Tris di tartine

Il tris di tartine è un vero classico in fatto di antipasti e può costituire una preparazione perfetta per un aperitivo. Ecco la ricetta per prepararlo ed una delle versioni più famose

Tris di tartine
Difficoltà
Preparazione
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il tris di tartine è un antipasto molto sfizioso e al tempo stesso velocissimo da preparare. Il tris di tartine è un vero classico in fatto di antipasti soprattutto in ricorrenze particolari, come eventi o feste, ma soprattutto nell’allestimento di un buffet. Il tris di tartine può essere realizzato davvero in tantissimi modi e ci si può proprio sbizzarrire con i condimenti da utilizzare. Il tris di tartine, infatti, si presta alle combinazioni più diverse ed in ogni caso vi garantisce davvero un risultato degno di nota. Il tris di tartine viene realizzato con del pancarré a cui viene data la classica forma triangolare oppure forme più particolari a seconda dei casi, che viene poi arricchito con condimenti saporiti e gustosi. Noi andremo a vedere un tris di tartine molto classico e apprezzato da tutti. Vediamo, quindi, come realizzare un perfetto tris di tartine.

Ingredienti

  • 12 fette di pancarré

Ingredienti per la crema al prosciutto

  • 80 g di prosciutto cotto
  • 80 g di Philadelphia o mascarpone
  • Latte q.b.

Ingredienti per la crema alle erbe

  • 80 g di Philadelphia o mascarpone
  • 50 g di ricotta
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 mazzetto di erba cipollino
  • 1 ciuffetto di timo

Ingredienti per la crema al salmone

  • 80 g di salmone affumicato
  • Latte q.b.
  • 90 g di Philadelphia o Mascarpone
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Tris-di-tartine-49233

Preparazione

Per iniziare la preparazione del tris di tartine dovete partire dalla realizzazione delle creme che andrete ad utilizzare per farcire le fette di pancarré. In questo caso andrete a preparare un tris di tartine molto classico, perfetto per i gusti più semplici. Per la realizzazione della crema alle erbe vi servirà una ciotola in cui andare a mischiare la Philadelphia, la ricotta e tutte le erbe, che avrete precedentemente tritato molto finemente. Per tritare al meglio le verdure, che dovranno essere finissime, dovete utilizzare una mezzaluna oppure un mixer, che vi farà ottener un risultato perfetto davvero in pochissimo tempo. Amalgamate quindi bene il tutto ed aggiustate di sale e pepe.

Per la crema al salmone dovrete mettere in un mixer il salmone affumicato insieme ad un po’ di latte per andare a creare una crema a cui andrete a aggiungere la Philadelphia o il mascarpone. Anche in questo caso aggiustate di sale e pepe. Fate attenzione con il sale perché ricordate che il salmone è già abbastanza gustoso.

Infine dedicatevi alla crema al prosciutto per realizzare la quale vi servirà un mixer in cui andrete ad aggiungere del prosciutto e qualche cucchiaio di latte. Riducete tutto in crema ed aggiungete la Philadelphia ed il sale. Amalgamate bene il tutto. Mettete le creme in frigorifero a riposare per mezz’ora circa.

A questo punto le vostre creme sono pronte per cui non vi resta che dedicarvi al pancarré. Innanzitutto dovete eliminare la crosta esterna e poi decidere che forma dare al vostro tris di tartine. Potete scegliere di realizzare dei quadrati oppure i tipici triangoli. Se, invece, volete portare a tavola qualcosa di più particolare o sfizioso, magari in occasione di un evento particolare o di una festa, potete utilizzare delle formine per creare tartine di ogni forma.

Quando avrete tagliato tutte le vostre fette di pancarré potete dedicarvi alla farcitura. Per questa operazione potete servirvi di un coltello o di un cucchiaio, a seconda di quanta crema volete aggiungere sul vostro tris di tartine. L’ideale è un sac à poche per disporre al meglio la crema sul tris di tartine. Decidete se realizzare tre tartine dai gusti ben distinti oppure se giocare con le combinazioni delle varie creme che avete appena preparato.

Decorate e farcite tutte le tartine del tris di tartine e decorate poi con un po’ di pepe o dei pezzettini di salmone affumicato o di prosciutto a seconda dei casi. Per quanto riguarda le tartine alle erbe potete spolverizzare con una manciata di erbe.

Il tris di tartine a questo punto è pronto e può essere servito ai vostri ospiti in qualsiasi momento. Di certo saranno garanzia di un grandissimo successo.

Tris-di-tartine-49233

Consigli e varianti

Il tris di tartine può essere realizzato davvero in mille modi. Un’idea molto apprezzata è quella di utilizzare del paté d’olive insieme a della maionese o del prosciutto crudo con una base di maionese. In ogni caso il vostro tris di tartine sarà sempre goloso e perfetto per qualsiasi occasione.

Se state preparando un buffet di antipasti potete accompagnare il vostro tris di tartine con dei crostini di polenta, degli arancini di riso, dei cornetti salati, delle pizzette di sfoglia, della crema fritta, delle polpette di pane, delle polpette di carne o di pesce. Ottimi anche i funghi ripieni, gli involtini di verza, le cipolle ripiene, la caponata, l’insalata russa o l’insalata capricciosa. Per gli amanti del pesce potete scegliere di preparare delle capesante gratinate, delle cozze gratinate, dei tortini di alici, dell’insalata di mare, del cocktail di gamberetti, della tartare di tonno o delle alici marinate. Per gli amanti della carne, invece, potete scegliere del vitello tonnato o dell’insalata di pollo. In  questo modo porterete a tavola dei sapori davvero unici e per tutti i gusti.

Conservazione

Il tris di tartine si conserva per al massimo un giorno se chiuso in un contenitore ermetico oppure se coperto con della pellicola trasparente, in maniera tale da non fare indurire il pancarré che lo forma e non fare asciugare le salse con lui avete farcito le tartine. Il tris di tartine si può anche preparare in anticipo per avere a disposizione già un antipasto da portare a tavola ai vostri ospiti, il che specialmente quando sono tante le preparazioni da andare a fare risulta davvero comodo. Il tris di tartine va adagiato su dei piatti di portata e coperto con della pellicola trasparente fino al momento in cui non andrete a servirlo ai vostri ospiti, per evitare che si secchi troppo, risultando poi meno piacevole da consumare. E’ bene però evitare di prepararlo troppo tempo prima specialmente in estate per evitare di correre il rischio di servire un prodotto poco appetitoso e morbido.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!