Mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio

La mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio è un prodotto da forno molto goloso, ideale per degli antipasti o da servire come piatto unico. Ecco la ricetta

Mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio è un prodotto da forno tipico del territorio palermitano, composta da due strati di pasta brioche e farcita all’interno con polpa di pomodoro, salame e formaggio a pasta filata. Ideale da consumare per uno spuntino oppure per un pranzo (o cena) veloce.

Facilmente reperibile nei bar e rosticcerie di Palermo, la mattonella può essere preparata anche a casa, seguendo dei semplici ma indispensabili passaggi. Dunque vediamo insieme come realizzare questo sfizioso prodotto da forno.

Ingredienti per la pasta

  • 350 g di farina 0
  • 150 g di farina 00
  • 25 g di lievito di birra
  • 310 ml di acqua
  • 50 g di zucchero
  • 20 g di sale
  • 50 g di burro

Ingredienti per farcire

  • 250 g di polpa di pomodoro
  • 200 g di salame
  • 200 g di formaggio
  • q.b di sesamo

Preparazione

Per preparare la mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio innanzitutto miscelate le due farine all’interno di una ciotola capiente. Al centro praticate un buco dove andrete a posizionare il lievito di birra fresco sbriciolato. Sciogliete quest’ultimo con un po’ d’acqua tiepida e aggiungete gradatamente lo zucchero, il sale ed infine il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti. Versate poca alla volta l’acqua tiepida e iniziate a impastare. Quando tutti gli ingredienti si sono mischiati fra loro, trasferite l’impasto sul piano del tavolo infarinato e impastate fino a quando diventa un panetto soffice ed elastico.

Rimettete l’impasto nella ciotola infarinata e mettete a lievitare in un luogo caldo fino a quando raddoppierà di volume (ci vorrà circa 1 ora e mezza). Trascorso questo tempo, dividete l’impasto in 2 parti uguali. Stendete la prima parte in una sfoglia sottile e rettangolare, posizionatela su una teglia ricoperta di carta da forno e al centro distribuitevi qualche cucchiaio di polpa di pomodoro (condita con un pizzico di sale e uno di zucchero, un filo d’olio e origano), poi uno strato di salame a fette ed infine uno strato di formaggio a fette (preferibilmente provola dolce). Fate attenzione a lasciare 1 cm di spazio per lato, altrimenti il ripieno potrebbe fuoriuscire durante la cottura.

Posizionatevi sopra la seconda parte di impasto, anch’essa stesa in una sfoglia sottile e rettangolare della stessa misura, e sigillate bene i bordi con le punte delle dita. Spennellate la Mattonella con un tuorlo sbattuto + 1 cucchiaio di latte e infine decorate con semi di sesamo.

Mettete nuovamente a lievitare in un luogo caldo per altro 15 minuti, dopo di che infornate a 190°C per circa 30 minuti. Se la mattonella dovesse scurirsi troppo durante i primi minuti di cottura, copritela con della carta stagnola. Quando la Mattonella sarà ben cotta, sfornatela e lasciatela intiepidire prima di servire.

In alterantiva potete servire dei rollò con wurstel o una focaccia pugliese, se amate i prodotti da forno saporiti e sfiziosi.

Mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio

Conservazione

La mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio si conserva per al massimo un paio di giorni. Sarà bene scaldarla prima di servirla nuovamente ma si consuma anche a temperatura ambiente.

I consigli di Giovanna - La Tavola Allegra blog

La mattonella palermitana con pomodoro, salame e formaggio è una sfiziosa variante della solita pizza o tartine da aperitivo, se servita a quadratini. E' comunque ideale in qualsiasi momento della giornata. Piace sia ai grandi che ai bambini. Se lo gradite, al posto del salame potete utilizzare il prosciutto cotto.

Altre ricette interessanti
Commenti
Evelin Felice

18 marzo 2016 - 10:46:57

Sarebbe bello se ne avessi una qui davanti a me, adesso... =)

0
Rispondi
Giovanna La Barbera

18 marzo 2016 - 11:53:54

Ahahah! :-)

0