Crostata doppio strato con ricotta e confettura

La crostata doppio strato con ricotta e confettura è un dolce molto fribile, dal gusto particolare e dalla doppia farcitura irresistibile. Ecco la ricetta

Crostata doppio strato con ricotta e confettura
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crostata doppio strato con ricotta e confettura è un dolce delizioso e piuttosto particolare. Rispetto alla classica crostata, infatti, la crostata doppio strato prevede due farciture, una di ricotta e l’altra di confettura.

E’ una crostata non soltanto molto bella da vedere, per il piacevole contrasto cromatico dei due ripieni, ma anche buonissima e dal gusto molto equilibrato: il sapore deciso e intenso della confettura è infatti ben bilanciato dalla delicatezza e dolcezza della ricotta. E’ ideale da preparare come dolce di fine pasto ma è ottima anche gustata per la merenda insieme ad una tazza di caffè.

Vediamo quindi come realizzare la crostata doppio strato con ricotta e confettura.

Ingredienti per la pasta frolla

  • 500 g di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • 200 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 2 uova
  • q.b di scorza di limone
  • 8 g di lievito vanigliato

Ingredienti per farcire

  • 500 g di ricotta
  • 50 g di zucchero a velo
  • 400 g di confettura di fragoline

Preparazione

Per iniziare la preparazione della crostata doppio strato con ricotta e confettura per prima cosa occorre preparare la pasta frolla.

Versate la farina e il lievito insieme al burro tagliato a pezzetti in un mixer ed azionate le lame. Se non disponete del mixer potete effettuare la sabbiatura a mano, sbriciolando il burro con le dita e mescolandolo man mano con la farina. Una volta ottenuto un composto sabbioso, formate una conca al centro ed inserite lo zucchero, le uova e la scorza di limone. 

Cominciate a lavorare il composto con i polpastrelli, partendo dal centro ed ingolbando poco per volta la farina prendendola dai lati. Una volta che avrete ottenuto un panetto liscio e compatto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo risposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo metete a sgocciolare la ricotta e preparate una tortiera da 24 cm, preferibilmente con il cerchio apribile, imburrandola e infarinandola (in alternativa rivestitela con la carta da forno). Accendete poi il forno in modalità statica a 180°C.

Aggiungete lo zucchero a velo setacciato alla ricotta e mescolate energicamente per evitare la formazione di grumi. Prendete il panetto di pasta frolla e lavoratelo per qualche istante in modo da ammorbidirlo. Dividetelo poi in 3 parti, una più grande e le altre due più piccole. Stendete la parte più grande con un mattarello e l’aiuto della farina fino a formare un disco dal diametro leggermente maggiore rispetto alla teglia (in modo da faromare i bordi) ed adagiatelo su di essa, quindi bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta.

Crostata doppio strato con ricotta e confettura

Versate la ricotta e pareggiatela con il dorso di un cucchiaio. Stendete la seconda parte di impasto fino a formare una sfoglia piuttosto sottile ed adagiatela sul ripieno di ricotta. Sigillate bene i bordi e bucherellate la superficie.

Versate la confettura sul secondo disco di pasta frolla e poi decorate la superficie con le losanghe, utilizzando il terzo panetto. Infornate per circa 50 minuti. Se la superficie dovesse colorarsi eccessivamente, copritela con un foglio di alluminio. 

Una volta cotta, fate raffreddare completamente la crostata e poi servitela spolverizzandola con un po’ di zucchero a velo.

In alternativa potete preparare una crostata alla nutella o una torta della nonna, un vero classico.

Crostata doppio strato con ricotta e confettura

Conservazione

La crostata doppio strato con ricotta e confettura si conserva per al massimo 2-3 giorni sotto una campana di vetro o all’intenro di un contenitore ermetico riposto in frigorifero.

I consigli di Sanny - Organizzo e Cucino

Per evitare che il disco centrale di pasta frolla resti crudo, vi consiglio di stenderlo sottilmente. Con queste dosi ho ottenuto una crostata dal ripieno abbastanza spesso, se voi però preferite una minore farcitura, basterà utilizzare 300 g di ricotta e 200 g di confettura. La crostata di ricotta e confettura si conserva in frigorifero per un paio di giorni al massimo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!