Crostata morbida mimosa

La crostata morbida mimosa è una variante della classica torta mimosa arricchita dalla presenza delle fragole fresche. Ecco la ricetta

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crostata morbida mimosa è una variante della classica torta mimosa realizzata in questo caso con una base soffice che ricorda quella delle crostate ma con una morbidezza che invece tipica della torta.

Gli ingredienti utilizzati per la decorazione, invece, riprendono le caratteristiche tipiche di questo dolce che si prepara soprattutto l’8 marzo, giornata della festa della donna.

Le fragole, inoltre, donano un tono di freschezza e di colore in più ad un dolce che si presenta benissimo e che sarà molto più semplice di quanto potreste pensare da realizzare.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima crostata morbida mimosa.

Ingredienti per la base

  • 5 uova
  • 200 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 150 ml di latte
  • 300 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • q.b di colorante

Ingredienti per la bagna

  • q.b di succo d’arancia

Ingredienti per farcire e decorare

  • 500 g di crema pasticcera
  • q.b di fragole

Preparazione

Per iniziare la preparazione della crostata morbida mimosa dovete partire dalla preparazione della base. Come prima cosa in una ciotola o in planetaria lavorate insieme le uova e lo zucchero fino a quando avrete ottenuto un composto spumoso e gonfio.

Uova e zucchero
Uova e zucchero

A questo punto dovrete aggiungere a filo il burro, precedentemente sciolto a microonde o a bagnomaria e lasciato da parte intiepidirsi, ed il latte, che deve essere a temperatura ambiente ed aggiunto anche questo a filo per non smontare il composto con i tuorli creato inizialmente.

Lavorate questi due ingredienti per qualche minuto ed a questo punto potete aggiungere la farina 00 e la bustina di lievito, che avrete setacciato precedentemente con un colino per evitare la formazione di grumi. Lavorate per qualche altro minuto il composto fino a quando avrete ottenuto una consistenza ben densa ed omogenea.

Lievito nell'impasto
Lievito nell’impasto

Fatto questo dovrete preparare due stampi che vi servono per la cottura. Per dare alla base della vostra crostata morbida mimosa la forma necessaria avrete bisogno delle cosiddetto stampo furbo, che vi consentirà, una volta capovolta la torta, di avere una cavità al centro della poter inserire la crema.

Impasto nello stampo
Impasto nello stampo

Entrambi gli stampi dovranno essere precedentemente imburrati ed infarinati. Versate i 3/4 dell’impasto nello stampo più grande e livellate con una spatola così da rendere la superficie più liscia. La parte rimanente andrà colorata con un pizzico di colorante alimentare giallo così da dare alla vostra crostata morbida mimosa quell’aspetto simile al fiore da cui prende il nome.

Impasto con l'aggiunta di colorante alimentare
Impasto con l’aggiunta di colorante alimentare

Aggiungete il secondo impasto nello stampo più piccolo ed a questo punto potete passare alla cottura. Mettete, quindi, in forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti. Fate sempre la prova stuzzicadenti prima di sfornare. Una volta pronte entrambe le preparazioni sfornatele, lasciatele da parte ad intiepidirsi e poi capovolgete.

Crostata Mimosa RETTANGOLARE.00_00_46_12.Immagine005
Bagna a base di succo d’arancia

Fatto questo dedicatevi alla base più grande, che dovrà essere bagnata con del succo d’arancia. Potete utilizzare la bagna che più preferite. Ad esempio, per una nota più alcolica, potete utilizzare del limoncello diluito con un po’ d’acqua o una bagna al rum. In questo modo la vostra torta potrà essere consumata davvero da tutti.

Farcitura con crema pasticcera
Farcitura con crema pasticcera

A questo punto potete dedicarvi alla decorazione della vostra crostata morbida mimosa. Come prima cosa prendete la crema pasticcera che avrete precedentemente preparato ed aggiungetela all’interno di una sac à poche per disporla all’interno della cavità che si è formata sulla superficie della vostra base. Aggiungete, quindi, delle fragole tagliate a metà su tutta la cornice esterna della vostra crostata.

Decorazione con fragole
Decorazione con fragole

Riprendete quindi la seconda torta, quella più piccola, è dividetela in piccoli quadrotti.

Realizzazione dei quadrotti
Realizzazione dei quadrotti

Questi vi serviranno per decorare la parte centrale della vostra crostata morbida mimosa e dare quindi quell’aspetto tipico della classica torta mimosa a questa preparazione.

Decorazione finale
Decorazione finale

Terminata anche questa preparazione la crostata morbida mimosa è pronta per essere servita ai vostri ospiti.

In alternativa potete preparare un rotolo mimosa o una torta mimosa all’ananas.

Conservazione

La crostata morbida mimosa si conserva per al massimo 2-3 giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete decidere di arricchire anche la crema con delle fragole a tocchetti oppure potete aggiungere alla crema pasticciera della panna montata così da rendere il vostro dolce ancora più avvolgente. Se lo preferite potete decidere di sbriciolare la torta più piccola e non formare i quadrotti. Il risultato sarà comunque ottimo.