Tartufini al caffè

I tartufini al caffè sono dei dolcetti senza cottura semplici e veloci da realizzare. Ecco la ricetta

Tartufini al caffè
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I tartufini al caffè sono un ottimo dessert, facile e veloce da realizzare ma soprattutto molto fresco e senza la necessità di un passaggio in forno, il che rende questa preparazione perfetta per tutte le stagioni, anche durante l’estate quando non si ha voglia di accendere o di perdersi in lunghe preparazioni.

Questi tartufini saranno una vera delizia, perfetti da servire anche in un buffet perché già in piccole e comode monoporzioni.

Vediamo, quindi, insieme come preparare i tatrufini al caffè ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 150 g di biscotti
  • 250 g di mascarpone
  • 2 tazzine di caffè
  • 70 g di zucchero
  • q.b di cacao in polvere

Preparazione

Per iniziare la preparazione tartufini al caffè dovete dapprima dedicarvi ai biscotti secchi, che dovranno essere ridotti in polvere. Per fare questo vi servirà un mixer. Aggiungete i biscotti all’interno del mixer e fate andare per qualche secondo fino a quando avrete ottenuto una consistenza ben fine.

Proseguite in quest’operazione fino a quando avrete raggiunto un risultato ben fine. I biscotti così tritati andranno trasferiti all’interno di una ciotola dove dovrete aggiungere anche il mascarpone e lo zucchero. Lavorate il tutto per qualche minuto con una forchetta o con una frusta così che tutti gli ingredienti si amalgamino tra loro. Qualora il composto dovesse risultare ancora molto morbido potete aggiungere degli altri biscotti secchi, ma senza esagerare per non rendere troppo pesante il sapore dei vostri tartufini al caffè.

Adesso dedicatevi alla realizzazione del caffè espresso, dovrà essere lasciato da parte ad intipiedire e poi aggiunto al composto, amalgamando per bene il tutto. Fate, quindi, riposare il composto così ottenuto in freezer per almeno 20-30 minuti. Il tempo di riposo dipende anche della temperatura in casa e dalla stagione nella quale vi trovate. Durante la stagione invernale, infatti, 20 minuti potranno essere sufficienti mentre in estate potrà essere necessario prolungare il tempo di riposo viste le alte temperature in casa.

Quando il composto si sarà compattato per bene e non risulterà più appiccicoso potete prelevare una piccola parte, farla roteare tra le mani e passarla velocemente nel cacao in polvere. Dal momento che il caffè dona un retrogusto più amaro alla preparazione potete utilizzare del cacao dolce. Dosate, però, la quantità di zucchero presente all’interno del composto in base al sapore più o meno amaro che volete dare a i vostri tartufini.

Una volta pronti potranno essere serviti ai vostri ospiti dopo averli fatti riposare per un’altra mezz’ora circa in frigorifero.

In alternativa potete preparare dei tartufini al tiramisù con cuore di Nutella oppure dei tartufini caffè e cioccolato.

Conservazione

I tartufini al caffè si conservano per 2-3 giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico riposto in frigorifero.

I consigli di Fidelity Cucina

Dosate la quantità di caffè e di zucchero in base al sapore più o meno dolce o amaro che volete dare alla vostra preparazione. Per cospargere esternamente i tartufi potete anche decidere di utilizzare delle piccole scaglie di cioccolato. Per rendere invece il dolce ancora più goloso potete aggiungere un cuore di Nutella o di crema alle nocciole, che dovrete aggiungere in fase di realizzazione dei tartufini.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!