Ragù di soia

Il ragù di soia è una variante del classico ragù alla bolognese, perfetto per i vegetariani che non mangiano la carne. Ecco la ricetta per prepararlo ed alcuni consigli utili

Ragù di soia
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il ragù di soia è una preparazione basilare per i vegetariani perchè permette di godere di un ottimo primo piatto che si prepara per tradizione con il ragù alla bolognese, ma senza per questo dover consumare della carne.

In questo caso, infatti, il ragù viene realizzato con dei fiocchi di soia che rendono la preparazione davvero molto leggera ma soprattutto adatta a tutti. Se volete portare a tavola un piatto davvero originale e molto buono, anche per i vegetariani, il ragù di soia sarà assolutamente da tenere in considerazione.

Vediamo, quindi, insieme come realizzare un ottimo ragù di soia.

Ingredienti

  • 120 g di fiocchi di soia
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 800 ml di sugo di pomodoro
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di vino bianco

Preparazione

Per iniziare la preparazione del ragù di soia dovete partire proprio dalla soia, che dovrete risciacquare in acqua calda e lasciare riposare per una decina di minuti così che i fiocchi si ammorbidiscano per bene.

Fatto questo strizzate i fiocchi di soia per eliminare tutta l’acqua in eccesso. Nel frattempo dedicatevi alle verdure, che andranno pelate, pulite e poi ridotte in tocchetti e messe a rosolare in abbondante olio extravergine d’oliva.

Aggiungete, quindi, la soia adesso che l’avrete privata dell’acqua in eccesso e fate andare per qualche altro minuto mescolando continuamente e aggiustando di sale e pepe. Sfumate con il vino bianco e, quando sarà evaporato del tutto, potete aggiungere il sugo di pomodoro.

Fate cuocere il ragù di soia per un’ora a fuoco basso fino a quando sarà perfettamente denso ed avrà la consistenza tipica del classico ragù. Non vi resta, quindi, che utilizzarlo per i vostri primi piatti o tutte le preparazioni che preferite.

Per degli ospiti vegetariani saranno ottime anche delle polpette di soia o degli hamburger di quinoa, perfetti anche per i vegani.

Conservazione

Il ragù di soia si conserva per un paio di giorni in frigorifero chiuso all’interno di un contenitore ermetico oppure coperto con della pellicola. Andrà poi scaldato o maneggiato direttamente con la pasta al momento di servirlo.

I consigli di Fidelity Cucina

Al posto del sugo di pomodoro potete anche utilizzare della polpa. Aggiungete del concentrato di pomodoro per rendere il sapore del vostro ragù di soia ancora più intenso. Se non gradite il vino bianco potete anche ometterlo nella preparazione e proseguire semplicemente con il successivo step di preparazione. Il sapore sarà comunque ottimo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!