Tradizione e preparazione del Nocino italiano

Ecco come si prepara un buon Nocino, o Nocillo, il liquore appartenente alla tradizione italiana, soprattutto emiliana e meridionale, realizzato con noci intere e non ancora mature durante il periodo di San Giovanni.

Tradizione e preparazione del Nocino italiano
Difficoltà
Preparazione
Costo

Presentazione

Si sta avvicinando l’estate e secondo la tradizione italiana ogni 24 giugno (o comunque in quel periodo) si raccolgono le noci per preparare il nocino,o nocillo, il liquore con le noci, adatto anche alla stagione invernale. Per ottenere un buon nocino si consiglia di usare le noci intere e soprattutto ancora verdi ed è per questo che le si raccoglie proprio a San Giovanni prima che inizino a maturare. Le noci devono essere rigorosamente prive di qualsiasi trattamento. Un’altra particolarità del nocino è la presenza delle spezie.

Molto famosi sono il Nocino emiliano e campano. In realtà però si tratta di un liquore presente in diversi Paesi europei ottenuto a mezzo di infusione in alcool. Molto utilizzate nel Sud Italia sono le noci di Sorrento, una delle qualità più pregiate.

Ingredienti

60 noci
3 litri di alcool per alimenti
zucchero
cannella
chiodi di garofano
scorza di limone

Preparazione

Tagliare le noci a spicchi, pestarle nel mortaio e metterle in infusione con una buona quantità di alcool puro (un litro e mezzo ogni trenta noci), con aggiunta di zucchero, cannella tritata, chiodi di garofano interi e scorza di limone.
Agitare un poco il miscuglio e lasciarlo macerare in una piccola damigiana o in un grosso fiasco da quaranta giorni a due mesi. Il luogo di riposo deve essere abbastanza caldo e il contenitore va scosso di tanto in tanto per evitare depositi di ingredienti.
Trascorso il tempo di riposo, colare il miscuglio con un panno di lino, filtrando poi il liquido con cotone e con carta.
A questo punto il nocino va assaggiato, perché se risultasse troppo “carico” si potrebbe essere alleggerito con l’aggiunta di un bicchiere d’acqua pura.
Come il buon vino anche il nocino col tempo acquista più sapore e qualità.

Consiglio

Usate solo alcool puro a 90° perché è l’unico che garantisce un ottimo risultato finale. L’alcool da pasticceria non solo è troppo dolce ma è anche misto per cui per esempio se lo mettete in congelatore si ghiaccia a differenza di quello puro a 90°.

Utilizzo

Il modo migliore di servirlo è liscio alla temperatura di 16-18°, come digestivo. Alcune varianti lo vedono servito con il Parmigiano Reggiano o sul gelato per un ottimo dessert.

Curiosità

A Modena è operante l’Albo Assaggiatori di Nocino Tipico di Modena “Il Matraccio“, associazione no profit che si occupa di diffondere questo prodotto attraverso una scuola itinerante per allievi assaggiatori di Nocino Tipico di Modena.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!