Torta di rose con prosciutto cotto e scamorza

La torta di rose con prosciutto cotto e scamorza è un antipasto molto coreografico ma sopratutto da realizzare in mille modi diversi. Vediamo insieme come prepararla ed alcune varianti altrettanto deliziose

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La torta di rose con prosciutto cotto e scamorza è un delizioso antipasto perfetto per dei giorni di festa o per un buffet di antipasti. La torta di rose con prosciutto cotto e scamorza è molto divertente da preparare e può essere servito davvero in tantissime varianti diverse a seconda delle situazioni o dei gusti dei propri ospiti. Vediamo, quindi, come preparare un’ottima torta di rose con prosciutto cotto e scamorza.

Ingredienti per la pasta

  • 400 g di farina 00
  • 130 ml di latte
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 50 ml di olio extravergine d’oliva
  • 3 cucchiaini di sale

Ingredienti per il ripieno

  • 200 g di prosciutto cotto
  • 250 g di scamorza

Ingredienti per spennellare

  • 1 uovo
  • Latte q.b.

Torta di rose con prosciutto cotto e scamorza

Preparazione

Per iniziare la preparazione della torta di rose con prosciutto cotto e scamorza dovete partire dalla preparazione della pasta base. Per fare questo iniziate disponendo la farina a fontana sul piano di lavoro oppure all’interno di una ciotola ed aggiungetelo zucchero ed il lievito e poi il latte poco per volta.

Torta di rose con prosciutto cotto e scamorza
Preparazione dell’impasto

Lavorate fino ad ottenere un impasto compatto ed omogeneo. Aggiungete, quindi, l’olio e per ultimo il sale e continuate la lavorazione della pasta. Fermatevi soltanto quando avrete ottenuto un composto liscio e compatto, che ridurrete in una palla e metterete a lievitare in un luogo caldo per circa 2 ore così che raddoppi il volume.

Torta di rose con prosciutto cotto e scamorza
Farcitura e arrotolamento

Quando l’impasto per la torta di rose con prosciutto cotto e scamorza sarà ben lievitato stendetelo in un rettangolo e disponete sopra il prosciutto e la scamorza. Avvolgete il rettangolo nel senso della lunghezza formando un filone che taglierete in circa 8 pezzi di 4-5 cm al massimo.

Torta di rose con prosciutto cotto e scamorza
Realizzazione delle “rose”

Prendete una teglia foderata con carta forno e disponete all’interno i vostri tocchetti di rotolo distanziandoli un po’ così che poi, in fase di cottura, si fondano completamente. Disponete il ripieno verso l’alto così da ottenere il risultato coreografico che caratterizza la torta di rose con prosciutto cotto e scamorza.

Torta di rose con prosciutto cotto e scamorza
Composizione della Torta di rose

Fate lievitare la vostra torta di rose con prosciutto cotto e scamorza per un’altra ora circa e poi spennellate la sua superficie con un composto di uovo e latte o anche solo con latte. La vostra torta di rose con prosciutto cotto e scamorza a questo punto è pronta per essere messa in forno preriscaldato a 180°C per 35 minuti.

Il risultato perfetto sarà una torta di rose con prosciutto cotto e scamorza ben dorata in superficie. Lasciatela freddare un po’ e poi potete servirla ai vostri ospiti stupendoli con l’aspetto allegro e coreografico della vostra torta di rose con prosciutto cotto e scamorza ma anche con il suo sapore davvero intenso.

Torta di rose con prosciutto cotto e scamorza

Consigli e varianti

La torta di rose con prosciutto cotto e scamorza può essere servita in tantissimi modi, sostituendo il prosciutto con degli altri salumi, come il prosciutto crudo o il salame, oppure la scamorza con della provola o della scamorza affumicata. Evitate di utilizzare la mozzarella perché tende a rilasciare troppo liquido, che renderebbe la vostra torta di rose con prosciutto cotto e scamorza troppo “bagnata”.

La torta di rose con prosciutto cotto e scamorza è ottima, ma in alternativa potete servire una parigina, una pizza margherita, una focaccia pugliese o una semplice focaccia.

Conservazione

La torta di rose con prosciutto cotto e scamorza si conserva per un paio di giorni al massimo coperto con della pellicola trasparente così che si mantenga ben morbida.