Primi Piatti   •   Zuppe, minestre e vellutate   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light

Vellutata di cavolfiore e patate

La vellutata di cavolfiore e patate è un piatto molto leggero, perfetto per la stagione invernale e che si prepara con estrema semplicità. Ecco la ricetta

Vellutata di cavolfiore e patate
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La vellutata di cavolfiori e patate è un primo piatto leggero e nutriente, semplice e veloce da realizzare che saprà conquistare tutti i palati, anche quelli più esigenti.

Questo piatto è ottimo accompagnato con dei crostini o con una spolverata di parmigiano ed è un piatto che si presta per una cena semplice ma ricca di sapori, perfetta nella stagione fredda. Per preparare questa vellutata sono necessari pochi passaggi ma il successo è assicurato.

Vediamo insieme come realizzarla e come ottenere un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 600 g di cavolfiori
  • 400 g di patate
  • 700 ml di acqua
  • 1 dado vegetale
  • 60 g di scalogno
  • 30 ml di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di noce moscata

Preparazione

Per iniziare la preparazione della vellutata di cavolfiori e patate mondate il cavolfiore togliendo le foglie esterne e le parti centrali più dure conservando solo le cimette. Tagliate le cimette in piccoli pezzi e lavatele con abbondante acqua corrente, poi tenetele da parte in una ciotola capiente.

Pulite e pelate le patate e tagliatele in piccoli pezzi. In una pentola fate rosolare a fuoco basso lo scalogno affettato finemente con l’olio extravergine di oliva. Aggiungete nella pentola le cimette del cavolfiore precedentemente tagliate, fatele rosolare per qualche minuto e unite poi le patate. Versate l’acqua nella pentola in modo da coprire a filo le verdure.

Aggiungete il dado vegetale e la noce moscata, coprite con coperchio e cuocete per 30 minuti a fiamma bassa.

Se le verdure dovessero asciugarsi troppo aggiungete un pochino di acqua per renderle più tenere. Terminata la cottura frullate il tutto con un frullatore a immersione in modo da ottenere una crema fluida e omogenea. Aggiustate di sale e pepe e impiattate la vellutata ancora calda aggiungendo un giro d’olio.

In alternativa potete preparare una vellutata di zucchine o una vellutata di broccoli.

Conservazione

La vellutata di cavolfiori e patate si conserva per al massimo un paio di giorni in un contenitore ermetico. Andrà scaldata prima di consumarla.

I consigli di Giada

Prima di gustarla scaldatela per qualche minuto in una pentola a fiamma medio-bassa girandola in modo che non si attacchi ai bordi della pentola. Potete rendere la vellutata ancora più saporita cospargendola in superficie con dell’erba cipollina tagliata finemente.

Altre ricette di Primi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!