Purè di patate

Il purè di patate è un contorno classico amato e preparato in tutto il mondo, ma sopratutto apprezzato da grandi e bambini. Ecco la ricetta per prepararlo ed alcune idee sfiziose per arricchirlo

Purè di patate
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il purè di patate è un contorno classico, amato non soltanto nel nostro Paese ma anche all’estero. La preparazione del purè di patate è molto semplice e veloce. Le patate andranno fatte lessare e poi schiacciate con un apposito attrezzo e passate poi in padella. Il risultato è un piatto davvero molto goloso, apprezzato dai grandi ma anche dai bambini, che en apprezzano la genuinità dei sapori. Il purè di patate è perfetto per accompagnare tantissimi piatti, sia di carne che di pesce. Vendiamo, quindi, la ricetta del purè di patate.

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 300 ml di latte
  • 80 g di burro
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b.

Purè-di-patate-56547

Preparazione

Per iniziare la preparazione del purè di patate dovete partire dalla cottura delle patate. Per la preparazione del purè di patate dovrete utilizzare delle patate bianche e farinose, che sono quelle che si prestano meglio per questo tipo di ricetta. Inoltre, cercate di utilizzare delle patate tutte della stessa grandezza, così da avere una cottura poi uniforme.

Mettete le patate a bollire con tutta la buccia in una pentola con abbondante acqua salata per circa 45 minuti. Questi tempi di cottura si riferiscono a delle patate di media grandezza. Se, invece, state utilizzando delle patate più piccole o più grandi, quindi, aumentate o diminuite i tempi di cottura.

Quando la cottura sarà ultimata scolate le patate. Per accertarvi della perfetta cottura delle patate infilzate al centro della patata un coltello. Se il coltello si infilzerà perfettamente all’interno con estrema facilità vorrà dire che le patate sono cotte.

Sbucciate le patate quando queste sono ancora calde, tagliatele in piccoli tocchetti e poi passatele con un passaverdure oppure con un apposito schiaccia patate. Proseguite in questo modo fino a quando non avrete ridotto in purea tutte le patate che avete preparato.

Adesso prendete una padella ben capiente ed andate a versare la pura di patate appena preparata alla quale unirete la noce moscata ed il sale. Amalgamate bene il tutto ed aggiungete il burro tagliato in pezzetti e mescolate bene il tutto. Continuate a mescolare fino a quando il burro non sarà completamente sciolto e non si sarà incorporato perfettamente al vostro purè di patate.

Soltanto in questo momento potete andare ad aggiungere il latte, precedentemente scaldato e portato quasi ad ebollizione. Mescolate bene il tutto, lavorando a fondo il vostro purè di patate per ottenere un composto ben liscio, omogeneo e quasi areato per la sua stessa composizione.

Fate molta attenzione alla quantità di latte che aggiungete al vostro purè di patate perché ricordate che la consistenza deve esser sempre corposa e densa. Aggiungendo, invece, troppo latte andreste ad ottenere un purè di patate troppo liquido e poco goloso.

Finite di amalgamare, aggiustate di sale se ce ne fosse bisogno, e servite il vostro purè di patate quando è ancora caldo per poterlo apprezzare al meglio. Il purè di patate si accompagna benissimo alle carni rosse ed a quelle bianche, ma anche al pesce.

Il purè di patate andrà tenuto in caldo fino a quando non verrà servito ai vostri ospiti così da mantenere la sua consistenza e il suo sapore intenso.

Purè-di-patate-56547

Consigli e varianti

Il purè di patate ha un sapore molto corposo, ma se volete arricchirlo potete aggiungere un paio di cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, da unire al composto ancora in padella. Potete rendere il vostro purè di patate più corposo anche aggiungendo della panna fresca, sostituendo parte  della quantità di latte indicata nella ricetta.

Il purè di patate può essere arricchito anche con dei tocchetti di scamorza o di mozzarella oppure con dei cubetti di formaggio, che con il calore fonderanno dando al vostro purè di patate un sapore davvero intenso. Potete aggiungere al vostro purè di patate anche dei cubetti di pancetta o dei cubetti di prosciutto per arricchirne il sapore al meglio.

Per la preparazione del purè di patate si usano delle patate bianche e farinose, ma se non doveste trovarle potete anche utilizzare quelle a pasta gialla o quelle rosse, che si prestano molto bene. Da evitare, invece, le patate novelle che contengono troppa acqua e non vanno bene quindi per questo tipo di preparazione.

Il purè di patate è un contorno molto saporito, ma se volete portare a tavola qualcosa di più raffinato potete preparare un flan di patate. Per i palati più semplici con delle patate al forno non potete sbagliare. Come altri contorni da abbinare ai vostri secondi potete realizzare delle melanzane ripiene, della peperonata, della caponata o della parmigiana di melanzane. In questo modo accontenterete davvero tutti.

Conservazione

Il purè di patate si conserva in frigorifero per al massimo un paio di giorni se chiuso all’interno di un contenitore ermetico o coperto con della pellicola trasparente. Il purè di patate andrà, però, uscito dal frigorifero prima di essere servito e andrà ripassato in padella con un po’ di parmigiano reggiano grattugiato e del burro, così da ritrovare la sua consistenza e la sua giusta corposità. Una volta amalgamato bene nuovamente ed ammorbidito in padella il purè di patate sarà pronto per essere servito ai vostri ospiti. Se lo lasciate andare un po’ in padella vedrete formarsi una golosa crosticina che renderà il vostro piatto ancora più buono e più gustoso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!