Spaghetti poveri con pomodori secchi

Gli spaghetti poveri con pomodori secchi sono un primo piatto semplice e veloce da preparare ma che conquisterà tutti. Ecco la ricetta

Spaghetti poveri con pomodori secchi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli spaghetti poveri con pomodori secchi sono un primo piatto che utilizza degli ingredienti facilmente reperibili, che si rifanno alla tradizione ma con un po’ di originalità, aggiungendo anche dei pomodorini secchi e della mozzarella che renderanno il tutto ancora più particolare.

La preparazione è semplicissima, perfetta quindi anche per coloro che non hanno molto tempo da dedicare alla preparazione dei pasti. Il risultato finale, però, sarà davvero strepitoso e piacerà davvero a tutti.

Vediamo, quindi, come preparare gli spaghetti poveri con pomodori secchi.

Ingredienti

  • 400 g di spaghetti
  • 80 g di acciughe sott’olio
  • 1 cipolla
  • q.b di capperi
  • q.b di olive nere
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di peperoncino
  • 50 g di pangrattato
  • q.b di prezzemolo
  • 50 g di pomodori secchi
  • 1 mozzarella
  • q.b di basilico
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli spaghetti poveri con pomodori secchi dovete partire dalla base, ovvero dalla cipolla e dall’aglio che andranno tritati finemente ed aggiunti in una padella antiaderente ben capiente insieme ad abbondante olio extravergine d’oliva. Fate andare il tutto per qualche minuto così che la cipolla inizierà a dorarsi. Aggiungete anche le acciughe e continuate a mescolare.

Fatto questo dissalate i capperi passandoli sotto abbondante acqua fredda e tritateli o lasciateli interi ed uniteli al soffritto. Fate la stessa cosa anche con le olive e del peperoncino ed aggiungete il tutto al soffritto iniziale. A parte, in un’altra padella, mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva e fate tostare il pangrattato, aggiustando di sale.

Sgocciolate i pomodori secchi, riduceteli in pezzi o in strisce ed aggiungetele al condimento. Nel frattempo dedicatevi alla pasta, che dovrà essere cotta in abbondante acqua salata, portata ad ebollizione e scolata quando è ancora al dente. Versate la pasta in padella con il condimento e fate saltare il tutto aggiustando di olio extravergine d’oliva. A questo punto non vi resta che aggiungere anche del prezzemolo, se lo desiderate, ed il pangrattato. Fate saltare il tutto per qualche altro minuto e servite con dell’altro pangrattato in superficie i vostri spaghetti poveri con pomodori secchi.

Adagiate delle fettine di mozzarella sul vostro piatto se desiderate sentire il contrasto tra il calore della pasta e la nota fresca invece della mozzarella oppure aggiungetela al condimento prima di aggiungere il pangrattato. Servite gli spaghetti poveri con delle foglie di basilico fresco.

In alternativa potete preparare degli spaghetti cacio e pepe o delle fettuccine Alfredo.

Spaghetti poveri con pomodori secchi

Conservazione

Gli spaghetti poveri con pomodori secchi vanno consumati ben caldi subito dopo la loro preparazione così da apprezzae le varie consistenze presenti all’interno di questa preparazione.

I consigli di Fidelity Cucina

Potete omettere i pomodori secchi e la mozzarella se volete dare vita ad un piatto più tradizionale, tenendo soltanto il pangrattato, i capperi e le olive come condimento della vostra pasta. Se lo desiderate potete aggiungere anche del formaggio grattugiato per dare una nota di sapore ancora più intensa alla vostra preparazione.

Altre ricette interessanti
Commenti
Michaela Nuccio

26 agosto 2017 - 22:15:19

Facili veloci, ma sembrerebbero gustosi!

0
Rispondi