti fino a quando avrete ottenuto un composto ben omogeneo e compatto.

Impasto
Impasto

Da questo dovrete ricavare delle piccole porzioni e schiacciare leggermente così da dare la forma desiderata.

Realizzazione dei pancake
Realizzazione dei pancake

I pancake così formati andranno passati nel pangrattato così da cospargerne tutta la superficie.

Panatura
Panatura

Continuate in questo modo fino a quando avrete realizzato tutti i pancake di patate e disponeteli su una teglia foderata con della carta da forno e ungete con dell’olio extravergine d’oliva.

Pancake pronti per la cottura
Pancake pronti per la cottura

Mettete quindi in forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti o fino a completa doratura. A metà cottura girate i pancake di patate così da consentire una doratura omogenea da entrambe le parti. Una volta pronti i pancake di patate al forno sono pronti per essere serviti ai vostri ospiti quando sono ancora ben caldi e filanti.

In alternativa potete preparare delle crocchette di patate ripiene o dei cestini di patate ripieni.

1494497469_ca1cc84bd36b9a6cbd5f422d78bbdc603204cc8a-329666078

Conservazione

I pancake di patate al forno si conservano per al massimo un paio di giorni.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete arricchire ancora di più i vostri pancake aggiungendo anche delle zucchine grattugiate oppure dei tocchetti di prosciutto cotto. Il saproe sarà ancora più intenso e particolare ma soprattutto potrete far mangiare anche ai più piccoli alimenti che solitamente non consumano con grande entusiasmo. Il risultato sarà un grande successo.