Insalata di riso

L'insalata di riso è un piatto freddo perfetto per le giornate più afose o per un pranzo leggero. Vediamo come prepararla e come arricchirla per stupire i vostri ospiti con un piatto sempre nuovo

Insalata di riso
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

L’insalata di riso è una ricetta molto fresca ed estiva, adatta alle giornate più afose quando si ha voglia di portare a tavola dei piatti diversi dal solito. L’insalata di riso può essere preparata davvero in mille modi, a seconda delle circostanze e dei gusti ma in ogni caso il risultato è molto goloso. L’insalata di riso si prepara in pochissimo tempo. Viene realizzata facendo bollire il riso ed aggiungendo poi un mix di verdure, formaggi, tonno e wurstel per un risultato molto gustoso, ma anche colorato e bello da portare a tavola. Le possibilità quando si prepara un’insalata di riso sono davvero tantissime e possono variare davvero in mille modi, dando libero sfogo alla propria fantasia. Vediamo, quindi, come preparare una classica insalata di riso,.

Ingredienti

  • 200 g di tonno
  • 300 g di riso per insalate
  • 150 g di pomodori
  • 100 g di wurstel
  • 80 g di olive nere denocciolate
  • 150 g di groviera
  • 150 g di peperoni
  • 80 g di piselli

Insalata-di-riso-50715

Preparazione

Per iniziare la preparazione dell’insalata di riso cominciate a dedicarvi ai vari ingredienti che la comporranno. Iniziate prendendo i peperoni. Lavateli, levate il picciolo e tutti i semi interni presenti. Poi, tagliateli in listarelle sottili e a cubetti. Fatto questo dedicatevi ai pomodori, che andranno tagliati a metà e poi a cubetti eliminando il succo all’interno. In questo modo, infatti, eviterete che la vostra insalata di riso contenga del liquido che non va bene per questo tipo di preparazione.

Adesso prendete il groviera e tagliatelo a cubetti. Le olive nere denocciolate ed i wurstel, invece, andranno tagliate a rondelle molto sottili. Potete decidere in questo momento di andare ad aggiungere anche degli altri ingredienti alla vostra insalata di riso, scegliendo in base ai vostri gusti o a quelli dei vostri ospiti. Con un po’ di attenzione agli ingredienti l’insalata di riso può diventare un piatto perfetto per degli ospiti celiaci.

Quando tutti gli ingredienti saranno stati preparati non resta che dedicarsi alla preparazione del riso. Prendete, quindi, una pentola con abbondante acqua salata e portatela ad ebollizione. Solo quando l’acqua sarà ben calda potete aggiungere il riso e lasciarlo cuocere per circa 10 minuti. Prestate molta attenzione alla cottura del riso dal momento che questo non deve essere particolarmente cotto, ma neanche lasciato crudo. Fate attenzione ad utilizzare il riso giusto per l’insalata di riso, scegliendone uno apposito, che manterrà il punto di cottura e non scuocerà molto facilmente. Quando il riso sarà circa a metà cottura potete aggiungere all’acqua ed al riso anche i piselli.

Per la preparazione dell’insalata di riso potete utilizzare dei piselli freschi, se sono di stagione, altrimenti andranno benissimo anche quelli surgelati. Scegliete in base ai vostri gusti se preferite utilizzare dei piselli finissimi o dei novelli, che sono un po’ più grandi. La scelta di uno piuttosto che di un altro non farà la differenza poi all’interno del piatto.

Quando il riso ed i piselli saranno cotti non dovrete fare altro che scolarli. Fate attenzione a rimuovere completamente l’acqua di cottura, dal momento che all’interno del’insalata di riso non deve esserci del liquido residuo.

A questo punto potete unire il riso agli altri ingredienti preparati prima per la vostra insalata di riso. Mescolate bene il tutto per andare ad amalgamare tutti gli ingredienti tra loro. A questo punto non vi resta che aggiungere il tonno, che dovrete privare dell’olio di conservazione. Uniti tutti gli ingredienti continuate a mescolare.

A questo punto la vostra insalata di riso è pronta ma non va servita subito. Infatti, è sempre bene farla riposare per almeno un’ora perché tutti gli ingredienti si fondano tra loro e soprattutto il riso assorba i sapore degli altri ingredienti.

L’insalata di riso può quindi essere servita ai vostri ospiti ben fredda, avendo cura però di uscirla in anticipo dal frigorifero prima di portarla a tavola in maniera tale che raggiunga la temperatura giusta per essere consumata. L’insalata di riso è perfetta per le giornate afose in cui fa troppo caldo per consumare dei piatti troppo caldi ed elaborati. Un vero tripudio di colori e di sapori da portare a tavola ai vostri ospiti.

Insalata-di-riso-50715

Consigli e varianti

L’insalata di riso, come abbiamo detto prima, può essere arricchita davvero in mille modi. Si può aggiungere qualche altro tipo di formaggio o arricchire, ad esempio, con dei funghi o dei carciofi sott’aceto o anche con dei cetriolini. Potete anche scegliere di creare una versione di mare della classica insalata di riso aggiungendo dei gamberetti ad esempio. Un ottimo ingrediente, che renderà ancora più estiva la vostra insalata di riso è del mais.

L’insalata di riso può essere arricchita, inoltre, aggiungendo un paio di cucchiai di maionese alla vostra preparazione. In questo modo il sapore della vostra insalata di riso sarà ancora più ricca ed ancora più intensa, così da portare a tavola un piatto ancora più goloso. Se state seguendo un regime alimentare dietetico ma non volete comunque rinunciare ad un ingrediente che renda più cremosa la vostra insalata di riso potete optare per una salsa allo yogurt, che insaporirà e legherà i vari ingredienti della vostra insalata di riso insieme ma che al tempo stesso non appesantirà troppo dal punto di vista calorico il vostro piatto.

Se lo desiderate, invece, potete condire la vostra insalata di riso anche con dell’aceto balsamico o della glassa balsamica. In questo caso fate attenzione alle quantità perché si tratta di due ingredienti molto saporiti e dal sapore forte per cui è bene evitare di sovraccaricare la vostra insalata di riso con quantità eccessive.

Conservazione

L’insalata di riso si può conservare tranquillamente in frigorifero per al massimo tre giorni, se chiusa però in un contenitore ermetico oppure coperta con della pellicola trasparente per evitare che la sua superficie si secchi. L’insalata di riso nasce per essere preparata con anticipo, almeno un paio d’ore rispetto a quando verrà consumata, e per questo si presta bene ad essere conservata in frigorifero. È, però, importante ricordare di uscirla dal frigorifero almeno un’ora prima della sua consumazione perché raggiunga la temperatura ideale per essere consumata e non sia ancora troppo fredda.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!