Pasta al pesto di cavolo nero

La pasta al pesto di cavolo nero è un primo piatto semplice ma dal sapore molto intenso. Una ricetta vegetariana da servire in tantissime occasioni diverse. Ecco la ricetta

Pasta al pesto di cavolo nero
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pasta al pesto di cavolo nero è un primo piatto tipico della Toscana che però si sta diffondendo sempre di più su tutto il terrotorio. Si tratta di una preparazione poco conosciuta ma dal sapore davvero molto intenso che stupirà anche i palati più esigenti.

Una lavorazione molto semplice, che ricorda quella del classico pesto alla genovese, ma che saprà stupire i vostri ospiti. Un primo piatto semplice, a base di verdura ma davvero irresistibile. Una delle ricette vegetariane più amate e particolari che possiate preparare. Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo piatto di pasta al pesto di cavolo nero.

Ingredienti

  • 400 gr di pasta
  • 150 gr di cavolo
  • 30 gr di pinoli
  • 2 spicchi di aglio
  • 30 gr di mandorle
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 70 gr di Philadelphia
  • q.b di sale

Preparazione

Per iniziare la preparazione della pasta al pesto di cavolo nero dovete iniziare proprio dalle foglie di cavolo, che andranno lavate, private della costa centrale, e poi messe a cuocere in una pentola con un goccio d’acqua e del sale oppure direttamente a vapore.

Una votla pronti, i cavoli andranno inseriti all’interno di un mixer insieme ai pinoli, ai due spicchi d’aglio ed alle mandorle Fate andare per qualche minuto fino a quando avrete ottenuto una crema ben densa che dovrete poi aggiustare di sale. Nel frattempo mettete a cuocere della pasta in abbondante acqua salata portata ad ebollizione e fate andare per il tempo indicato sulla confezione.

Pasta al pesto di cavolo nero

Quando la pasta sarà pronta non dovrete fare altro che scolare la vostra pasta e mantecarla in padella con il pesto di cavolo nero realizzato prima, aggiungendo adesso Filadelphia ed aggiustando di sale e pepe se necessario. Servite con un filo d’olio extravergine d’oliva quando è ancora ben caldo.

In alternativa potete e servire un classico piatto di spaghetti al pesto o un piatto di pasta al pesto di peperoni, leggero ma altrettanto saporito e buono.

Pasta al pesto di cavolo nero

Conservazione

La pasta al pesto di cavolo nero è ottima da consumare ben calda, subito dopo averla preparata. Tuttavia, si conserva in frigorifero per un giorno al massimo chiusa all’intenro di un contenitore ermetico ma andrà nuovamente passata in padella mantecando con dell’altro olio o aggiungendo dell’altro pesto di cavolo nero così da rendere il vostro piatto ben morbido e cremoso come quando l’avete preparato.

I consigli di Fidelity Cucina

Scegliete di utilizzare al posto della Philadelphia delle sottilette o un formaggio vegetariano. Il pesto di cavolo nero potrà anche essere realizzato in anticipo e congelato in piccoli barattoli così da aggiungerlo poi alla preparazione e mantecarlo con la pasta. Il risultato sarà comunque ottimo da portare a tavola e piacerà a tutti

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!