Spaghetti con polpettine fritte e pesto di pomodorini secchi

Gli spaghetti con polpettine fritte e pesto di pomodorini secchi sono una variante del classico piatto di spaghetti con polpette tanto amato anche negli Usa. Ecco la ricetta

Spaghetti con polpettine fritte e pesto di pomodorini secchi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli spaghetti con polpettine fritte e pesto di pomodori secchi sono una deliziosa e sfiziosa variante al classico piatto di spaghetti al sugo rosso con polpette, noto anche come spaghetti with meatballs.

Il pesto di pomodori secchi dona al piatto un gusto nuovo, delicato e molto appetitoso. Inoltre si abbina perfettamente al sapore della carne delle polpette, senza coprirlo, ma anzi valorizzandolo al meglio.

Semplice e veloce da realizzare, è un primo piatto ideale per sorprendere i vostri ospiti e appagare i loro palati. 

Vediamo, quindi, come preparare questo piatto.

Ingredienti

  • 400 g di spaghetti
  • 70 g di pomodori secchi
  • q.b di basilico
  • q.b di mandorle
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio di semi

Ingredienti per le polpette

  • 110 g di carne di vitello
  • 12 g di parmigiano reggiano
  • 80 g di salsiccia
  • 15 g di pangrattato
  • q.b di prezzemolo
  • 1 uovo
  • q.b di latte
  • q.b di noce moscata
  • q.b di scorza di limone

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli spaghetti con polpettine fritte e pesto di pomodori secchi per prima cosa preparate il pesto di pomodori secchi

Necessari sono i pomodori secchi, non sott’olio, ma in confezione: lasciarteli a bagno con acqua calda per circa mezz’ora. Dopodiché strizzateli accuratamente; quindi tritaterli in un mixer insieme alle mandorle tostate, al basilico, ed all’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e pepe.

Non tritate il tutto troppo finemente, ma lasciate il composto leggermente grossolano. Non esagerate nemmeno con l’olio: se necessario lo aggiungerete nel momento in cui la pasta andrà risaltata in padella e condita con il pesto.

Assaggiate il pesto prima di condire la pasta così da poter regolare, in base ai vostri gusti, l’intensità del sapore del pesto.

Una volta pronto potete passare a preparare le polpette. Utilizzate due ciotole: una di piccole dimensioni in cui sbattere l’uovo con un pizzico di sale e pepe e nell’altra, di dimensioni più grandi, versate la carne di vitello macinata. Quindi private la salsiccia della pelle, schiacciatela con una forchetta ed unitela alla carne trita. Aggiungete il parmigiano, il prezzemolo tritato, la scorza di limone, il pangrattato, un po’ di noce moscata grattugiata, un po’ di latte e al centro, formando una cavità, l’uovo sbattuto. Mescolare il tutto con le mani, aggiustando di sale e di pepe, fino ad ottenere un composto omogeneo.

Una volta pronto formare con l’impasto ottenuto delle sfere di piccole dimensioni. Non appena saranno tutte pronte, scaldate l’olio di semi in un padellino antiaderente.

Mentre l’olio si scalda, mettete a bollire l’acqua per la pasta (salate l’acqua e versate la pasta quando sarà stato raggiunto il bollore) e passate le polpettine sul pangrattato in modo che si impanino per bene. Verificate che l’olio sia ben caldo quindi friggete le polpette.

Una volta cotte e dorate scolatele con l’apposito mestolo e tamponatele con della carta paglia o con della carta assorbente. Scolate la pasta al dente, passatela in una padella per risaltarla: aggiungete il pesto e se necessario diluitelo con altro olio se troppo denso.

Aggiungete le polpettine e mescolate bene per far amalgamare i sapori. Lasciate quindi risaltare in padella, a fuoco basso, per un paio di minuti.

In alternativa potete preparare delle lasagne alla bolognese o delle lasagne alla zucca, altri due piatti molto amati e di sicuro successo.

Spaghetti con polpettine fritte e pesto di pomodorini secchi

Conservazione

Gli spaghetti con polpettine fritte e pesto di pomodori secchi vanno consumati ben caldi dopo la loro preparazione.

I consigli di Francesca

Per una piatto più leggero potete anche cuocere le polpette, non fritte, ma al forno: è necessario sempre impanarle con del pangrattato, aggiungendo un filo d'olio una volta disposte sulla teglia con carta da forno, e lasciarle cuocere a forno statico per circa 15/20 minuti e fino a completa doratura.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!