Dolci   •   Crostate   •   Vegano

Sbriciolata vegana con crema di nocciole

La sbriciolata vegana con crema di nocciole è un dolce molto goloso, adatto davvero a tutti, anche a chi non consuma derivati animali o è allergico ai latticini. Ecco la ricetta

Sbriciolata vegana con crema di nocciole
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La sbriciolata vegana con crema di nocciole è una variante della classica sbrisolona realizzata in questo caso senza derivati animali e con un ripieno di crema di nocciole e cacao.

Ottima quindi per chi è goloso in quanto molto più leggera della ricetta tradizionale che invece prevede l’utilizzo di uova e soprattutto molto burro.

Vediamo, quindi, come preparare questo dolce ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 300 g di farina tipo 1
  • 100 g di burro di soia
  • 100 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 1 bustina di vanillina
  • 15 g di lievito vanigliato
  • 1 cucchiaio di chia
  • q.b di zucchero a velo
  • 300 g di crema di nocciole senza lattosio

Preparazione

Per iniziare la preparazione della sbriciolata vegana con crema di nocciole dovete partire dai semi di chia, che dovrete mettere in un bicchiere e aggiungere dell’acqua. Come proporzione, 1 cucchiaio di semi/7-8 cucchiai di acqua. Lasciateli in acqua per almeno un’oretta o fino a che non vedrete che hanno assorbito tutta l’acqua e formato un liquido gelatinoso. Prima di utilizzarlo passatelo con il minipimer fino a formare una crema schiumosa.

Mettete in una zuppiera il burro di soia, l’olio di semi (in questo caso di semi di girasole) e lo zucchero e lavorateli con un cucchiaio di legno fino a farli diventare una crema. Versate il gel ottenuto con i semi di chia e mescolate bene tutto. Aggiungete la vanillina, il lievito per dolci in polvere e la farina.

Lavorate il composto con le mani in modo grossolano: si dovrà ottenere un impasto a briciole. Ungete la teglia con la margarina (o con un goccio di olio) e stendete 1/3 dell’impasto totale schiacciandolo con le dita. Formate un bordo abbastanza spesso: dovrà contenere la crema di nocciole.

La crema di nocciole e cacao utilizzata per la facritura è anch’essa senza burro o latte, ideale per chi è intollerante al lattosio. Versate la crema di nocciole nella teglia e ricoprite con il resto dell’impasto, sbriciolandolo con le mani fino a ricoprire completamente lo strato di crema.

Infornate a 180°C per 30 minuti. Sfornatela e spolverate con lo zucchero a velo.

In alternativa potete preparare una torta all’acqua o un ciambellone all’acqua all’arancia.

Conservazione

La sbriciolata vegana con crema di nocciole si conserva per 3-4 giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

I consigli di Veronica

Anche i semi di lino possono essere utilizzati in sostituzione alle uova nei dolci: il procedimento è il medesimo dei semi di chia. Se andate di fretta o avete difficoltà a reperire i semi, in alternativa, potete anche utilizzare mezza banana frullata ma in questo caso, ovviamente, il sapore del dolce cambia leggermente.

Altre ricette di Dolci
Commenti
Elena Grassi

08 marzo 2017 - 17:49:58

Non sono vegana ma apprezzo le novità in cucina e su fidelity. Ole' per te!

0
Rispondi
Veronica Momi

09 marzo 2017 - 09:10:57

Grazie mille Elena! Olè! ;-)

0