Risotto alla rucola

Il risotto alla rucola è un primo piatto singolare caratterizzato da una nota più amara che si sposa con quella più dolce del formaggio. Vediamo insieme come prepararlo ed alcuni consigli utili per soddisfare tutti i nostri ospiti

Risotto alla rucola
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il risotto alla rucola è un primo piatto molto cremoso e bilanciato, perfetto per gli amanti dei risotti ma anche per chi ama gli abbinamenti insoliti in cucina e a cui piace sperimentare. Il risotto alla rucola, infatti, viene preparato accostando il sapore un po’ amaro della rucola a quello più dolce e cremoso invece del Philadelphia. Il risultato è davvero ottimo. Vediamo insieme, quindi, come preparare un ottimo risotto alla rucola.

Ingredienti

  • 300 g di riso carnaroli
  • 150 g di Philadelphia
  • 1 l di brodo vegetale
  • 100 g di rucola
  • 35 g di burro
  • 40 ml di vino bianco
  • 1 cipolla
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Risotto-alla-rucola-92606

Preparazione

Per iniziare la preparazione del risotto alla rucola dovete partire dalla cipolla, che andrà tritata molto finemente al coltello e messa in una casseruola insieme a dell’olio extravergine d’oliva. Fate soffriggere per qualche minuto e poi, quando la cipolla inizierà ad appassire, aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto prima di aggiungere il vino bianco e lasciare sfumare il tutto perfettamente.

Nel frattempo pulite per bene la rucola ed aggiungetela all’interno del risotto mescolando per bene il tutto. Aggiustate di sale e pepe ed aggiungete un mestolo di brodo così da permettere al vostro risotto alla rucola di cuocere per bene.

Mescolate di tanto in tanto il vostro risotto alla rucola e all’occorrenza aggiungete dell’altro brodo vegetale (cliccate qui per la ricetta), sempre un mestolo alla volta così che il vostro risotto alla rucola cuocia sempre con la giusta quantità di liquido.

Quando il risotto alla zucca sarà pronto spegnete la fiamma e mantecate con Philadelphia e burro per qualche minuto così da dare al vostro risotto alla rucola la giusta cremosità. A questo punto il risotto alla rucola è pronto per essere servito ai vostri ospiti ancora ben caldo.

Risotto-alla-rucola-92606

Consigli e varianti

Il risotto alla rucola può essere realizzato sostituendo la Philadelphia con un altro formaggio morbido, come ad esempio dello stracchino o della crescenza. In alternativa potete utilizzare anche della panna.

Il risotto alla rucola è abbastanza singolare e proprio per questo può non piacere a tutti i vostri ospiti. Per questo potete servire anche delle altre alternative, come ad esempio un risotto ai funghi o un risotto ai carciofi, grandi classici che piacciono a tutti. Per gli amanti delle preparazioni più particolari, invece, potete preparare un risotto alla zucca o un risotto allo champagne per occasioni più particolari.

Conservazione

Il risotto alla rucola, come tutti i primi piatti molto cremosi, non si presta bene ad essere conservato per cui è sempre bene consumarlo ben caldo subito dopo averlo preparato. Se aveste, però, esigenza di conservarlo potete metterlo in frigorifero coperto con della pellicola trasparente oppure chiuso all’interno di un contenitore ermetico per un giorno al massimo. Prima di essere nuovamente servito il vostro risotto alla rucola andrà passato nuovamente in pentola, aggiungendo dell’altra Philadelphia così da rinnovare la sua cremosità e renderlo abbastanza appetitoso per essere riproposto ai vostri ospiti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!