Sbriciolata alla pesca

La sbriciolata alla pesca è un dolce goloso, cremoso e croccante al tempo stesso. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Sbriciolata alla pesca
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La sbriciolata alle pesche è un dolce estremamente fresco, profumato e buonissimo da mangiare.

La nota croccante dell’impasto di pasta frolla sbriciolata e quella cremosa data dalla crema di ricotta unita alle pesche darà vita ad un dolce davvero spettacolare, perfetto da consumare in qualsiasi stagione dell’anno ma soprattutto in estate, quando potete utilizzare sia l apesca sciroppata che le pesche fresche di stagione.

Si tratta di un dolce abbastanza semplice da realizzare, adatto di conseguenza anche a coloro che non hanno una grande dimestichezza con la preparazione dei dolci e che non vogliono rinunciare ad un dessert particolare e fresco.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima sbriciolata alle pesche.

Ingredienti per la base

  • 250 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 140 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 1 bustina di vanillina

Ingredienti per farcire

  • 300 g di ricotta
  • 70 g di zucchero a velo
  • 4 pesche sciroppate

Preparazione

Per iniziare la preparazione della sbriciolata alle pesche dovete partire dalla realizzazione del composto base. Come prima cosa dovrete amalgamate all’interno di una ciotola o direttamente sul piano di lavoro tutti gli ingredienti. E’ importante che il burro utilizzato sia ben freddo e ridotto in tocchetti perché altrimenti non riuscirete ad ottenere un impasto ben sbriciolato ma molto morbido.

È importante in questa fase amalgamare gli ingredienti ma non formare la classica palla di impasto tipica della realizzazione della pasta frolla. Dovrete, infatti, sbriciolare il composto facendolo passare tra i polpastrelli delle dita. L’effetto che dovrete ottenere è proprio un composto ben sbriciolato.

Mettete momentaneamente da parte l’impasto mentre vi dedicate alla preparazione della crema. Lavorate insieme la ricotta e lo zucchero a velo con una forchetta fino a quando avrete ottenuto una consistenza ben liscia. Se lo desiderate potete setacciare la ricotta così da avere una consistenza ancora più vellutata. Quando avrete ottenuto questo risultato potrete prendere le pesche, scegliendo se utilizzare delle pesche sciroppata o delle pesche fresche di stagione, e riducetele in quarti.

Fatto questo potete passare alla composizione della vostra sbriciolata alle pesche. Prendete una tortiera di 22 cm di diametro precedentemente foderata con della carta da forno e creato un primo strato di composto sbriciolato cercando di compattarlo leggermente sul fondo e sui borti. Aggiungete a questo punto la crema e disponete su tutta la superficie i quarti di pesche realizzati precedentemente.

Coprite se lo desiderate con dell’altra crema ed a questo punto coprite il tutto con delle altre briciole di pasta frolla sbriciolata fino a quando avrete coperto completamente tutto il ripieno. La sbriciolata alle pesche andrà quindi messa in forno preriscaldato a 160° per circa 20-25 minuti o fino a quando sarà appena dorata in superficie. I tempi di cottura possono variare a seconda della tipologia di forno utilizzato per cui fate sempre attenzione alla doratura in superficie, che sarà la spia della cottura del vostro dolce.

Una volta pronta la sbriciolata andrà sfornata e lasciata freddare perfettamente prima di estrarla dalla tortiera. Fatto questo la torta andrà cosparsa se lo desiderate con dello zucchero a velo e servita dopo averla fatta riposare un’ora circa in frigorifero. In questo modo, infatti, non solo tutti i sapori si fonderanno tra di loro ma il vostro dolce acquisirà una nota fresca in più.

In alternativa potete preparare una torta fredda Grisbì o una sbriciolata alla nutella, un grande classico che non conosce stagione ed età.

Sbriciolata alla pesca

Conservazione

La sbriciolata alle pesche si conserva sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico per un paio di giorni.

I consigli di Fidelity Cucina

Se volete utilizzare la frutta fresca potete tagliarla in cubetti ed aggiungerla direttamente alla crema di ricotta. Se lo desiderate potete anche caramellarla in padella con dello zucchero di canna, lasciarla freddare e poi aggiungerla alla preparazione. Nel caso usiate della frutta fresca sarà bene scegliere delle pesche ben mature così da avere un profumo ed un sapore più intenso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!