Panettone

Il panettone è il re incontrastato delle tavole di tutti gli italiani durante le feste natalizie. Vediamo passo dopo passo come prepararlo per stupire i vostri ospiti con un dolce fatto in casa

Panettone
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il panettone è decisamente uno dei simboli più importanti del Natale. Si tratta di un dolce tipicamente milanese, ma che ormai è diventato davvero immancabile nella tavola di ognuno di noi durante le feste natalizie. Di certo, però, portare a tavola un panettone fatto con le nostre mani è tutta un’altra storia e ci consentirà di stupire i nostri ospiti con una preparazione abbastanza complessa, ma che con un po’ di amore e di attenzione si trasformerà in una grandissima soddisfazione. Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo panettone.

Ingredienti per la biga

  • 120 g di Farina Manitoba
  • 75 ml di latte
  • 1 cucchiaino di miele
  • 4 g di lievito di birra

Ingredienti per l’impasto

  • 60 g di Farina Manitoba
  • 370 g di farina 00
  • 170 g di zucchero semolato
  • 80 g di canditi
  • 100 g di uva passa
  • 1 bacca di vaniglia
  • 7 g di sale
  • scorza di un limone grattugiato
  • 5 uova
  • 3 tuorli
  • 180 g di burro
  • 4 g di lievito

Panettone-76941

Preparazione

Per iniziare la preparazione del panettone dovete partire dalla realizzazione della biga, che sarà la base del vostro panettone. Per fare questo dovete prendere una ciotola ed unire i vari ingredienti amalgamando tutto per bene. Scaldate un po’ il latte prima di aggiungerlo alla lavorazione così che non sia troppo freddo, ma attenzione a non farlo scaldare troppo. Formate una palla di impasto e mettetela a lievitare per un’ora circa coperta con della pellicola trasparente. L’impasto dovrà raddoppiare il suo volume originario.

Quando la biga avrà raddoppiato il suo volume spostate la ciotola in frigorifero e lasciate riposare per una notte intera. L’indomani potete proseguire la lavorazione per preparare il vostro panettone rimettendo la biga in planetaria e lavorate aggiungendo circa la metà delle farine indicate in ricetta, precedentemente mischiate tra loro, il lievito, lo zucchero e due uova intere. Fate lavorare la planetaria per all’incirca 10 minuti fino a quando formerete un impasto perfettamente omogeneo, aggiungete, quindi, circa 65 g di burro, che dovrete ammorbidire prima in microonde oppure lasciatelo fuori dal frigorifero per all’incirca due ore così che sia ben morbido poi per incorporarsi all’impasto del vostro panettone.

Quando anche il burro si sarà integrato perfettamente all’impasto potete lavorare altri due minuti l’impasto, formare una palla e mettere a lievitare per due ore circa, sempre coprendo la ciotola con della pellicola trasparente. Anche in questo caso quando il volume sarà raddoppiato rimettete l’impasto in frigo e fate riposare per un’altra notte. La lievitazione è importantissima, infatti, per la preparazione di un buon panettone.

Passata la notte lavorate nuovamente l’impasto con la scorza del limone, meglio se non trattato, ed aggiungete anche i canditi e l’uvetta precedentemente messa ad ammorbidire in una ciotolina con dell’acqua ben fredda. Strizzate per bene l’uvetta prima di aggiungerla all’impasto.

Inserite all’interno della planetaria anche la farina rimasta, i semi di una bacca di vaniglia, le altre uova intere ed i tuorli. Aggiungete le uova una per volta così che abbiano il tempo di amalgamarsi per bene all’impasto.

Non resta, quindi, che aggiungere lo zucchero rimasto, il sale ed il burro rimasto rispetto a quello indicato in ricetta. Anche in questo caso utilizzate un burro ben morbido. Fate lavorare fino a quando avrete ottenuto una pasta di impasto ben omogeneo e non appiccicoso e trasferitevi sul piano di lavoro per lavorarlo per altri due minuti. Formate una palla e mettete a riposare in una ciotola coperta con della pellicola per due ore circa fino a quando avrà raddoppiato il suo volume iniziale.

Passate le due ore trasferite l’impasto del panettone sul piano di lavoro e formate delle pieghe per all’incirca 2-3 volte così da agevolare poi la lievitazione del panettone. A questo punto il vostro panettone è pronto per essere messo in uno stampo apposito, foderato con della carta da forno. Fate un taglio a croce sulla sua superficie ed aggiungete una noce di burro di circa 15 g al centro del vostro taglio così da lasciare la sommità ben morbida.

Mettete, quindi, il panettone in forno preriscaldato a 200°c per circa 15 minuti mettendo una ciotolina con dell’acqua sul fondo del vostro forno così da mantenere il panettone ben morbido. Dopo un quarto d’ora abbassate la temperatura a 190°C e fate proseguire la cottura per altri 10 minuti circa dopo di che raggiungete i 180°C e fate proseguire per altri 20 minuti circa.

Il vostro panettone sarà pronto quando la sua superficie sarà ben dorata. A quel punto sfornate il panettone, fatelo intiepidire e poi estraetelo dallo stampo. Il risultato sarà una vera e propria delizia.

Panettone-76941

Consigli e varianti

potete accelerare la lievitazione del vostro panettone mantenendo l’impasto in forno con la luce accesa per 7 ore circa al posto di metterlo in frigorifero per tutta la notte. Decidete voi in base ai tempi che avete a disposizione per la preparazione del panettone.

Il panettone è un vero classico del natale e non può proprio mancare sulle vostre tavole. Per i più piccoli potete preparare anche un pandoro, che adorano spolverizzato con abbondante zucchero a velo. In alternativa potete preparare dei divertentissimi biscottini di Natale, un tronchetto di Natale, dei biscotti al cioccolato, un tiramisù con panna, una torta pan di stelle, un tiramisù con nutella oppure un classico come la crostata alla nutella che farà impazzire i più piccoli.

Conservazione

Il panettone si conserva per 2-3 giorni al massimo se chiuso in un sacchetto di plastica così da preservarne la morbidezza.

Altre ricette di Lievitati
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!