Pizza con lievito madre

La pizza con lievito madre è caratterizzata da una lievitazione lenta che la rende più leggera e digeribile. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Pizza con lievito madre
Difficoltà
Preparazione
Cottura
3 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pizza con lievito madre è caratterizzata da una lievitazione lenta, che fa si che la pizza risulti molto più leggera e digeribile.

Tra l’altro il lievito naturale conferisce un profumo ed un sapore molto particolare, a differenza del lievito di birra. Ci vuole un po più di tempo per realizzarla in quanto la lievitazione necessita di molte ore, ma ne vale davvero la pena, inoltre il procedimento è davvero molto semplice e veloce da realizzare.

Vediamo, quindi, come preparare questa pizza ed alcuni consigli utili.

Ingredienti per la base

  • 400 g di farina 0
  • 200 g di semola
  • 400 g di acqua
  • 1 cucchiaino di miele millefiori
  • 120 g di lievito madre
  • 20 g di olio extravergine d’oliva
  • 10 g di sale

Ingredienti per condire

  • 6 patate
  • 3 salsiccia
  • 1 mozzarella
  • q.b di pepe
  • 100 g di pancetta affumicata
  • q.b di parmigiano reggiano
  • q.b di basilico

Preparazione

Per preparare la pizza con lievito madre è necessario iniziare la preparazione la sera prima. Rinfrescate quindi il lievito naturale e tenetelo da parte, subito dopo versate le due farine nella ciotola della planetaria insieme all’acqua e impastate qualche minuto. Coprite la ciotola con pellicola e lasciate riposare in contemporanea con il lievito naturale per 3 ore. 

Trascorse le tre ore, riprendete la ciotola con le farine e aggiungete il lievito madre, l’olio extravergine di oliva e il miele. Azionate la planetaria e fate girare a velocità media. Quando l’impasto si sarà ben staccato dalla ciotola, aggiungete il sale e una volta amalgamato all’impasto spegnete la macchina e tirate via l’impasto dal gancio. 

Lavorate l’impasto sul piano da lavoro fino ad ottenere un panetto che riporrete in una ciotola chiusa ermeticamente o con pellicola da cucina. Sistemate la ciotola in frigo e lasciate riposare per 24 ore.

Trascorse le 24 ore togliete l’impasto dal frigo e lasciatelo riposare a temperatura ambiente. Dopo 3 ore fate un giro di pieghe e dividete l’impasto in tre parti; lasciate riposare i panetti per altri 30 minuti. Oleate leggermente le teglie e stendete i panetti in ogni teglia con le mani. Coprite le teglie con pellicola da cucina e lasciate lievitare ancora per altre 8 ore.

Nel frattempo lessate le patate e schiacciatele. Conditele con un po’ di sale, pepe e del parmigiano grattugiato. Farcite le pizze con le patate lesse, la salsiccia sbriciolata, la mozzarella e i cubetti di pancetta affumicata. 

Infornate a 200°C per circa 20 minuti. Decorate con qualche fogliolina di baslico fresco e servite subito.

In alternativa potete preparare una pizza margherita o una pizza pesto e patate.

Conservazione

La pizza con lievito madre si conserva per al massimo 2 giorni. Andrà però scaldata prima di consumarla nuovamente.

I consigli di Annarita

Al posto di preparare tre singole pizze tonde, è possibile anche prepararne un'unica teglia più grande ottenendo così una pizza in teglia al posto di quella al piatto. Per avere la pizza pronta per ora di cena è bene iniziare con il rinfresco la sera prima verso le 18:00/18:30.

Altre ricette di Lievitati
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!