Sformato di zucca

Lo sformato di zucca è un piatto ideale per la stagione autunnale dal sapore intenso e dal gusto irresistibile. Ecco la ricetta

Sformato di zucca
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Lo sformato di zucca è un piatto ricco di sapore, molto semplice da preparare ma che vi farà fare davvero un figurone.

Si tratta di una preparazione particolarmente indicata per il periodo autunnale in cui le zucche sono di stagione e quindi particolarmente saporite e profumate.

Il sapore della zucca si sposa alla perfezione con il formaggio e con la cipolla ed il risultato finale è davvero meraviglioso. Realizzare questo piatto non richiederà particolari abilità culinarie me risultato sarà di sicuro successo, anch tra i più piccoli.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo sformato di zucca.

Ingredienti

  • 1 kg di zucca
  • 80 g di parmigiano reggiano
  • 1 uovo
  • 70 g di pangrattato
  • 1 cipolla
  • q.b di burro
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di noce moscata
  • q.b di scamorza

Preparazione

Per iniziare la preparazione dello sformato di zucca dovete partire dall’ingrediente principale di questa ricetta, ovvero dalla zucca. Questa, infatti, andrà dapprima privata dei semi e poi della buccia esterna. Quest’operazione vi richiederà qualche minuto in più dal momento che la buccia della zucca è particolarmente dura e quindi rimuoverla non è spesso semplice.

La polpa che ricaverete andrà ridotta in piccoli tocchetti e messa in forno preriscaldato a 180°C per all’incirca 40 minuti dopo averla cosparsa con dell’olio extravergine d’oliva e del sale. Nel frattempo dedicatevi alla cipolla, che andrà privata delle sfoglie più esterne e ridotta in piccoli cubetti. In una padella antiaderente mettete a scaldare qualche noce di burro e dell’olio extravergine d’oliva e fate rosolare la cipolla per una decina di minuti fino a quando questa sarà perfettamente tenera. A questo punto spegnete la fiamma e lasciate le cipolle da parte a freddarsi.

Una volta che la vostra zucca sarà pronta potete schiacciarla utilizzando uno schiacciapatate così da ridurla in polpa. In alternativa potete schiacciarla semplicemente con i rebbi di una forchetta.

Trasferite la polpa di zucca all’interno di una ciotola, unite l’uovo, il formaggio, il pangrattato, la cipolla e condite con sale, pepe e noce moscata in base ai vostri gusti. Mischiate per bene tutto insieme fino a quando avrete raggiunto una consistenza ben compatta e soprattutto un risultato omogeneo ed a questo punto potete passare alla cottura del vostro sformato di zucca.

Prendete una pirofila, sporcatene il fondo ed i bordi con del burro ed aggiungete del pangrattato. Versate all’interno della pirofila l’impasto che avete realizzato e schiacciatelo livellandolo con il dorso di un cucchiaio così da avere una superficie perfettamente liscia ed un risultato finale omogeneo.

Il vostro sformato di zucca a questo punto è pronto per essere messo in forno preriscaldato a 160°C per all’incirca mezz’ora. Dieci minuti prima della fine della cottura aggiungete in superficie dei cubetti o delle fettine di scamorza, a seconda dell’effetto finale che volete ottenere, e rimettete in forno per terminare la cottura così che il formaggio si sciolga alla perfezione.

Una volta pronto il vostro sformato di zucca andrà servito ben caldo.

In alternativa potete preparare delle frittelle di zucca o delle frittelle di patate.

Sformato di zucca

Conservazione

Lo sformato di zucca si conserva per al massimo un paio di giorni in un contenitore ermetico oppure coperto con pellicola trasparente.

Prima di servirlo di nuovo, però, andranno ripassate in forno tradizionale per una decina di minuti oppure in forno a microonde così che torni ben caldo.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete cuocere la zucca lessandola oppure potete cuocerla anche al vapore, a seconda dei vostri gusti. Potete arricchire ancora di più il sapore del vostro sformato aggiungendo dei tocchetti di scamorza all'interno oppure creando uno strato centrale con un formaggio a pasta filata a vostra scelta. Per un secondo ancora più intenso potete sostituire il parmigiano reggiano con un formaggio stagionato dal sapore più forte.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!