Marmellata di mandarini

La marmellata di mandarini ha un profumo ed un sapore davvero inconfondibile. Ecco come prepararla

Marmellata di mandarini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La marmellata di mandarini è perfetta per farcire una torta, per essere spalmata anche semplicemente su del pane o su delle fette biscottate o ancora per arricchire una deliziosa crostata.

Si tratta di una preparazione che ricorda quella delle classiche marmellate, realizzata in questo caso con i mandarini, degli agrumi dal profumo e dal sapore molto intenso, leggermente più aspro e meno dolce rispetto alle arance.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima marmellata di mandarini e soprattutto come conservarla perfettamente nel tempo.

Ingredienti

  • 1 kg di mandarini
  • 350 g di zucchero

Preparazione

Per iniziare la preparazione della marmellata di mandarini dovete partire dalla pulizia dei mandarini. Questi, infatti, andranno sciacquati accuratamente sotto acqua fredda corrente. Dovrete eliminare anche il picciolo e poi aggiungerli all’interno di un tegame con abbondante acqua e farli sbollentare per circa 5-6 minuti.

Fatto questo non dovrete far altro che asciugare leggermente i vostri mandarini, dividerli a metà, eliminare eventuali semi e filamenti in eccesso e poi aggiungere all’interno del mixer. Fate andare al mixer per qualche secondo fino a quando avrete ridotto i mandarini in pezzi più grossolani ed a questo punto potete trasferirli all’interno di un tegame. Unite anche lo zucchero e fate andare sul fuoco a fiamma bassa per all’incirca 35 minuti.

Quando i mandarini inizieranno ad essere abbastanza morbidi, con un frullatore ad immersione, riduceteli in una purea e fate proseguire la cottura per qualche altro minuto. Quando la vostra marmellata di mandarini avrà raggiunto la giusta consistenza dedicatevi alla sterilizzazione dei vasetti che vi serviranno per conservare la vostra marmellata.

Questi potranno essere messi in forno oppure messi a bollire per all’incirca 20 minuti in abbondante acqua calda all’interno di una pentola. Una volta sterilizzati i vostri barattoli andranno lasciati ad asciugare e solo a questo punto riempiti con la marmellata di mandarini che avete appena preparato, quando questa èancora calda.

Chiudete i barattoli stringendo forte e capovolgeteli, lasciandoli raffreddare completamente. In questo modo, infatti, si creerà quel sottovuoto che manterrà la vostra marmellata di mandarini intatta per diversi mesi.

In alternativa potete preparare una marmellata di arance o una marmellata di fragole.

Conservazione

La marmellata di mandarini si conserva in un luogo fresco e asciutto, al buio, per circa tre mesi. Nel momento in cui aprite un barattolo di marmellata, però, dovrete assicurarvi di sentire il classico “clack” all’apertura. Una volta aperta la vostra marmellata si conservano per 3-4 giorni se riposta in frigorifero.

I consigli di Fidelity Cucina

E' importante sterilizzare bene i vasetti prima di riempirli con la marmellata di mandarini per non vanificare il lavoro fatto. Decidete di frullare grossolanamente la vostra marmellata per avere dei pezzi all'interno della preparazione. Potete decidere di privare i mandarini della buccia esterna per un risultato meno rustico. Sarà comunque ottima.

Altre ricette di Dolci
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!