Radicchio in pastella

Il radicchio in pastella è un contorno sfizioso in cui il radicchio viene coperto con una speciale pastella e fritto nell'olio. Ecco la ricetta per prepararlo ed alcuni consigli utili per un risultato ben croccante

Radicchio in pastella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il radicchio in pastella è un contorno sfizioso e semplice da preparare, che può anche essere servito come antipasto, specie in un buffet. In questa preparazione il radicchio viene passato in una speciale pastella per fritti e poi messo a cuocere in abbondante olio di semi portato a temperatura. Il risultato è un radicchio in pastella croccante e saporito, che piacerà di certo a tutti. Vediamo, quindi, come preparare il radicchio in pastella.

Ingredienti

  • 500 g di radicchio
  • 200 g di farina 00
  • 2 uova
  • latte q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Ingredienti per friggere

  • Olio di semi q.b.

Preparazione

Per iniziare la preparazione del radicchio in pastella dovete partire dalla realizzazione della pastella. Prendete una ciotola ben capiente ed inserite tutti gli ingredienti indicati in ricetta, amalgamando per bene con una forchetta o una frusta così da realizzare una pastella ben liscia ed omogenea.

La consistenza perfetta della pastella per il radicchio in pastella sarà densa e fluida per cui fate attenzione che non sia troppo lenta. In questo caso aggiungete dell’altra farina. Fatto questo dedicatevi al radicchio che andrà lavato e ridotto in piccole porzioni. Decidete la quantità di radicchio da pastellare di volta in volta in base ai vostri gusti.

Una volta lavato ed asciugato il radicchio sarà pronto per essere passato in pastella. Fate colare per qualche secondo la pastella in eccesso e mettete a friggere in abbondante olio di semi portato a temperatura. Salate e girate il radicchio in pastella a metà cottura così da ottenere un risultato perfetto su entrambi i lati.

Quando il radicchio in pastella sarà ben dorato potete toglierlo dall’olio utilizzando una schiumarola ed adagiarlo su un piatto di portata coperto con della carta assorbente. Servite il radicchio in pastella quando è ancora ben caldo e croccante.

Consigli e varianti

Il radicchio in pastella è molto gustoso già così, ma se volete rendere la pastella più morbida e spumeggiante aggiungete un po’ di lievito alla pastella e fate risposare per un’oretta circa così da avere un radicchio in pastella più gonfio.

Il radicchio in pastella è molto apprezzato, ma in alternativa o per arricchire ancora di più un buffet di antipasti, potete preparare anche dei carciofi in pastella, delle verdure in pastella, dei cardi in pastella,  della mozzarella in carrozza, della caprese fritta, delle olive all’ascolana, delle polpette di pane, della crema fritta, delle polpette di carne o di pesce. In questo modo accontenterete davvero tutti. Potete preparare anche dell’insalata capricciosa, dell’insalata di mare, dell’insalata russa o un cocktail di gamberetti così da accontentare anche chi non amasse troppo i cibi fritti.

Conservazione

Il radicchio in pastella è ottimo da mangiare subito dopo averlo fritto e quando è ancora ben caldo così da apprezzarne la croccantezza della pastella. Si può conservare per al massimo un giorno, scaldandolo in forno per una decina di minuti ma è bene sapere che in questo modo la croccantezza del radicchio in pastella verrà persa dal momento che la pastella, una volta scaldata, tende ad ammorbidirsi. Il consiglio, quindi, è di consumare il radicchio in pastella subito dopo averlo preparato.

Altre ricette di Contorni
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!