Pane fritto salato

Il pane fritto salato è un antipasto veloce, semplice ed economico da preparare. Ecco la ricetta e la variante dolce

Pane fritto salato
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il pane fritto salato è un antipasto, sfizioso e veloce che attinge alla tradizione. Il pane fritto semplice e croccante, infatti, è un ricordo per tantissime persone, che lo hanno consumato preparato dalle proprie nonne durante la loro infanzia.

Si tratta di un piccolo spuntino o di un antipasto davvero irresistibile ed economico che ci permetterà di poter riciclare il pane avanzato del giorno prima e di renderlo nuovamente gustoso e croccante durante il passaggio in padella. Una variante del classico pane dolce fritto in versione salata e davvero molto golosa.

Vediamo, quindi, come preparare il pane fritto salato ed alcuni consigli utili per un risultato davvero perfetto.

Ingredienti

  • 300 g di pane raffermo
  • 2 uova
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • 150 ml di latte
  • 4 spicchi di aglio
  • q.b di farina 00
  • q.b di sale

Preparazione del pane fritto

Per iniziare la preparazione delle pane fritto salato dovete partire proprio delle fette di pane, che dovranno essere tagliate ad uno spessore di circa 1 cm o ancora più spesso in base ai vostri gusti ed alla tipologia di pane che state utilizzando.

Aggiungete all’interno di una ciotola il latte insieme ad un pizzico di sale. Dovrete immergervi le fette di pane appena realizzate da entrambi i lati. Non fate sostare troppo il pane all’interno del latte altrimenti avreste un pane fritto salato troppo morbido. Adesso che le fette sono state ben bagnate potete passarle nella farina e successivamente nelle uova, che avrete sbattutto con una forchetta insieme al formaggio grattugiato.

Terminati questi passaggi cuocete le fette di pane padella in abbondante olio extravergine d’oliva e gli spicchi d’aglio ridotti in piccole fettine. Se lo desiderate potete anche decidere di lasciare gli spicchi d’aglio interi e quindi eliminarli quando l’olio avrà preso il suo sapore.

Continuate in questo modo fino a quando avrete fritto tutte le fette di pane a vostra disposizione ed aggiustate di sale pepe in base al vostro gusto.

Il pane fritto salato andrà servito ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo e dorato da entrambe le parti ed avràquindi una crosticina esterna che si contrappone alla morbidezza della parte interna.

Una volta fritto il pane andrà passato su un piatto coperto di carta assorbente e successivamente servita ai vostri ospiti quando è ancora caldo oppure a temperatura ambiente. Utilizzare il pane fritto salato come piccolo spuntino oppure potete anche decidere di accompagnarlo con dei salumi o dei formaggi a scelta. Sarà perfetto anche da accompagnare a delle verdure, specie se in pastella e quindi altrettanto sfiziose e particolari.

Pane fritto senza uova

Potete realizzare il pane fritto salato anche in altre varianti, ad esempio omettendo le uova, specialmente se avete problemi di intolleranze alimentari ed avete quindi l’esigenza di realizzare delle ricette senza uova. In questo caso dovrete passare il pane dapprima nella farina, poi nel latte e successivamente di nuovo nella farina mischiata a del formaggio grattugiato.

Pane fritto senza latte

Se invece volete realizzare un pane fritto che non contenga latte potete semplicemente passarlo dapprima nelle uova sbattute e poi friggere in abbondante olio extravergine d’oliva. Il risultato sarà davvero ottimo molto particolare.

In alternativa al pane fritto siciliano potete realizzare dei bastoncini di sfoglia al formaggio o di fagottini di brisée, entrambi degli antipasti molto sfiziosi e particolari che si preparano in pochi minuti.

Pane croccante fritto

Conservazione

Il pane fritto salato si conserva per al massimo un giorno in un contenitore ermetico. Ideale, però, consumarlo ben saldo entro poche ore dalla sua preparazione così da apprezzare per bene la croccantezza esterna delle vostre fette di pane. Il risultato sarà ancora più apprezzato.

I consigli di Fidelity Cucina

Aggiungete del prezzemolo alla preparazione, in particolare alle uova, se volete dare una nota di colore in più al vostro piatto. Al posto del prezzemolo utilizzate delle altre spezie o altre erbe aromatiche a seconda dei vostri gusti così da portare a tavola una ricetta sempre diversa e rinnovata ai vostri ospiti.

Altre ricette interessanti
Commenti
Anna Di Sisto

15 agosto 2017 - 09:07:11

Io ricordi quando lo faceva mia mamma e noi figli eravamo contentissimi

0
Rispondi
Liliana Babbi Cappelletti

11 agosto 2017 - 19:46:09

Perfetto anche se il pane viene inzuppato nel brodo anziché nel latte. Veniva chiamato"pane indorato". È una vecchia ricetta romagnola.

0
Rispondi