Calamari ripieni

I calamari ripieni sono un secondo piatto molto classico e gustoso, che può essere preparato in tante varianti. Vediamo la ricetta per prepararli ed in quali varianti portarli a tavola

Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I calamari ripieni sono un secondo piatto a base di pesce molto conosciuto e preparato in tutto il mondo. I calamari, infatti, per la loro stessa struttura interna si prestano molto bene per contenere un ripieno, che può essere preparato in tantissime varianti.

I calamari ripieni, infatti, sono una ricetta tradizionale e classica ma in quanto tale conoscono diverse rivisitazioni e varianti sempre molto gustose. Noi adesso, però, andremo a vedere come preparare dei classici e gustosissimi calamari ripieni.

Calamari-ripieni

Ingredienti per i calamari

  • 500 g calamari
  • 1 bicchierino di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio
  • Prezzemolo q.b.

Ingredienti per il ripieno

  • 3 spicchi d’aglio
  • 100 g di pangrattato
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • concentrato di pomodoro q.b.
  • Una manciata di capperi
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Ingredienti per la salsa

  • 1 limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei calamari ripieni dovete partire propri dall’ingrediente principale di questa ricetta, ovvero dai calamari. Questi, infatti, andranno privati innanzitutto della testa e dei tentacoli. Pulite molto accuratamente tutta la tasca eliminando ogni residuo così che possa poi essere pronta per accogliere il ripieno, che andrete a preparare adesso.

Questa operazione è molto importante per cui perdete qualche minuto in più per non rovinare tutta la preparazione.

I tentacoli andranno a questo punto tagliati in pezzi più piccoli perchè andranno utilizzati per il condimento.

Ripieno dei calamari

Quando i vostri calamari saranno pronti e ben puliti potete iniziare a dedicarvi al ripieno. Spostatevi quindi sui fuochi ed in una padella aggiungete l’aglio, che potete lasciare intero o tritare con l’apposito attrezzo, i capperi, anche questi tritati o interi, i tentacoli ed il concentrato di pomodoro. Aggiungete poi il pangrattato e fate dorare per qualche minuto. Quando il pangrattato sarà pronto lasciatelo freddare e solo a quel punto aggiungete il prezzemolo ed il parmigiano reggiano grattugiato.

A questo punto tutto è pronto per andare a farcire i vostri calamari ripieni. Prendete le varie tasche ed andatele a riempire per circa 3/4 della loro capienza utilizzando un cucchiaio per inserire il ripieno. Chiudete i vostri calamari ripieni utilizzando uno stuzzicadenti, così che il vostro ripieno non possa fuoriuscire.

Cercate di riempire le tasche quanto più vi è possibile in modo tale da avere un dei calamari ripieni davvero golosi ed irresistibili.

Fate molta attenzione a non riempire troppo i vostri calamari altrimenti questi potrebbero poi esplodere in fase di cottura, rovinando irreparabilmente i vostri calamari ripieni.

Cottura dei calamari

Adesso prendete una padella ben capiente e versatevi due spicchi d’aglio e dell’olio extravergine d’oliva e fate rosolare il tutto. In questo caso potete scegliere di lasciare gli spicchi ancora interi così da andarli a rimuovere poi quando i vostri calamari ripieni saranno pronti.

Sfumate con del vino bianco e lasciate evaporare per bene affinché il sapore del vino non sia troppo forte all’interno dei vostri calamari ripieni e a quel punto potete coprire con un coperchio per continuare la cottura. In questa fase finite di aggiustare di sale e di pepe secondo i vostri gusti o secondo quelli dei vostri ospiti, che saranno poi quelli che andranno a consumare i vostri calamari ripieni.

Quando la cottura dei vostri calamari ripiani sarà quasi ultimata potete aggiungere un’altra mangiata di prezzemolo tritato, che arricchirà di sapore il vostro piatto e doneranno anche una nota di colore molto bella da vedere. A questo punto la preparazione è terminata e non resta che togliere gli spicchi d’aglio interi lasciati prima.

Se lo desiderate in questa fase potete sporcare tutto con del concentrato di pomodoro, che farete saltare insieme ai calamari ripieni così da arricchire ancora di più il loro sapore.

Salsa al limone

Come prima cosa estraete il succo del limone, filtrandolo se dovessero esserci delle parti di polpa all’interno. Aggiungete il succo di limone in una ciotola insieme a dell’olio extravergine d’oliva, del sale, uno spicchio d’aglio tritato con l’apposito attrezzo e del prezzemolo tritato al coltello. Emulsionate il tutto con una forchetta e cospargetene la superficie dei calamari ripieni in padella.

I calamari ripieni sono un secondo piatto apprezzato davvero da tutti e che per questo costituisce una soluzione perfetta per diverse occasioni, che siano una semplice cena fra amici così come una giornata di festa o una cena importante.

Calamari-ripieni

Consigli e varianti

Per la realizzazione dei calamari ripieni potete utilizzare anche i totani, che sono molto simili ai calamari.

Fate molta attenzione alla cottura dei calamari ripieni che non devono cuocere troppo altrimenti correreste il rischio di avere dei calamari troppo gommosi.

Per gli ospiti che non gradiscono il pesce potete realizzare un secondo di carne altrettanto goloso e classico, come ad esempio del pollo arrosto con patate al forno, che piacerà anche ai più piccoli.

Conservazione

I calamari ripieni si conservano molto bene per un paio di giorni al massimo in frigorifero, se chiusi all’interno di un contenitore ermetico o coperti con della pellicola trasparente. È comune consigliabile consumarli ancora caldi subito dopo averli preparati per apprezzarne la loro consistenza.