Pettole pugliesi dolci

Le pettole pugliesi dolci sono delle piccole palline di pasta lievitata fritte in olio caldo. Impossibile resistere! Ecco come prepararle

Pettole pugliesi dolci
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le pettole pugliesi dolci sono un dolce tipico della tradizione pugliese. Piccole farine di pasta lievitata che vengono fritte in abbondante olio caldo e servite per tantissime occasioni diverse. Si tratta di una preparazione tipica delle zone della Puglia ma che viene preparata anche nella Basilicata ed in alcune zone limitrofe.

Si tratta di un piatto molto semplice ma estremamente gustoso specie se consumato appena caldo. Saranno davvero strepitose.Vediamo, quindi, insieme come preparare delle ottime pettole pugliesi dolci ed alcune alternative per una versione salata.

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito di birra
  • 380 ml di acqua
  • 70 g di zucchero

Preparazione

Per la preparazione delle pettole pugliesi dolci dovete partire dalla realizzazione dell’impasto. Come prima cosa dovrete setacciare la farina per evitare che questa contenga dei grumi e formare una fontana sul piano di lavoro o all’interno della ciotola. In alternativa potete tranquillamente utilizzare una planetaria.

Al centro della farina dovrete aggiungere il lievito e lo zucchero ed amalgamare il tutto. Poco per volta aggiungete anche l’acqua ed iniziate ad impastare fino a quando avrete ottenuto un composto ben omogeneo e morbido. L’impasto che otterrete sarà ancora molto morbido ed appiccicoso.

L’impasto delle pettole pugliesi andrà lasciato in forno spento ma con luce accesa coperto con pellicola trasparente per circa due ore così che possa lievitare per bene e raddoppiare il suo volume iniziale. Quando questo sarà avvenuto potete riprendere il vostro impasto, prenderne una cucchiaiata e friggere le vostre pettole pugliesi in abbondante olio alla temperatura di circa 170°C.

È importante che la temperatura dell’olio non sia eccessiva dal momento che le pettole dovranno diventare croccanti e dorate all’esterno ma cuocersi per bene all’interno. Un oliotroppo caldo, invece, sarebbe scurire troppo presto la parte esterna ma lascerebbe crudo l’interno.

Una volta pronte le fette le pugliesi potranno essere servite ai vostri ospiti già così oppure dopo averle cosparse con dell’altro zucchero semolato oppure con del miele.

In alternativa potete preparare dei ventagli di sfoglia o delle brioche.

Conservazione

Le pettole pugliesi dolci andranno consumate ben calde subito dopo la loro preparazione così da poterle apprezzare al meglio.

I consigli di Fidelity Cucina

Le pettole pugliesi possono essere realizzate anche in versione salata. In questo caso omettete lo zucchero ed aggiungete un cucchiaio di sale. Il resto della preparazione sarà la medesima ma potrete arricchire l'impasto aggiungendo delle olive, delle verdure in tocchetti o delle formaggio in pezzi. Ottimi anche dei salumi in pezzi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!