Risotto con capesante

Il risotto con capesante è un primo piatto elegante e raffinato, che si presta bene anche per occasioni particolari. Ecco la ricetta per prepararlo ed alcuni consigli utili per un risultato davvero perfetto

Risotto con capesante
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il risotto con capesante è un primo piatto a base di pesce molto delicato e raffinato, che sarà semplice da preparare ma che si presta bene anche alle situazioni più eleganti e particolari o per i giorni di festa. Se volete stupire ancora di più i vostri ospiti potete servire il risotto con capesante direttamente nei gusci delle stesse capesante. Farete davvero un figurone. Vediamo come prepararlo.

Ingredienti

  • 400 g di capesante
  • 300 g di riso
  • 30 g di parmigiano reggiano
  • ½ cipolla
  • 500 ml di fumetto di crostacei
  • vino bianco q.b.
  • burro q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Risotto-con-capesante-109534

Preparazione

Per iniziare la preparazione del risotto con capesante dovete partire dalla cipolla, che andrà tritata molto finemente e messa a soffriggere con dell’olio extravergine d’oliva. Quando la cipolla inizierà ad appassire potete aggiungere le capesante, che nel frattempo avrete tolto dal guscio e tagliato in pezzi più piccoli.

Fate andare per pochi minuti e sfumate con il vino bianco. Quando questo sarà perfettamente evaporato aggiungete anche il riso e fatelo tostare per alcuni minuti. Solo a questo punto aggiungete un mestolo circa di fumetto di crostacei (per la ricetta cliccate qui), aggiungendolo poco per volta se dovesse essere necessario ma mai tutto in una volta così che il riso cuocia sempre con la giusta quantità di liquido.

Aggiustate di sale e pepe e, quando il risotto con capesante sarà pronto mantecate con una noce di burro e il parmigiano reggiano grattugiato. A questo punto il risotto con capesante è pronto per cui non resta che servirlo ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo.

Risotto-con-capesante-109534

Consigli e varianti

Se preferite che il sapore del formaggio sia più forte potete sostituire il parmigiano reggiano con un altro formaggio dal sapore più intenso, ma fate attenzione a non eccedere per non coprire completamente il sapore delle capesante.

Fate attenzione alla cottura del riso per evitare di scuocerlo prolungando troppo i tempi.

Il risotto con capesante è un primo piatto molto raffinato e particolare. In alternativa, però, potete servire un risotto allo champagne o un risotto alle fragole, anche questi piatti particolari e molto amati. Per i più tradizionalisti ed amanti del pesce potete servire un classico risotto alla marinara.

Conservazione

Il risotto con capesante va consumato ben caldo subito dopo averlo preparato così che si apprezzi al meglio. Come tutti i risotti il consiglio è sempre quello di consumarli al momento perché, una volta conservato e poi scaldato, il riso tende a perdere il punto giusto di cottura e ad ammorbidirsi troppo, il che non è piacevole.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!