Sbriciolata alla ricotta

La sbriciolata alla ricotta è un dolce semplice da preparare ma di sicuro effetto e con un mix di sapori davvero irresistibili. Ecco la ricetta

Sbriciolata alla ricotta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La sbriciolata è un tipico dolce del Nord Italia e precisamente originario della città di Mantova, dove viene chiamata sbrisolona. Questo nome deriva da brisa che in dialetto mantovano significa briciola e in origine si trattava di una torta povera che veniva preparata con farina di mais e mandorle o nocciole.

Questo dolce oramai si è diffuso in tutta Italia e oggigiorno ne esistono moltissime varianti, come la sbriciolata alla nutella, tutte però riprendono la caratteristica fondamentale di questo dolce: la superficie viene cosparsa con tante briciole di frolla. Alla ricetta originale viene però quasi sempre aggiunto un ripieno cremoso: in questa versione c’è della ricotta profumata con della scorza di limone biologico.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima sbriciolata alla ricotta.

Ingredienti

  • 400 g di farina 00
  • 180 g di burro
  • 160 g di zucchero
  • 3 cucchiaini di lievito vanigliato
  • 1 limoni
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 450 g di ricotta
  • 125 g di zucchero

Preparazione

Iniziate la preparazione della sbriciolata alla ricotta dedicandovi alla pasta frolla. In una ciotola oppure nella planetaria mettete la farina, il lievito setacciato e il pizzico di sale. Unite il burro freddo a pezzetti e iniziate ad impastare fino ad ottenere un composto di briciole.

Aggiungete i 160 g di zucchero semolato, le uova e la scorza grattugiata di mezzo limone biologico, poi impastate velocemente fino a formare una panetto. Avvolgete la pasta frolla nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per una mezz’oretta.

Ora dedicatevi alla preparazione del ripieno. In una ciotola lavorate la ricotta con i 125 g di zucchero fino a che quest’ultimo non si sarà sciolto completamente. Unite la scorza grattugiata del mezzo limone rimasto e mescolate bene.

Dividete il panetto di frolla a metà e stendetene una con il mattarello tra due fogli di carta da forno leggermente infarinati. Arrotolate la frolla sul mattarello e trasferitela in uno stampo da crostata precedentemente imburrato e infarinato, poi pareggiate i bordi.

Versate la crema di ricotta nel guscio di frolla e livellate bene la superficie. Sbriciolate la frolla rimasta in modo da coprire bene tutto il ripieno di ricotta. Infine cuocete in forno già caldo a 180°C per 30 minuti; la torta sarà pronta quando la frolla risulterà ben dorata in superficie. Sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di togliere il dolce dallo stampo.

In alternativa potete preparare una sbriciolata alla Nutella o un sbriciolata alle mele.

Conservazione

La sbriciolata alla ricotta si conserva per al massimo 2-3 giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

I consigli di Marta - la cucina di Marta

Per queste dosi è necessario uno stampo di 26 cm di diametro, potete utilizzare sia uno stampo da crostata sia uno a cerniera, in quest'ultimo caso però sarà più semplice sformare la torta una volta cotta.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!