Piadina integrale light

La piadina integrale light è una preparazione decisamente buona, perfetta per chi preferisce i prodotti integrali. Ecco la ricetta

Piadina integrale light
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La piadina integrale light è adatta a tutte le persone sia per quelle che amano i prodotti integrali sia per quelle che sono un pò a dieta ma che non vogliono rinunciare totalemnte al pane o alla piadina.

La si può mangiare abbinata a qualsiasi alimento e in più risulta anche più digeribile rispetto alle classiche piadine. Ecco come preparare un’ottima piadina integrale ed alcuni consigli utili. 

Ingredienti

  • 310 g di farina integrale
  • 200 ml di latte
  • 2 g di bicarbonato
  • 6 g di sale
  • 25 g di strutto

Preparazione

Per iniziare la preparazione della piadina integrale light dovete mettete in una ciotola la farina con il bicarbonato setacciati. Al centro fate un buco con le dita e mettete lo strutto (tenuto precedentemente a temperatura ambiente) a pezzi. Mettete il latte in un pentolino e fatelo intiepidire leggeremente, poi unite il sale, spegnete e versate il liquido sulla farina.

Mescolate energicamente con un mestolo e successivamente trasferite l’impasto sulla spianatoia leggeremente infarinata e lavoratelo con le mani in modo da ottenere una palla elastica e morbida. Non dovrà assolutamente risultare appiccicoso: se così fosse aggiungete un pochino di farina ma non troppa altrimenti rischiate di asciugare troppo l’impasto.

Riponete l’imapsto in una ciotola coperta con un canovaccio e lasciate riposare per circa 30 minuti. Trascorso il tempo dividete l’impasto in quattro palle che andrete a stendere con il mattarello. Per realizzare una forma perfetta aiutatevi con il cerchio di una tortiera premendo sopra l’impasto e ritagliate i bordi con un taglia pizza.

Scaldate la padella antiaderente e mettete a cuore la piadina a fuoco vivo per un paio di minuti per parte. Buonissime e leggere da gustare anche senza niente dentro. 

In alternativa potete servire delle crepes ripiene al forno oppure una focaccia, se amate i sapori semplici.

Conservazione

La piadina integrale light si conserva per un paio di giorni al massimo. 

I consigli di Ombretta

Non cuocete troppo la piadina altrimenti diventerà troppo dura e quando cercherete di arrotolarla si romperà subito. Volendo potete usarla anche come base nel piatto e sopra metterci delle verdure. La lievitazione è fondamentale: anche se non c'è il lievito di birra il bicarbonato funziona da agente lievitante quindi lasciate riposare minimo trenta minuti. Se volete al posto del latte potete usare l'acqua così risulterà anche più leggera.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!