Primi Piatti   •   Zuppe, minestre e vellutate   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light   •   Senza glutine

Bietole con purea di fave bianche

Le bietole con purea di fave bianche è un piatto tipico della cucina pugliese, ricco di ferro e fibre. Ecco come prepararlo

Bietole con purea di fave bianche
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le bietole con purea di fave bianche sono un piatto povero, tipico della cucina pugliese, ma ricco di fibre e ferro.

Questa pietanza anche se apparentemente molto semplice ci riporta alla tradizione contadina di una volta, quando i piatti erano davvero sani e genuini.

Le bietole con purea di fave sono un primo piatto da servire nelle fredde giornate invernali quando si vuole rinfrancare i propri cari che rientrano a casa, dopo una lunga giornata di lavoro, freddi e intirizziti.

Scopriamo insieme la ricetta.

Ingredienti

  • 2 kg di bietole
  • 400 g di fave secche decorticate
  • 1 spicchio di aglio
  • 6 pomodorini
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

Preparazione

Iniziate la preparazione delle bietole con purea di fave bianche mettendo in ammollo le fave.

La sera prima della preparazione del piatto lavate le fave secche decorticate e mettetele in una ciotola, abbastanza capiente, piena d’acqua con un cucchiaino di bicarbonato di sodio.

Il giorno successivo scolate le fave e sciacquatele un po’ sotto l’acqua corrente, dopo di ché mettetele in una pentola con dell’acqua e fatele  cuocere a fuoco lento per 1 ora circa.

Le fave saranno cotte quando si romperanno facilmente schiacciandole con un cucchiaio di legno. Terminata la cottura frullate le fave con un mixer in modo da avere la purea che accompagnerà le bietoline.

Nel frattempo che le fave cuociono pulite le bietole, privatele del torsolo in modo da riuscire a staccare le foglie e tagliate a pezzi foglie e coste. Lavate la verdura con abbondante acqua corrente in modo da eliminare tutti i residui di terra.

Mettete una pentola piena d’acqua sul fuoco a fiamma vivace e non appena avrà raggiunto il bollore aggiungete le bietole (che avrete nel frattempo scolato) e fate cuocere per 30 minuti circa, finché non saranno morbide e quindi cotte.

Nella stessa pentola dove avete cotto le bietole versate l’olio extravergine di oliva insieme allo spicchio d’aglio e mettete sul gas per qualche minuto. A questo punto aggiungete le bietole, aggiustate di sale e pepe, aggiungete i pomodorini e fate cuocere per altri 10 minuti, giusto il tempo che le verdure si insaporiscano.

Impiattate le bietole con purea di fave, aggiungendo un filo d’olio sui legumi, e servite pure in tavola.

In alterantiva potete preparare una zuppa di ceci e patate o una zuppa di lenticchie.

Bietole con purea di fave bianche

Conservazione

Le bietole con purea di fave bianche vanno consumate subito dopo la preparazione.

I consigli di Angela

Quando mettete la fave secche decorticate in ammollo accertatevi di utilizzare una ciotola abbastanza capiente, le fave infatti durante la notte assorbiranno il liquido e raddoppieranno il loro volume. Se volete dare un sapore ancora più incisivo alle bietole potete sostituire del peperoncino al pepe quando le saltate in padella. Se non avete le bietole a disposizione, o semplicemente non sono molto di vostro gusto, potete sostituirle con delle cicorielle.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!