Strudel salato alla boscaiola

Lo strudel salato alla boscaiola unisce degli ingredienti che insieme danno vita ad un tripudio di sapori. Ecco come prepararlo

Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Lo strudel salato alla boscaiola è un ottimo piatto rustico da poter servire in tante occasioni diverse. Si potrà, infatti, portare a tavola come piatto unico oppure potrà essere servito in fette in un buffet di antipasti rustici.

La preparazione è molto semplice e si presta a tante varianti diverse più o meno ricche a seconda delle situazioni in cui vi trovate o del menu che state preparando.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo strudel salato alla boscaiola ed alcune idee altrettanto sfiziose e particolari.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 300 g di funghi champignon
  • 300 g di salsiccia
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 100 g di provola

Ingredienti per spennellare

  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di latte

Ingredienti per decorare

  • q.b di semi di papavero

1486468332_887d1416f0fc05336fd2f33a1142e27c69b3e289-783074510

Preparazione

Per iniziare la preparazione dello strudel salato alla boscaiola dovete partire dal condimento. Prendete, quindi, la salsiccia, tagliate con un coltello il budello ed estraete la polpa.

Strudel Salato alla boscaiola RETTANGOLARE.00_00_10_14.Immagine001
Salsiccia sgranata

Questa dovrà essere sgranata e ridotta in pezzi più piccoli utilizzando le mani. Adagiate il tutto all’interno di una ciotola e trasferitevi ai fornelli. Prendete una padella antiaderente ben capiente, aggiungete l’olio extravergine d’oliva e mettete a rosolare uno spicchio d’aglio lasciato intero perché lo rimuovete successivamente.

Funghi champignon
Funghi champignon

Fate andare per un paio di minuti e quando l’aglio inizierà ad appassire potete aggiungere la salsiccia. Fate andare il tutto per qualche minuto e nel frattempo dedicatevi ai funghi, che dovranno essere privati delle parti terrose ancora presenti sulla loro superficie e ridotti in fettine.

Salsiccia e funghi in cottura
Salsiccia e funghi in cottura

Quando la salsiccia sarà metà cottura potete aggiungere le fette di funghi e fare proseguire la cottura per una decina di minuti fino a quando otterrete un condimento perfettamente cotto. Potete decidere di aggiungere sale e pepe in base al risultato finale che volete ottenere ma considerate che la salsiccia già sapida e pepata di suo.

È importante che il condimento finale risulti ben asciutto e che il liquido rilasciato dai funghi si sia asciugato perfettamente. Trasferite il condimento all’interno di una ciotola e mettete da parte a raffreddare perché dovrà essere aggiunto sulla pasta sfoglia quando sarà freddo.

Condimento sulla pasta sfoglia
Condimento sulla pasta sfoglia

Passati una decina di minuti prendete un rotolo di pasta sfoglia ed apritelo sul piano di lavoro. Al centro andate a posizionare il condimento precedentemente preparato, formando un cumulo omogeneo.

Provola sul condimento
Provola sul condimento

Fatto questo non vi resta che aggiungere sulla superficie del vostro condimento dei cubetti di provola. Predicate adesso dei tagli per poter intrecciare la vostra pasta sfoglia.

Primi tagli sulla pasta sfoglia
Primi tagli sulla pasta sfoglia

La prima cosa da fare sarà quella di fare due tagli in basso in verticale vicino alla sommità e due nella parte inferiore del cumulo di condimento e poi dei tagli a 90° così da ottenere quattro rettangoli agli angoli della vostra pasta sfoglia che dovrete eliminare.

Intreccio della pasta
Intreccio della pasta

Fatto questo nella pasta ai due lati del condimento dovrete praticare dei tagli paralleli così da ottenere dei rettangoli che siano più o meno tutti uguali. Fatto questo non vi resta che intrecciare il la vostra pasta sfoglia. Partite dalla base, ripiegate il rettangolo che si sarà formato sul ripieno e iniziate quindi ad intrecciare i rettangoli di pasta sfoglia che avrete precedentemente creato alternandoli tra loro così da creare un intreccio che inglobi all’interno il condimento.

Spennellare con tuorlo e latte
Spennellare con tuorlo e latte

Una volta terminata questa operazione e aver sigillato per bene il tutto non vi resta che spennellare la superficie con un mix di un tuorlo ed un cucchiaio circa di latte che avrete precedentemente mischiato insieme.

Semi di papavero
Semi di papavero

Decorate la superficie con dei semi di papavero ed a questo punto il vostro strudel salato alla boscaiola è pronto per essere messo in forno preriscaldato a 180° per circa 25-30 minuti o fino a quando sarà ben dorato in superficie.

Servite il vostro strudel salato alla boscaiola quand’è ancora caldo così da apprezzarne il ripieno cremoso.

In alternativa potete preparare un rustico filante con patate o un tronchetto di patate.

Conservazione

Lo strudel salato alla boscaiola si conserva per al massimo un paio di giorni in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico. Prima di servirlo di nuovo ai vostri ospiti sarà bene però scaldarlo così che il formaggio si fonda nuovamente.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete arricchire ancora di più il vostro strudel salato aggiungendo al ripieno anche della panna da cucina, che renderà il tutto ancora più cremoso oppure potete aggiungere delle altre verdure, come ad esempio delle zucchine o della zucca. Anche la provola può essere sostituita con un altro formaggio a vostra scelta.