Zabaione

Lo zabaione è un vero e proprio classico, consumato dai grandi e dai più piccoli, realizzato con tuorli, zucchero e liquore. Vediamo insieme come prepararlo e come poterlo arricchire ulteriormente

Zabaione
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Lo zabaione è una delle creme più classiche della pasticceria, che si realizza con un alto contenuto di tuorli, lavorati con lo zucchero ed arricchiti poi da un liquore. Il liquore per lo zabaione può variare in base ai gusti, ma è importante che sia presente per dare quel caratteristico sapore intenso allo zabaione. Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo zabaione.

Ingredienti

  • 8 tuorli
  • 100 ml di liquore
  • 180 g di zucchero semolato

Zabaione-86197

Preparazione

Per iniziare la preparazione dello zabaione dovete partire dalle uova. Come prima cosa, infatti, dovete separare i tuorli dagli albumi. In questo caso andrete ad utilizzare solo i tuorli, ma tenete da parte gli albumi, che possono servirvi per mille altre preparazioni diverse, come una splendida torta meringata.

Riponete i tuorli in una ciotola di acciaio dal fondo spesso, che andrà messa a bagnomaria. La lavorazione dello zabaione, infatti, avviene proprio a bagnomaria. Aggiungete ai tuorli lo zucchero ed iniziate a lavorare il tutto insieme con uno sbattitore elettrico perché dovrete ottenere una crema ben spumosa ed areata.

Quando avrete raggiunto questo risultato potrete aggiungere alla preparazione dello zabaione il liquore che avete scelto, che può essere del Marsala, del Vermut o qualsiasi altro liquore voi preferiate, scegliete anche in base al gusto che volete dare al vostro zabaione.

Fate incorporare per bene il liquore al composto dello zabaione ed a questo punto trasferitevi a bagnomaria su una pentola con acqua portata ad ebollizione. È importante che la fiamma venga tenuta bassa perché l’acqua all’interno non deve andare ad ebollizione ma mantenersi semplicemente calda.

Continuate la lavorazione dello zabaione per all’incirca 15 minuti così che si continui ad areare ma soprattutto diventi ben vellutata e liscia. Raggiunto questo risultato lo zabaione è pronto per cui non resta che servirlo in coppette.

Zabaione-86197

Consigli e varianti

Lo zabaione si può consumare sia caldo che freddo. Se intendete servirlo freddo fatelo freddare a temperatura ambiente, mescolando di tanto in tanto così da evitare che il liquore ed il composto di tuorli e zucchero si separino, danneggiando il risultato finale. Basterà mescolare di tanto in tanto fino a quando lo zabaione non si sarà freddato del tutto perché il risultato sia davvero perfetto.

Se volete arricchire ancor adi più il vostro zabaione potete servirlo sbriciolandovi sopra degli amaretti, con cui potete anche accompagnarli.

Lo zabaione è un’ottima crema al cucchiaio, perfetta per mille occasioni, ma in alternativa potete servire una crema al mascarpone, una crema al caffè o una crema al cioccolato. Tutte preparazione golose e molto buone. Se il vostro intento è invece servire qualcosa di caldo e goloso ai vostri ospiti non c’è niente di meglio di una bella cioccolata fumante.

Conservazione

Lo zabaione si conserva per al massimo un giorno. Questo, infatti, una volta freddo vedrebbe separare gli ingredienti che lo compongono, rovinando il risultato finale che avete ottenuto, caratteristicamente omogeneo e vellutato. Il consiglio, quindi, è di consumare lo zabaione subito dopo averlo preparato o al massimo dopo qualche ore. In questo modo, infatti, potrete gustarne al massimo il sapore e l’aroma e di certo i vostri ospiti ne rimarranno entusiasti. Si tratta infatti di un vero e proprio classico amato da tutti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!