Ciambelle fritte al limone

Le ciambelle fritte al limone sono profumate, sfiziose e irresistibili. Una variante delle classice ciambelle fritte palermitane. Ecco la ricetta

Ciambelle fritte al limone
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le ciambelle fritte al limone sono una variante delle classiche ciambelle fritte palermitane rese ancora più sfiziose particolari dal profumo di limone che viene aggiunto utilizzando della scorza.

Le ciambelle fritte senza patate nell’impasto ma allo stesso modo sono soffici e veloci da preparare, perfette per le feste per bambini, per terminare un pasto o per una merenda golosa diversa dal solito. Le ciambelle fritte al limone sono perfette per tutta la famiglia, potranno essere cosparse con dello zucchero semolato subito dopo la cottura oppure semplicemente spolverizzate con dello zucchero a velo. Otterrete delle ciambelle fritte come quelle del bar che stupiranno tutti i vostri ospiti.

Vediamo, quindi, come preparare le ciambelle fritte al limone.

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 250 ml di acqua
  • 60 g di strutto
  • 200 g di zucchero
  • 8 g di sale
  • 1 bustina di lievito di birra
  • 2 scorza di limone

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle ciambelle fritte al limone dovete partire realizzando l’impasto base che dovrà poi lievitare in più riprese così da dar vita ad un composto soffice e perfetto.

Per prima cosa dovrete lavorare all’interno della planetaria o sul piano di lavoro la farina, lo zucchero ed il lievito. Amalgamate per bene questi primi tre ingredienti ed aggiungete poco per volta l’acqua, che deve essere a temperatura ambiente. Lavorate l’impasto e poco per volta aggiungete anche lo strutto ed infine il sale. Continuate a lavorare il composto così ottenuto per almeno 10 minuti così da avere un risultato ben elastico e morbido.

Quando tutti gli ingredienti saranno incorporati all’impasto aggiungete anche la scorza di limone. È bene utilizzare dei limoni biologici per questa preparazione dal momento che utilizzerete la scorza, che quindi non deve essere trattata con sostanze che possono risultare nocive. È importante grattare via soltanto la scorza e non la parte bianca perché non donerebbe un retrogusto amaro alla vostra preparazione e di conseguenza la renderebbe poco piacevole da consumare.

Ottenuto un impasto ben omogeneo dovrete ridurre in una palla ed aggiungere all’interno di una ciotola, coprire con un canovaccio e mettere in forno spento la luce accesa lievitare per almeno 2 ore. I tempi di lievitazione possono cambiare in base alla temperatura presente in casa. In inverno, infatti, potrà essere necessario aumentare un po’ il tempo di lievitazione mentre in estate potrete anche diminuirlo. Noterete, però, che il composto è ben lievitato quando avrà almeno raddoppiato il suo volume iniziale.

Una volta terminata la prima fase di lievitazione il composto andrà ridotto in piccole palline di circa 50 g ciascuna a cui bisogna dare la classica forma delle ciambelle. Le ciambelle così ottenute andranno disposte su una teglia e rimesse in forno spento ma con la luce accesa per almeno un’altra ora così che possano nuovamente lievitare. Terminata quest’operazione non vi resta che passare alla cottura delle ciambelle, che deve avvenire in abbondante olio ben caldo, circa 170°C.

Friggete le vostre ciambelle e giratele a metà cottura dopo qualche minuto così da consentire una perfetta doratura delle vostre ciambelle fritte. È importante che l’olio non sia troppo caldo perché altrimenti la parte esterna delle ciambelle si scurirebbe troppo velocemente mentre all’interno rischierebbero di rimanere crude e quindi immangiabili. Una volta pronte le ciambelle fritte al limone andranno tolte dall’olio, passate velocemente su un foglio di carta assorbente e quindi cosparse con lo zucchero semolato, che quindi si attaccherà perfettamente su tutta la superficie. Continuate questo modo fino a quando avrete cosparso tutte le ciambelle fritte al limone realizzate.

In alternativa potete preparare delle ciambelle soffici al forno con delle frittelle di mele.

Ciambelle fritte al limone

Conservazione delle ciambelle fritte

Le ciambelle fritte al limone si conservano per al massimo un paio di giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

I consigli di Fidelity Cucina

Dosate la quantità di scorza di limone in base al risultato più o meno deciso che volete ottenere. Se non la gradite potete anche omettere la scorza di limone e realizzare quindi delle classiche ciambelle fritte, da cospargere sempre con zucchero semolato o con zucchero a velo una volta fredde.

Altre ricette interessanti
Commenti
Mery Bilello

01 agosto 2017 - 06:09:59

Buonissima

0
Rispondi