Pizzette margherita semi integrali

Le pizzette margherita semi integrali sono un'ottima idea per un antipasto o per un buffet da accompagnare ad un aperitivo. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Pizzette margherita semi integrali
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le pizzette margherita semi integrali sono una valida alternativa alla classica pizza a tranci e sono ottime da servire appena sfornate per un aperitivo tra amici o un buffet di compleanno.

Questo finger food è molto economico ed è possibile impastare le pizzette in una planetaria o, se non ne siete in possesso, anche a mano. Inoltre l’utilizzo della farina integrale in questa preparazione, ricca di fibre, amido e proteine apporterà meno calorie alle pizzette rendendole ugualmente buonissime e dal sapore più rustico rispetto a quelle classiche di farina bianca che abitualmente mangiamo.

Vediamo, quindi, come prepararle.

Ingredienti per la base

  • 300 g di farina integrale
  • 70 g di farina 00
  • 2 cucchiaini di sale
  • 200 ml di acqua
  • 12 g di lievito di birra
  • 1 pizzico di zucchero

Ingredienti per condire

  • 100 g di mozzarella
  • q.b di passata di pomodoro
  • q.b di origano
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per la preparazione delle pizzette margherita semi integrali partite dall’impasto che può essere fatto in planetaria o a mano.

Innanzitutto versate la farina integrale e quella 00 in un contenitore ampio. In un bicchiere sciogliete il lievito con dell’acqua tiepida, che prenderete dai 200 ml totali, con un pizzico di zucchero per attivare maggiormente la lievitazione. Aggiungete il lievito alle farine e cominciate ad impastare. Incorporate gradatamente l’acqua tiepida all’impasto continuando ad amalgamare per qualche minuto. A questo punto aggiungete il sale e impastate fino ad ottenere un panetto morbido, elastico e non appiccicoso.

Lasciate riposare qualche minuto, dopodichè riprendete l’impasto appiattitelo con le mani ottenendo un rettangolo e procedete a fare le pieghe di rinforzo: piegate prima un lato, poi l’altro e successivamente la parte superiore e inferiore, portandole verso il centro, come fosse un fazzoletto. Riponete l’impasto in un contenitore, copritelo e lasciatelo lievitare in forno spento con luce accesa per circa 3 ore.

Trascorso questo tempo riprendete l’impasto e stendetelo con un mattarello dello spessore di circa 3 mm. Con un coppapasta o un semplice bicchiere formate i dischi (ne otterrete circa 30) e distribuiteli sulla teglia ricoperta di carta forno. Condite le pizzette con della passata di pomodoro, cubetti di mozzarella, un pizzico di origano e un filo di olio. Infornate a 200°C fino a che diventino dorate e servite in tavola.

In alternativa potete preparare una classica pizza margherita o una focaccia pugliese, entrambe ricette della tradizione italiana amatissime da tutti.

Conservazione

Le pizzette margherita semi integrali si conservano per al massimo un paio di giorni in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico. Prima di servirle nuovamente andranno scaldate ripassandole in forno.

I consigli di Luana

Se avete a disposizione più tempo per la lievitazione diminuite la quantità di lievito di birra per un impasto più leggero e digeribile. Consumate le pizzette tiepide per gustale al meglio o al massimo il giorno dopo riscaldandole per qualche minuto prima di servirle. Se siete intolleranti al lattosio potete sostituire la classica mozzarella con una adatta alla vostra intolleranza, o aggiungere delle olive nere per renderle più appetitose.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!