Dolci   •   Crepes

Pancake

I pancake sono perfetti per una colazione golosa e sfiziosa o per una merenda più abbondante. Vediamo come realizzarli passo dopo passo e come guarnirli ed accompagnarli

Pancake
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I pancake sono delle frittelle tipiche americane, delle sorta di mini crepes, ma più corpose ed alte e che, al pari delle crepes, possono essere farcite in tantissimi modi, a seconda dei gusti. Sono ottime e vengono solitamente preparate per la colazione, ma possono costituire anche un’ottima soluzione per la merenda o per un brunch sostanzioso e molto energizzante. I pancake classici vengono guarniti con sciroppo d’acero, un topping che si trova ormai molto facilmente anche in Italia, ma si possono condire davvero come si desidera, a seconda dei vostri gusti, utilizzando della Nutella oppure della marmellata. In ogni caso i pancake sono una vera delizia per il palato e lasciano sempre tutti molto contenti. Sebbene abbiano origini americane sono sempre più numerosi gli italiani, che li consumano per colazione o durante la giornata come merenda golosa. Vediamo come prepararli.

Pancake - 36063

Ingredienti

  • 125 g di farina
  • 25 g di burro
  • La punta di un cucchiaino di sale
  • 2 uova
  • 200 ml di latte
  • 6 g di lievito
  • 15 g di zucchero

Ingredienti per guarnire

  • Zucchero a velo
  • Sciroppo d’acero q.b.

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei vostri pancake dovete iniziare dalle uova. Prendete le uova e separate i rossi dagli albumi. Versate, quindi, i tuorli in un recipiente a cui dovrete aggiungere il latte ed il burro fuso. Potete scegliere di sciogliere il burro come preferite, quindi a bagnomaria oppure con pochi secondi di microonde. È importante, però, non aggiungere il burro al latte ed alle uova quando questo è eccessivamente caldo, perché rischiereste di far coagulare l’uovo, danneggiando la vostra preparazione. Mescolate adesso tutti gli ingredienti, che avete aggiunto, e versate anche il lievito e la farina. Abbiate cura, come sempre durante questo tipo di preparazioni, di setacciare la farina ed il lievito per evitare la sgradevole formazione di grumi, che possono essere estremamente sgradevoli poi nella consumazione dei pancake.

A questo punto potete dedicarvi agli albumi. Montateli a neve con un pizzico di sale e lo zucchero a velo. È importante montare i bianchi a neve lasciandoli un po’ più liquidi, quindi senza raggiungere quella consistenza tipica della schiuma da barba, perché in questa preparazione risulterebbe eccessiva. Con degli albumi troppo montati a neve, infatti, rischiereste la formazione di parecchi grumi nel momento in cui andrete ad accorpare i due composti ottenuti. Quando avrete terminato la preparazione degli albumi potrete aggiungerli al composto creato precedentemente con le uova, il latte, il burro e la farina, avendo però cura di mescolare dal basso verso l’alto. Soltanto in questo modo, infatti, continuerete ad incorporare aria all’interno del vostro composto, mentre con il classico movimento circolare smontereste gli albumi e fareste perdere di consistenza al vostro composto.

Quando i due composti saranno perfettamente uniti, prendete un pentolino antiaderente a fuoco medio. Un fuoco troppo vivo, infatti, non permetterebbe ai pancake di cucinare bene e li farebbe bruciare troppo in superficie. Spennellate il fondo del pentolino con un po’ di burro fuso oppure aggiungete una piccola noce di burro e fatela colare, con dei movimenti circolari del pentolino stesso, su tutta la superficie nella quale andrete a versare il vostro impasto per fare i pancake.

A questo punto potete iniziare la cottura dei pancake. Versate un mestolino di impasto e lasciatelo espandere da solo su tutta la superficie. È importante utilizzare un pentolino del diametro di 10/12 cm e non più grande perché altrimenti i vostri pancake risulteranno troppo grandi e di conseguenza troppo sottili, mentre un perfetto pancake deve avere un po’ di consistenza. Quando il pancake sarà ben dorato potete girarlo, utilizzando una spatolina. Esistono, infatti, in commercio delle spatole lunghe, adatte proprio per la preparazione dei pancake o delle crepe, ma anche delle frittate (clicca qui per consultare gli utensili da cucina) Grazie a questa spatolina, infatti, non rischierete di rompere i vostri pancake.

Quando anche l’altro lato sarà ben dorato il vostro pancake sarà pronto e potete toglierlo dal pentolino. Mettete il pancake su un piatto e proseguite con la preparazione degli altri pancake, fino a quando non avrete terminato il vostro preparato o avrete preparato tutti i pancake che desiderate. Con queste dosi si dovrebbero riuscire a preparare all’incirca 12 pancake per un totale, quindi, di 4 porzioni ( 3 pancake a testa).

Quando avrete impilato bene i pancake per le porzioni che desiderate fare, serviteli caldi spolverizzando con dello zucchero a velo e dello sciroppo d’acero. Questa è la guarnizione classica dei pancake, ma come abbiamo detto all’inizio è possibile guarnirli o farcirli come si desidera. Si più utilizzare della marmellata, della composta di frutta, del miele oppure della golosissima Nutella, che renderà i vostri pancake perfetti soprattutto per i più piccoli, che amano moltissimo i dolci a base di Nutella. È ottimo, e anche questo proviene direttamente dagli States, guarnire i pancake anche con del burro d’arachidi. Per i più golosi potete scegliere anche della panna montata o della panna acida da accompagnare a della frutta fresca o sciroppata. In qualsiasi modo li serviate i pancake vi assicureranno sempre un grande successo.

Per rendere la vostra colazione ancora più golosa e sfiziosa potete accompagnare i pancake con della frutta fresca o della frutta sciroppata a vostro piacimento o secondo il gusto dei vostri ospiti.

Come alternativa ai pancake o per essere servite insieme potete optare anche per delle crepe semplici o con della frutta, oppure con delle golosissime crepes alla nutella. Potete giocare moltissimo con gli abbinamenti e con il colore, dal momento che i pancake si prestano bene a tantissimi tipi di decorazione e di guarnizione. Con i pancake renderete la colazione e la merenda ancora più piacevole, soprattutto ai più piccoli che al mattino non hanno tanta voglia di mangiare o agli adulti particolarmente golosi, che vogliono concedersi qualche piccolo peccato di gola al mattino appena svegli o per una merenda diversa dal solito.

Conservazione

I pancake possono essere preparati anche qualche ora prima di essere serviti, ma vanno coperti con della pellicola e possibilmente scaldati per qualche secondo al microonde, per essere serviti caldi. In questo modo, inoltre, ritroveranno tutta la loro morbidezza ed il loro sapore.

Pancake - 36063

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!