Spaghetti al nero di seppia con pesto di finocchietto e bottarga

Gli spaghetti al nero di seppia con pesto di finocchietto e bottarga sono un primo piatto molto elegante e ricco di sfumature di sapore. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Spaghetti al nero di seppia con pesto di finocchietto e bottarga
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli spaghetti al nero di seppia con bottarga di tonno, pesto di finocchietto e pangrattato sono un primo piatto che vi lascerà senza dubbio meravigliati!

Sapori particolari e colori diversi si uniscono per creare un piatto dal sapore davvero unico, particolare e gustoso. Il finocchietto selvatico rende gli spaghetti aromatici e speziati, la bottarga dona il sapore forte e concreto del mare, il pangrattato la sua croccantezza e il nero di seppia un leggero tocco di amaro. Un mix di sapori che si compensano a vicenda e si amalgamano perfettamente. I vostri commensali ne saranno soddisfatti. 

Vediamo, quindi, come preparare questo piatto ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 400 g pasta al nero di seppia
  • q.b di bottarga
  • q.b di acciughe sott’olio
  • 250 g di finocchietto selvatico
  • q.b. di basilico
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • q.b di pinoli
  • q.b di mandorle
  • q.b di pangrattato
  • 1 peperoncino
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli spaghetti al nero di seppia con bottarga di tonno, pesto di finocchietto e pangrattato mettete a bollire l’acqua per cuocere la pasta in una pentola con abbondante acqua.

Preparate il pesto di finocchietto: in un mixer frullate il finocchietto selvatico con parmigiano, qualche foglia di basilico, pinoli, mandorle, un pizzico di sale e pepe e olio extravergine d’oliva. Frullate fino a raggiungere la consistenza del classico pesto alla genovese, quindi non troppo fine.

In una padella, in cui si andrà poi a risaltare la pasta, scaldate un po’ di olio extravergine d’oliva e lasciate per un paio di minuti andare l’olio con la bottarga e un pizzico di peperoncino. A questo punto aggiungete anche i filetti di acciughe spezzettate e mescolate bene il tutto lasciandolo insaporire.

In un padellino di piccole dimensioni aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva e aggiungere il pangrattato. Mescolate continuamente fino a doratura, fate attenzione che non si attacchi sul fondo della padella o che non si bruci. Scolate la pasta al dente e risaltatela in padella. Aggiungete un po’ del pangrattato tostato e mescolate bene faacendo amalgamare. Aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva. Dispnete sul fondo dei piatti il pesto di finocchietto selvatico. Aggiungere gli spaghetti e decorare con altra bottarga di tonno e pangrattato tostato.

In alternativa potete preparare un risotto al nero di seppia o degli spaghetti con la bottarga.

Conservazione

Gli spaghetti al nero di seppia con bottarga di tonno, pesto di finocchietto e pangrattato vanno consumati ben caldi subito dopo la loro preparazione.

I consigli di Francesca

Consiglio di utilizzare un formato di pasta allungato e spesso come i vermicelli, gli spaghettoni etc. Consiglio di consumare il piatto caldo e accompagnato da un buon calice di vino bianco. Potete aggiungere mandorle e pinoli per decorare il vostro piatto. Inoltre, se non siete amanti della bottarga di tonno, potete sostituirla con delle alici fresche o acciughe sotto sale.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!