Tartufo gelato

Il tartufo gelato è un dessert al cucchiaio fresco e goloso. Un vero classico, raffinato ed elegante, che si presta per tante occasioni, da quelle più informali a quelle più eleganti. Vediamo insieme come prepararlo

Tartufo gelato
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il tartufo gelato è una piccola delizia di pasticceria ottima per gli amanti del gelato. È un dessert fresco e goloso, molto elegante da portare a tavola e che per questo sarà perfetto da servire anche nelle situazioni più formali.

Il tartufo gelato affonda le sue origini già negli anni ’50 del secolo passato e si ispira al piccolo ed omonimo cioccolatino, che viene riprodotto sotto forma di dessert utilizzando del golosissimo gelato al cioccolato, del gelato alla nocciola ed un cuore di ganache al cioccolato da scoprire da cui lasciarsi sciogliere.

Insomma il tartufo gelato è uno di quei dessert con i quali si va sempre sul sicuro e si mette d’accordo proprio tutti. Inutile dire che le varianti possono essere tante ma il must e l’ultimo passaggio nel cacao amaro prima di servire il nostro dolce. È la sua caratteristica distintiva ed il suo grande punto di forza. Vediamo quindi insieme come preparare un ottimo tartufo gelato.

Ingredienti per il gelato al cioccolato

  • 400 ml di latte intero
  • 300 g di cioccolato fondente
  • 70 g di zucchero semolato
  • 160 ml di panna fresca

Ingredienti gelato alla nocciola

  • 400 ml di latte intero
  • 160 ml di panna fresca
  • 160 ml di zucchero semolato
  • 100 g di pasta di nocciole

ingredienti per la ganache al cioccolato

  • 160 ml di panna fresca
  • 160 g di cioccolato fondente
  • 15 g di glucosio

Ingredienti per cospargere

  • 150 g di cacao amaro in polvere

tartufo-gelato-155539

Preparazione

Per iniziare la preparazione del tartufo gelato dovete partire realizzando il gelato al cioccolato. Come prima cosa dedicatevi al cioccolato che andrà tritato grossolanamente al coltello. Spostatevi, quindi, sui fuochi e mettete a scaldare la panna fino a farle sfiorare il bollore. Aggiungete, quindi, il cioccolato a fiamma bassa e lo zucchero e continuate a mescolare fino a quando il cioccolato si sarà sciolto completamente.

A quel punto aggiungete anche il latte, che dee essere leggermente tiepido, e lasciate freddare il composto ottenuto, che andrà poi messo all’interno di una gelatiera per circa 45 minuti.

I tempi possono variare in base alla gelatiera utilizzata, ma sarete sicuri di aver ottenuto il giusto risultato quando il gelato inizierà a formare dei fili e si staccherà dai bordi del contenitore. A quel punto il gelato al cioccolato così ottenuto andrà aggiunto all’interno di una ciotola e poi messo a ghiacciare in freezer coperto con un coperchio o della pellicola per circa 3 ore. Per la ricetta completa cliccate qui.

Dedicatevi adesso alla realizzazione del gelato alla nocciola. Aggiungete insieme la panna, lo zucchero ed il latte e mescolate il tutto. Aggiungete quindi la pasta di nocciole amalgamando il tutto per bene.

Aggiungete tutto all’interno della vostra gelatiera e quindi fate andare per 45 minuti circa. Anche i questo caso dovrete ottenere un composto ben cremoso, che dovrete mettere in freezer per circa 3 ore coperto con un coperchio o con della pellicola trasparente.

Nel frattempo dedicatevi, quindi, alla realizzazione della ganache al cioccolato. Tritate innanzitutto il cioccolato fondente molto grossolanamente al coltello, in un pentolino portate la panna a sfiorare il bollore e, fiamma spenta, aggiungete il cioccolato. Mescolate il tutto ed aggiungete quindi anche il glucosio. Amalgamate il tutto e mettete la ganache a freddare in un contenitore coperto con della pellicola. Per la ricetta completa cliccate qui.

Quando la ganache si sarà freddata per bene aggiungetela all’interno di una sac à poche ed a questo punto tutto sarà pronto per comporre il vostro tartufo gelato. Servitevi di uno stampo apposito e riempite ogni spazio con del gelato al cioccolato.

tartufo-gelato-155539

Utilizzate un altro stampo ancora dove aggiungere il gelato alla nocciola. Livellate e mettete in freezer per circa 1 ora. Quando il gelato al cioccolato alla nocciola si sarà freddato per bene estraetelo dal freezer e praticate una cavità al centro, che andrete a riempire con la ganache al cioccolato. Livellate e poi disponete sopra a coprire le mezze sfere di gelato al cioccolato.

Fate combaciare le due metà così da creare una sfera perfetta e rimettete il tutto in freezer per circa un’ora così che si compatti perfettamente.

A questo punto il tartufo gelato è quasi pronto per cui non resta che estrarre le sfere e passatele nel cacao amaro in polvere. Il tartufo gelato è quindi pronto per essere servito ai vostri ospiti,che non potranno che impazzirne.

Consigli e varianti

Come detto prima, il tartufo gelato si può realizzare in diverse varianti, magari sostituendo il gelato alla nocciola con del gelato al pistacchio o giocando con le possibili ganache per il ripieno. Non avete che da sbizzarrirvi.

È importante che il gelato sia ben denso e cremoso e che si compatti alla perfezione perché il tartufo gelato sia davvero perfetto.

In estate aumentate un po’ la permanenza in freezer del gelato se in casa fa troppo caldo altrimenti il vostro tartufo gelato si scioglierebbe durante la lavorazione,

il tartufo gelato è un ottimo dessert al cucchiaio, ma in alternativa potete servire dei bon bon al cioccolato con gelato, una cheesecake banana e Nutella o una cheesecake cocco e Nutella.

Conservazione

Il tartufo gelato si può conservare per circa un mese in freezer. Prima di servirlo andrà passato nel cacao amaro.

Altre ricette di Dolci
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!