Baccalà all’emiliana

Il baccalà all'emiliana è un secondo piatto in cui il pesce viene arricchito dal pomodoro e dalle patate. Il risultato è delizioso. Vediamo insieme come prepararlo ed alcuni consigli per un risultato davvero perfetto

Baccalà all’emiliana
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il baccalà all’emiliana è una ricetta molto semplice, in cui il baccalà viene cotto in umido insieme al pomodoro ed alle patate. Un piatto unico, quindi, che contiene al suo interno anche il suo contorno, che ne arricchisce il sapore e la consistenza. Il baccalà all’emiliana è un piatto adatto ad una cena in famiglia ma che si può proporre anche nei gironi di festa. Vediamo insieme come prepararlo.

Ingredienti

  • 500 g baccalà
  • 500 g patate a pasta gialla
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • farina 00 q.b.
  • 1 cipolla
  • 500 ml di sugo di pomodoro
  • 300 ml di brodo di verdura
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • origano

Baccalà-all-emiliana-99810

Preparazione

Per iniziare la preparazione del baccalà all’emiliana dovete partire proprio dal baccalà, che andrà sciacquato per bene sotto acqua fredda corrente e poi asciugato con della carta assorbente. Eliminate la pelle e le spine e poi riducetelo in tocchetti di media dimensione. La dimensione dei tocchi di baccalà è molto importante perché dei tocchetti troppo piccoli finirebbero per rompersi durante la cottura.

Una volta pronto il pesce dedicatevi alle patate, che andranno pelate, lavate e poi ridotte in tocchetti o bastoncini in base ai vostri gusti. Passate i tocchetti di baccalà nella farina e passate alla loro cottura. Spostatevi sui fuochi e in una padella mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva. Aggiungete i rocchi di baccalà e fatelo rosolare per bene su tutta la superficie. Quando il baccalà avrà un aspetto ben dorato potrete toglierlo dalla padella e metterlo su un piatto coperto con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Adesso tritate finemente la cipolla così che risulti poi quasi invisibile all’interno del piatto e fatela soffriggere con dell’olio extravergine d’oliva per qualche minuto. Aggiungete, quindi le patate e dopo qualche minuto anche il sugo di pomodoro, che potete preparare voi stessi mettendo a rosolare aglio e cipolla in olio extravergine d’oliva, aggiungendo pomodoro fresco o pelati e passare poi con passa verdure. Se invece state utilizzando della passata potete aggiungerla direttamente alal cipolla aggiustando di sale ed origano. Fate andare per una decina di minuti sul fuoco, aggiungendo del brodo di verdura se il liquido dovesse restringersi troppo.

Quando le patate saranno quasi pronte aggiungete anche i tocchetti di baccalà e fate proseguire la cottura per altri 5 minuti circa, rigirando un paio di volte così che il pesce si impregni per bene del suo sugo di cottura.

Una volta terminata la cottura il vostro baccalà all’emiliana è pronto per essere servito ai vostri ospiti con un filo d’olio extravergine d’oliva a cruda e una spolverizzata di pepe nero.

Consigli e varianti

Il baccalà all’emiliana può essere arricchito ancora di più con del prezzemolo tritato. Se volete ottenere un battuto di cipolla ancora più fine potete passare dei tocchetti grossolani di cipolla al mixer. Avrete in questo modo un battuto perfetto.

Il baccalà all’emiliana è un secondo piatto molto ricco, ma in alternativa potete servire del baccalà alla vicentina, dei calamari ripieni o degli involtini di pesce spada.

Conservazione

Il baccalà all’emiliana si conserva per un paio di giorni al massimo coperto con della pellicola trasparente oppure chiuso all’interno di un contenitore ermetico.

Altre ricette di Secondi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!