Lievitati   •   Pane   •   Vegano

Pane al miglio

Il pane al miglio è una ricetta vegana salutare, e perfetta per accompagnare secondi piatti di ogni tipo. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili

Pane al miglio
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il pane al miglio è una preparazione molto semplice, salutare e che non contiene glutine dal momento che si usa della farina di miglio e della farina di riso integrale per la sua preparazione. Una tra le ricette vegane più apprezzate da chi sceglie questo tipo di regime alimentare che diventa una vera filosofia di vita.

Potete realizzare un filone unico oppure potete anche decidere di formare dei piccoli panini da poter all’occorrenza anche congelare così da avere sempre a disposizione dell’ottimo pane al miglio anche quando non avete il tempo di prepararlo al momento.

Vediamo, quindi, insieme come prepararlo ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 350 gr di farina di miglio
  • 150 gr di farina di riso integrale
  • 150 ml di acqua
  • 13 gr di sale
  • 30 gr di malto di riso
  • 60 ml di olio extravergine d’oliva
  • 1 bustina di lievito di birra

Preparazione

Per iniziare la preparazione del pane al miglio dovete partire dalle due farine che andranno mischiate insieme in planetaria o in una terrina insieme al malto ed al lievito di birra disidratrato.

Amalgamate il tutto ed aggiungete a filo anche l’acqua, che deve essere ben tiepida così da favorire la lievitazione. Poco per volta unite anche l’olio e per ultimo anche il sale. Lavorate la pasta fino a formare un composto ben elastico ed omogeneo che dovrete ridurre in una palla a mettere a lievitare in una ciotola coperta con della pellicola trasparente in forno spento ma con luce accesa per almeno un paio d’ore.

Terminata la prima lievitazione dovrete scegliere la forma da dare al vostro pane al miglio. Potete, infatti, decidere di realizzare un’unica pagnotta, su cui andrete a fare un piccolo taglio a croce, oppure realizzare dei piccoli panini. Una volta realizzata la forma desiderata dovrete rimettere a lievitare per un’altra ora, sempre in forno spento ma con luce accesa.

Spennellate, quindi, la superficie del vostro pane al miglio con dell’olio extravergine d’oliva e mettete in forno preriscaldato a 200°C per circa 40 minuti. Aggiungete sul fondo del vostro forno un piccolo pentolino con dell’cqua così da rendere la crosta del vostro pane ancora più croccante ed invitante.

Una volta cotto il pane andrà sfornato e lasciato intiepidire prima di portarlo a tavola. In alternativa potete preparare del pane integrale, un’altra ricetta sempre buonissima.

Conservazione

Il pane al miglio si conserva per un paio di giorni al massimo coperto con della pellicola oppure chiuso all’interno di un sacchetto per alimenti. Potete anche congelarlo, dopo averlo cotto e quando sarà ben freddo, all’interno di appositi sacchetti per alimenti.

Basterà lasciarlo a temperatura ambiente per qualche ora e poi rimetterlo in forno perchè torni sempre perfetto.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete anche non aggiungere il pentolino con l’acqua all’interno del forno in fase di cottura, senza compromettere per questo il risultato finale. avrete solo una crosta meno croccante e più morbida. Al posto del malto potete utilizzare un cucchiaino di zucchero di canna, che aiuterà la lievitazione del vostro impasto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!