Baccalà fritto

Il baccalà fritto è un piatto sfizioso e veloce da preparare, perfetto per gli amanti del pesce ma anche per chi ha poco tempo in cucina. Vediamo insieme come prepararlo ed alcuni consigli per ottenere un risultato perfetto

Baccalà fritto
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il baccalà fritto è un secondo piatto consumato e preparato davvero in ogni regione d’Italia. La sua preparazione è molto semplice dal momento che bisogna dissalare il baccalà e poi cospargerlo con della farina prima di friggerlo in olio ben caldo. Il risultato è un piatto molto semplice, come si nota dia pochissimi ingredienti che lo compongono, ma il sapore davvero molto buono. Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo baccalà fritto.

Ingredienti

  • 500 g di baccalà
  • 50 g di farina 00

Ingredienti per friggere

  • olio d’oliva q.b.

Baccalà-fritto-87337.

Preparazione

Per iniziare la preparazione del baccalà fritto dovete innanzitutto dedicarvi al baccalà, che andrà tenuto a bagno in acqua fredda per due giorni, cambiando frequentemente l’acqua così da dissalarlo per bene.

Una volta trascorsi due giorni in cui il baccalà è stato così trattato potete scolarlo ed asciugarlo, tamponando con un canovaccio oppure con della carta assorbente. Riducete il baccalà in pezzi e dedicatevi adesso alla sua panatura, che avverrà semplicemente passandolo nella farina facendo attenzione che tutta la superficie del baccalà venga cosparsa.

Adesso mettete abbondante olio d’oliva a scaldare in una padella ben capiente e, quando questo sarà ben caldo potete aggiungere anche i vari pezzetti di baccalà. Fate cuocere per almeno 4-5 minuti e poi giratelo così da far proseguire la cottura per altri 4-5 minuti anche dall’altra parte ed avere in questo modo un risultato perfettamente dorato da entrambe le parti.

Una volta ben dorato il baccalà fritto andrà tolto dall’olio utilizzando una schiumarola e poi adagiate i vari pezzi su un piatto coperto con della carta assorbente in modo tale da fargli perdere l’olio in eccesso. Cospargete con del sale e servite il baccalà fritto ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo.

Baccalà-fritto-87337

Consigli e varianti

Quando andate a realizzare i pezzi del baccalà fritto attenzione a non crearne di troppo piccoli. I tocchi, infatti, devono essere di media grandezza per ottenere un risultato davvero perfetto.

Il baccalà fritto è un secondo piatto veloce da preparare ma al tempo stesso davvero molto gustoso e sfizioso. In alternativa, però, potete servire un fish and chips, delle polpette di pesce o degli spiedini di pesce. Per chi non amasse il pesce potete servire dei nuggets di pollo o delle polpette di carne fritte. Preparazioni semplici e sfiziose, che piaceranno davvero a tutti, ai grandi ed ai più piccoli e che sono adatte davvero a mille occasioni diverse.

Conservazione

Il baccalà fritto è ottimo da mangiare ben caldo subito dopo averlo preparato così da poterlo gustare per bene ed apprezzare la croccantezza della sua pellicina esterna. Il baccalà fritto, però, si conserva per al massimo un giorno coperto con della pellicola trasparente. Prima di essere nuovamente servito però il baccalà fritto andrà però scaldato in forno o in microonde per qualche secondo. Il consiglio comunque è quello di consumare il baccalà fritto subito dopo la sua preparazione per apprezzarlo al meglio.

Altre ricette di Secondi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!