Contorni   •   Padella   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light

Carciofi ripieni al sugo

I carciofi ripieni al sugo sono un contorno molto sfizioso, saporito e perfetto per la stagione invernale ed autunnale. Vediamo insieme la ricetta per prepararli

Carciofi ripieni al sugo
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I carciofi ripieni al sugo sono un contorno davvero saporito, leggero e con pochissimi grassi ma che si può portare a tavola anche come secondo piatto aggiungendo delle proteine.

Un piatto leggero, perfetto per il periodo invernale in cui i carciofi sono buonissimi, e che si potrà accompagnare ad ogni tipo di secondo piatto. Inoltre, si potrà servire a tavola ai propri ospiti anche come antipasto, specie durante un buffet.

La preparazione è molto semplice ed anche veloce, perfetta per chi ha poco tempo ma non vuole per questo rinunciare a dei piatti che siano gustosi e sfiziosi.

Vediamo, quindi, insieme come preparare degli ottimi carciofi ripieni al sugo.

Ingredienti

  • 6 carciofi
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di basilico
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 20 gr di concentrato di pomodoro
  • 30 gr di pangrattato

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei carciofi ripieni al sugo dovete partire dai carciofi. Questi, infatti, andranno privati del gambo più esterno e poi delle foglie esterne, che sono anche le più dure.

Adesso tagliate le estremità delle foglie così da eliminare anche le spine e, aiutandovi con la punta di un coltello, scavate all’interno per eliminare le foglie più piccole e le relative spine ma anche la barba, che non sarebbe piacevole poi da ritrovare all’interno del vostro piatto. Fatto questo immergete i carciofi, uno alla volta dopo che avrete terminato queste operazioni, in una soluzione di acqua e limone così da non farli annerire e mantenerli ben bianchi.

Dedicatevi, adesso al condimento. In una padella mettete a soffriggere gli spicchi d’aglio, lasciati interi, con dell’olio extravergine d’oliva, aggiungete la polpa di pomodoro ed aggiustate di sale e pepe. Fate andare per una decina di minuti circa a fiamma bassa così che il pomodoro si cuocia perfettamente.

Adesso non vi resta che passare alla cottura dei carciofi. Scolateli e farcite con il condimento appena realizzato a cui avrete aggiunto, a fiamma spenta, anche del basilico tritato e terminate con una manciata di pangrattato. Aggiungete i carciofi all’interno di una pentola con dell’olio extravergine d’oliva ben caldo e fate andare per qualche minuto. Aggiungete poi dell’acqua, così da coprirne circa i ⅔ ed aggiungete del concentrato di pomodoro.

Fate proseguire la cottura per una decina di minuti. Quando la cottura sarà completata potete servire i vostri carciofi al pomodoro accompagnandoli con il sughetto che nel frattempo si sarà venuto a creare e che avrà al suo interno tutti i sapori del piatto che avete appena preparato.

In alternativa potete servire dei carciofi alla romana o dei carciofi gratinati.

Conservazione

I carciofi al pomodoro si conservano per 2 giorni in frigorifero se chiusi all’interno di un contenitore ermetico oppure coperti con della pellicola trasparente. Andranno, però, scaldati in forno o in pentola prima di essere nuovamente portati a tavola ai vostri ospiti.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete anche ridurre i carciofi in quarti ed aggiungere il condimento direttamente in pentola. Al posto del basilico potete aggiungere anche il prezzemolo. Per dare una nota di sapore o per trasformarlo in un secondo piatto potete aggiungere al pomodoro del tonno al naturale o sott’olio, sgocciolandolo per non avere un piatto troppo unto e quindi calorico.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!