Crema frangipane

La crema frangipane è una preparazione molto simile alla crema pasticcera ma dal sapore ancora più corposo ed intenso, perfetta per farcire crostate, dolci e piccoli pasticcini di vario tipo. Ecco la ricetta per prepararla ed alcuni consigli per il suo utilizzo in pasticceria

Crema frangipane
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crema frangipane è una crema molto simile alla classica crema pasticcera, utilizzata tantissimo in pasticceria, ma che viene preparata utilizzando della farina di mandorle. Si tratta di una crema ancora più corposa ed avvolgente, che sarà perfetta per farcire torte, pasticcini o dolci di vario tipo. L’origine della crema frangipane è molto antica, tanto che si fa risalire la sua nascita ai tempi di Caterina De’Medici, che si pensa l’abbia portata a Parigi all’epoca del suo matrimonio con il re di Francia. La crema frangipane, infatti, è molto amata e conosciuta in Francia, dove si utilizza per realizzare un dolce tipico del periodo natalizia, ovvero Les Gallettes des Rois, una torta realizzata con una sfoglia ripiena di crema frangipane. Vediamo quindi insieme come prepararla.

Ingredienti

  • 200 g di farina di mandorle
  • 150 g di zucchero semolato
  • 150 g di burro
  • 2 uova
  • 1 bacca di vaniglia

Crema-frangipane-103145

Preparazione

Per iniziare la preparazione della crema frangipane dovete partire dal burro, che andrà lavorato in planetaria o con uno sbattitore elettrico insieme allo zucchero. Per poterlo lavorare al meglio il burro deve essere molto morbido, per cui sarà meglio lasciarlo fuori dal frigorifero per almeno un paio d’ore, specie in inverno, fuori dal frigo oppure potete passarlo per qualche secondo al microonde ma facendo attenzione che non si sciolga.

Lavorate i due ingredienti per bene fino a quando non avranno dato vita ad un composto molto liscio ed areato a cui aggiungerete poco per volta le uova, anche queste a temperatura ambiente, i semi di una bacca di vaniglia e la farina di mandorla.

Una volta ottenuto un composto molto omogeneo e liscio potete trasferire il tutto all’interno di un pentolino e fare andare per qualche minuto fino a sfiorare il bollore. La f iamma dovrà essere dolce e dovrete continuare a mescolare per tutto il tempo fino a quando avrete ottenuto una crema frangipane molto liscia e della giusta densità.

A questo punto non resta che togliere la crema frangipane dalla fiamma e lasciare intiepidire prima di utilizzarla per farcire crostate, torte o pasticcini di vario tipo.

Consigli e varianti

E’ molto importante che sia il burro che le uova siano a temperatura ambiente prima di iniziare la preparazione della crema frangipane.

Se la state utilizzando per farcire delle crostate o dei piccoli pasticcini, sia realizzati con pasta sfoglia che con pasta frolla, dovrete prima cuocere il guscio e poi procedere alla farcitura. Potete guarnire il tutto con della frutta fresca e della gelatina per torte.

In alternativa alla crema frangipane potete utilizzare anche una crema al mascarpone o una crema chantilly.

Conservazione

La crema frangipane si conserva per un paio di giorni al massimo coperta con della pellicola trasparente a contatto così che non si formi una pellicina in superficie.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!