Dolci   •   Torte   •   Senza glutine

Red Velvet senza glutine con creamcheese al limone

La red velvet senza glutine con creamcheese al limone è una variante molto sfiziose della classica red velvet cake perfetta in questo caso anche per i celiaci. Ecco la ricetta

Red Velvet senza glutine con creamcheese al limone
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La red velvet senza glutine con creamcheese al limone è la versione per celiaci che assicura un’ottima resa dell’impasto e del prodotto finito. Non si riesce a far distinzione tra la Red Velvet col glutine rispetto alla sua versione classica, poiché l’uso di un mix di farine rende il dolce tal quale alla versione glutinosa.

Dai colori sgargianti, con contrasto netto tra rosso e bianco, questo dolce si presta bene per ricorrenze speciali (da San Valentino a Natale) ed il suo gusto ricco è armoniosamente controbilanciato dalla freschezza del limone. Richiede qualche ingrediente in più del tipico dolce casalingo (come ad esempio il colorante rosso, il Philadelphia) ma lo sforzo sarà ripagato dai tanti complimenti che riceverete quando i commensali assaggeranno il vostro dolce.

Vediamo, quindi, insieme come preparare questo dolce.

Ingredienti

  • 150 g di burro
  • 370 g di zucchero
  • 3 uova
  • 5 g di sale
  • 1 bacca di vaniglia
  • 15 g di cacao in polvere
  • 1 cucchiaino di colorante rosso
  • 300 g di yogurt bianco
  • 100 g di farina senza glutine
  • 100 g di fecola di patate
  • 100 g di maizena
  • 80 g di farina di riso
  • 8 g di lievito vanigliato

Ingredienti per la creamcheese al limone

  • 150 g di burro
  • 600 g di philadelphia
  • 300 g di zucchero a velo
  • 1 limone

Preparazione

Per iniziare la preparazione della red velvet senza glutine con creamcheese al limone in planetaria unite il burro a temperatura ambiente e lo zucchero, quindi con la frusta a foglia sbattete energicamente e rendete il composto spumoso, per circa 10 minuti.

Aggiungere quindi il sale, le uova leggermente sbattute e i semi della bacca di vaniglia. Unite il colorante alimentare rosso e lo yogurt, poco per volta, riducendo la velocità per non fare schizzare tutto fuori. A parte setacciate insieme farine, cacao e lievito ed uniteli all’impasto. Spegnete la planetaria, con una spatola raccogliete bene i residui non mescolati che possono esserci sul fondo e sulle pareti, quindi riazionate la planetaria per qualche secondo.

Versare il composto in tre teglie identiche diametro 22 cm precedentemente imburrate e foderate con carta forno. Mettete in forno statico preriscaldato a 175ºC per 30-40 minuti, fino a completa cottura (verificabile con il metodo dello stuzzicadenti). Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

Creamcheese al limone

Lavate accuratamente il limone, che deve essere biologico e privo di pesticidi e cere sulla scorza, quindi grattugiate la scorza e mettete da parte. Spremete il limone e filtrate il succo.

In planetaria montate burro e zucchero, unite il Philadelphia e quindi il succo di limone e la scorza. Potete dosare la quantità di limone a vostro gusto. Lasciate riposare la crema in frigorifero per almeno un’ora prima di utilizzarla.

Composizione

Disponete il primo disco di torta rosso su un vassoio piano, quindi con l’aiuto di una sac à poche distribuite su esso un abbondante strato di crema al limone, se preferite utilizzate una punta a stella per ottenere una graziosa naked cake come risultato finale.

Disponete il secondo disco di torta sopra la crema e ripetete l’operazione con altra crema, quindi ultimate con l’ultimo disco di torta e a questo punto potrete decorare la vostra torta con altri ciuffetti di crema in cima oppure ricoprendola totalmente di crema al limone e sbriciolandovi sopra un pezzetto di torta precedentemente messo da parte.

In alternativa potete preparare una naked cake o una torta alla menta con crema al cocco.

Conservazione

La red velvet senza glutine con creamcheese al limone si conserva per al massimo 2-3 giorni.

I consigli di Chiara

Preferite l'utilizzo di colorante in gel anziché liquido. Riutilizzate la bacca di vaniglia privata dei semi lasciandola nella zuccheriera fino ad un mese, avendo così uno zucchero aromatizzato. Utilizzatela in seguito per aromatizzare la crema pasticcera, quindi la bacca sarà ormai da buttare. Servite la Red Velvet a circa 14 gradi, togliendola dal frigorifero circa mezz'ora prima di gustare il vostro dolce. Si può gustare fino a temperatura ambiente in inverno, sconsiglio in estate.

Altre ricette di Dolci
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!